21 luglio 2009

Zoccole zoccole zoccole

Non ci posso credere. No, non mi riferisco al fatto che il nostro vostro premier se la fa con prostitute dichiarate: questo lo sapevamo da tempo e non avevamo bisogno delle registrazioni pubblicate dall'Espresso. Non mi riferisco nemmeno a quella cosa patetica di assoldare "grandi quantitativi di donne", farle vestire tute in nero, dotarle di nickname quali Clarissa ed Alessia e farle cantare "Meno male che Silvio c'è". Che questo individuo avesse bisogno di cure ce lo diceva pure sua moglie. No, quello che mi ha sconvolto è altro.

E' il livello culturale di questa incredibile persona, ed il suo gusto musicale. Cioè. Avete letto cosa metteva come colonna sonora della sua alcova? Zoccole zoccole zoccole da quel grande capolavoro della cultura moderna che è il musical Scugnizzi di un gigante quale Sal Da Vinci.

Non ci sarebbe bisogno di indagare più di tanto nella vita di quest'uomo, sulla sua affiliazione alla P2 (tessera nr. 1816), sul mistero della provenienza dei suoi soldi, sulle collusioni con la mafia, sulle sentenze comprate e sui giudici e testimoni corrotti. No niente di tutto questo. Basterebbe essere informati sui suoi gusti musicali. In un paese serio uno che mette Sal Da Vinci come sottofondo non dovrebbe essere candidato neanche come amministratore di condominio.

Non ci posso credere. Zoccole, zucculune, zucculell... mentre la Patrizia aspettava nel lettone grande di Putin. Cioè. Il 45% degli italiani ha scelto di mettere il paese in mano a questa persona. Zoccole, zucculune, zucculell!

4 commenti:

.mau. ha detto...

non hai proprio capito? Dopo essersi sorbiti Sal Davinci, anche una notte col PresConsMin può essere accettabile!

tortnoise ha detto...

Che cazzata di post!

Ma perche` se Silvietto con le mignottine ci giocava ascoltando Disamistade di De Andre` cambiava qualcosa?

Una precisazione:
Scugnizzi e` un film del 1989 diretto da Nanni loy.
Dal film e` stato tratto il musical
"C'era una volta...Scugnizzi" del 2002, di Claudio Mattone ed Enrico Vaime

chartitalia ha detto...

@.mau.:
senti ma questa cosa del lettone grande di putin, con le tendine (!), non è meravigliosa? fa molto Luigi XVI e Maria Antonietta, con la corte che assite tutto intorno per controllare che il matrimonio sia stato consumato... ah, che nostalgia dell'ancient regime...


@tortnoise:
> Ma perche` se Silvietto con le mignottine ci giocava ascoltando Disamistade di De Andre` cambiava qualcosa?

Beh, questa cosa che non si riesce a vedere il collegamento tra il cattivo gusto dell'uomo più potente d'Italia e lo sfacelo in cui ci ritroviamo credo che faccia parte del problema di questo paese

grazie invece per la precisazione su film e musical

Gaetano Gubinelli ha detto...

Charitalia, sono con te... Purtroppo mi sto rendendo conto che ogni giorno che stiamo scavando sempre più, ormai siamo nel grottesco roba da opera buffa... solo che quì di buffo non c'e' niente.