19 settembre 2009

Pirl Parade 2009/ Settimana n.37 (dal 12 all'18 settembre)

Testa a testa tra la RAI (per aver tolto la copertura legale a Report) e la solita tessera P2 nr. 1816 (perchè ormai fuori di testa) per la conquista del Pirl della scorsa settimana: la spunta l'azienda di Stato ma per il rotto della cuffia. Veniamo alle nomination di questa settimana.

1. Antonio Di Pietro
Sospettare sempre di quelli che fanno coincidere un partito con il loro nome: non si sa mai dove si va a finire. E non poteva essere diversamente con questo masaniello molisano. Beh, sembra che abbia utilizzato i soldi dei rimborsi elettorali per rimpinguare il suo patrimonio immobiliare. Deve aver appreso molto dei metodi usati dai politici che ha indagato quando faceva il pubblico ministero...

2. La RAI
Rischia di essere una abituèe di questa nostra rubrica. Probabilmente ha superato sè stessa con la vicenda del Porta a Porta dedicato al patetico show della tessera P2 nr. 1816 sulla consegna delle casette abruzzesi e della soppressione di Ballarò. Il tutto per ottenere una emorragia di pubblico e regalare audience a Canale 5. Un capolavoro di managerialità.

3. Renato Brunetta
Succede che L'Espresso critica il ministro Brunetta e questo genio in compresse come reagisce? Utilizza un sito istituzionale del governo italiano, pagato da tutti i contribuenti, per attaccare l'organo di stampa, reo di aver messo in dubbio le sue panzane. E' finita che si è beccata una denuncia per peculato ed abuso di ufficio.

4. Piero Sansonetti
E' stato direttore di Liberazione, quotidiano ufficiale di Rifondazione Comunista ed è una delle facce più note tra i mezzibusti televisivi, prezzemolo immancabile di tutti i talk show. Invitatissimo da Raiset probabilmente perchè noto per la sua pochezza dialettica e comunque funzionale a rappresentare una opposizione inetta e parolaia. Tant'è che è stato invitato alla mitica trasmissione di Porta a Porta sulle casette abruzzesi, dove si è fatto onore dichiarandosi anti-italiano. In realtà, rivelandosi maestro nell'arte tutta italiana di adeguarsi zerbinescamente al potente di turno senza disturbarlo con alcuna domanda imbarazzante.

5. Rocco Siffredi
Il mitico porno-divo pare che abbia nascosto un tesoro in Ungheria, oltre a quello tra le gambe... E' stato infatti pizzicato dalla Guardia di Finanza a nascondere centinaia di migliaia di euro di reddito.

Ok. Qui sotto potete sceglier il vostro Pirl (ricordiamo che è possibile selezionare contemporaneamente più di una scelta).


Alla prossima.

Pirl Parade precedente: Settimana del 11 Settembre 2009

2 commenti:

Oronzo ha detto...

Beh, penso che il Circus della F1 una nomination se la sia guadagnata, grazie alla vicenda del Crashgate...

Sul blog dell'ottimo Verdier ho letto che un cronista del TG2, ricordando il grande Wess (riposi in pace), ha detto che il brano più famoso del suo sodalizio con Dori Ghezzi è "Tu nella mia vita"; peccato che per tutta la durata del servizio ci fosse in sottofondo "Un corpo e un'anima"...

Tizz ha detto...

Ho votato... e per la prossima settimana permettetemi di suggerirvi, tra le nominations, quel "furbissimo" latin-lover "de noantri" - nonchè stratega del circus della F1 - nonchè paziente marito di un'oca giuliva.....