20 luglio 2009

Hit Parade che non c'è 2009/ Settimana n.28 del 19 luglio

Dopo l’abbuffata di nuovi ingressi di 7 giorni fa, settimana più tranquilla, con solo tre nuove segnalazioni e un reingresso. E con la nuova settimana arriva anche un nuovo N. 1. Questa volta è Hold The Line, il dancehall alternativo che “fa vibrare come un Nokia” di Major Lazer.


Hit Parade che non c'è - 19 Luglio 2009

1Hold The Line
Major Lazer

2Ready for the weekend
Calvin Harris

3La mangiatrice di uomini
Paola Turci

4Storia di una favola
La Fame Di Camilla

5The Crying Lightning
Arctic Monkeys

6Sick Muse
Metric

7Fuck You
Lily Allen

8I Start To Run
White Denim

9Heartbreaker
MSTRKRFT Ft John Legend

10Verrà l'estate
Pacifico feat. Malika Ayane

11Pretty Wings
Maxwell

12Contro vento
Malika Ayane

13Audacity Of Huge
Simian Mobile Disco

14D.O.A. (Death of Auto-Tune)
Jay-Z

15Paranoid
Kanye West feat Mr. Hudson

16Make Her Say
Kid Cudi feat. Kanye West & Common

17Non piango più
Valentina Giovagnini

18Can't Stop Feeling
Franz Ferdinand

19Diamond Rings
Chipmunk

20Remedy
Little Boots



In seconda posizione rapida salita per il nuovo singolo di Calvin Harris, Ready For The Weekend, mentre in terza rientra La mangiatrice di uomini, pennelleta da Francesco Bianconi dei Baustelle (e si sente) per la rediviva Paola Turci. Questa settimana s’è deciso di dare un po’ più di attenzione alla produzione nostrana, anche se la scarsezza di novità rende la ricerca piuttosto difficile.

Tuttavia delle cose meritevoli si riescono a trovare. E così al N. 4 entra un’altra nuova segnalazione, Storia di una favola, primo singolo per La Fame di Camilla. Il nome particolare è quello della band italo-albanese nata a Bari che sta segnalandosi nel nostro panorama grazie a una felice combinazione di testi ben costruiti (scritti dal leader Ermal Meta con un occhio puntato anche al suo paese di origine, come evidenziato proprio da “La storia di una favola”) e di un pop con influssi indie-rock che funziona perfettamente alla radio e che non sfigura di fronte a parecchie band analoghe di provenienza estera. Probabilmente, fosse nato in Inghilterra, il quartetto a questo punto sulla copertina di qualche rivista trendy e in predicato di debuttare in vetta alla album chart. Qui in Italia le cose vanno decisamente in maniera diversa. Ma comunque qualcosa si sta muovendo (forse)...

Il resto della Top 10 vede in bella successione Crying Lightning degli Arctic Monkeys, Sick Muse dei Metric, Fuck You di Lily Allen, i White Denim di I Start To Run che salgono per la prima volta in Top 10, Heartbreaker e infine un altro pezzo in salita proveniente dallo stivale, il bel duetto tra Pacifico e la lanciatissima Malika Ayane, Verrà l’estate. E sempre la coppia Pacifico Ayane entra al N. 12. Infatti la Ayane, ormai classificabile come una delle maggiori novità dell’anno in campo nostrano (non che ci sia stata poi tanta scelta), vi approda con il nuovo singolo, Contro vento, dal suo album MALIKA AYANE, scritta appunto da Pacifico, autore anche di un precedente successo della ragazza, l’atmosferica “Sospesa”.

Ultima nuova entrata al N. 17, seppur non esattamente “nuova”, per la compianta Valentina Giovagnini. Non piango più è infatti un ottimo singolo pubblicato nel 2005 che ammicca un po’ (brillantemente) a “Libertango” e che ora (ri)trova, meritatamente, spazio nel secondo album della cantante aretina, il postumo L'AMORE NON HA FINE. Sebbene la nostra scelta riguardi un brano uscito anni fa, va segnalato che per la promozione dell’album è stato invece impiegato il pezzo omonimo come singolo “ufficiale”. Da notare che i ricavati delle vendite del disco, uscito il 15 maggio, verranno destinati in beneficenza.

by ilgmk


Alla prossima.

Classifica precedente: Settimana n.27 del 12 Luglio

9 commenti:

Boss ha detto...

Scusate l'O.T.
Dovrei trovare il titolo di un pezzo,credo un single, che andava in discoteca anni 82/83Cantato in italiano sul genere Pino D'angiò.
A parte il ritornello musicale le uniche parole che mi sono rimaste in mente sono "los cabrones tutturuha tutturuha"
Se magari qualche mio contemporaneo si ricorda il titolo...
Grazie e scusate l'intrusione

Fabio ha detto...

Come grande sostenitore di Valentina Giovagnini, mi congratulo con voi per aver inserito anche una sua canzone in questa speciale classifica.
Se mi posso permettere, il singolo di Non piango più è stato pubblicato nell'estate del 2003 e sarebbe dovuto essere l'anteprima di questo disco che invece è uscito postumo sei anni dopo... A dire il vero questo disco sarebbe dovuto uscire agli inizi del 2003 dal momento che Valentina si era presentata alle selezioni per quel Sanremo con il brano L'amore non ha fine ma venne scartata.

A presto,
Fabio

ilgmk ha detto...

Grazie Fabio per la correzione! Stavolta "mi ha fregato" il sito ufficiale che da (nella discografia) il singolo uscito nel 2005. In effetti Wikipedia dava il 2003, ma dato che mi aveva già tirato qualche fregatura, stavolta mi ero basato su una fonte che sembrava più affidabile. Invece nella discografia c'è l'errore, che adesso ho visto non c'è invece nella biografia, dove è riportato il dato corretto. Se c'è qualcuno che può avvisare chi gestisce il sito affinchè corregga...;)
Ciao!
Marco

Anonimo ha detto...

Il brano dance del 1999 molto ispirato alla base di Quale Idea di Pino d'Angio' è Don't call me baby dei Madison Avenue che raggiunse anche la n.1 in UK nel maggio 2000

ilgmk ha detto...

Non penso Boss stesse cercando quello. Ha descritto un brano in italiano del periodo 82/83.

Tra l'altro non son proprio riuscito a trovare nulla. Mi spiace. Spero in qualcuno più informato di me:)

Ciao!
Marco

Anonimo ha detto...

Sono stato troppo precipitoso ma stavolta forse ho azzeccato il brano che nella sua oscenità probabilmente mi è rimasto in mente quale possibilr prggior brano della italo disco peggiore di tutti i tempi.
E' el 1983 e si chiama Cavrones di Koma Band ecco il link di tale scherzo di natura

http://www.youtube.com/watch?v=RMtxWIwwtWo

ilgmk ha detto...

@ Anonimo:

non posso che darti ragione! Di una bruttezza che sfiora il metafisico!:)
Devo ancora riprendermi dall'ascolto...
Complimenti per averlo trovato! Anche se sarebbe bene non riesumare certe reliquie del passato, alla stregua di certe mummie da film horror: portano solo guai...;)

Ciao!
Marco

Boss ha detto...

è lui... incredibile, è peggiorato col tempo, ma dimolto.
Grazie infinite ad anonimo e a tutti coloro che hanno contribuito a questa scoperta...

Boss ha detto...

http://it.wikipedia.org/wiki/Alberto_Solfrini
L'autore comunque ci ha lasciati nel 2007... Grazie ancora e continuate a sviluppare il progetto delle classifiche http://www.hitparadeitalia.it/classifiche/shit/shitchart.htm perlomeno io sono arrivato qui passando dal sito hitparadeitalia