08 marzo 2010

Hit Parade che non c'è 2010/ Settimana n. 9 dell'8 Marzo

Ribadendo che quelli che votano l'attuale centro-destra mi fanno schifo, veniamo a quest'altra puntata della nostra classifica che non c'è. In testa continuano a stazionare i Sick Tamburo con la loro divertente Parlami per sempre, in testa anche alle vostre preferenze insieme ad un altro gruppo italiano indipendente, i Lemmings con l'altrettanto piacevole Pret-a-porter. Molto gettonata da voi risulta anche la piacevole sorpresa Caro Emerald con Back It Up, a tenere alta la bandiera del jazzabilly.

Al solito, prima delle chiacchiere di commento, eccovi la Top 20 completa, da cui potete votare direttamente i vostri preferiti, mentre più giù trovate il player per poter ascoltare l'intera playlist.




Ah, per una volta parliamo del team che stila questa classifica un po' particolare. A parte chi vi scrive, del team fanno parte (in ordine di longevità nel gruppo):
- Il mitico Pop! che avete imparato a conoscere in questi anni per i suoi ficcanti e precisi commenti alla Top 100 dei brani di maggior successo della settimana; la sua cultura sulla musica pop (appunto) contemporanea è mostruosa, così come il suo fiuto per i brani di qualità che spopoleranno dopo svariati mesi.
- Massimo Siddi: tra i più prolifici nel segnalare nuovi brani, è molto attivo sulle tematiche inerenti copyright e dintorni; cura una radioweb molto vivace: Radio Atlantide dove potete ritrovare diversi dei brani che vi proponiamo in queste pagine.
- DJ Paul From London (al secolo, Paolo Cipolla): alterna la sua attività di tecnico informatico alla sua passione, la musica dance in tutte le sue innumerevoli varianti; molto attivo nei social network dove si diletta con il suo blog personale, la sua pagina MySpace, quella su Facebook e sinanche su LinkedIn.
- Gianluca ForestOne: in mezzo a tanti esterofili piuttosto convinti, mi dà una grossa mano a tenere alta la bandiera della musica italiota, di cui scova delle vere e proprie chicche; purtroppo ha anche un debole per la musica scandinava :-)
- Fizbong (al secolo, Federico Zonga), il più recente acquisto del nostro team; studente verso i 22 anni residente in quel di Fano (provincia di Pesaro-Urbino, nelle Marche). Tanta passione per tutto quello che fa pop-culture (musica, cinema e sport soprattutto) e in particolare per la storia del rock. Musicalmente parlando parecchio esterofilo ma si sta ravvedendo da quando frequenta il team della "Hit Parade che non c'è".

Altri collaboratori l'hanno fatto in passato (e non è detto che non ritornino): questa è comunque la composizione attuale. Mi sembrava doveroso, per una volta, presentare chi c'è dietro queste segnalazioni. Ah... nello spirito del nostro team, ovviamente le porte sono aperte a chiunque abbia voglia di contribuire. Nel caso specifico è necessario solo che siate degli ascoltatori abituali e non casuali delle ultime novità musicali. Mandatemi un mail all'indirizzo del blog, mida04(chiocciola)gmail.com, o del sito, hpi(chiocciola)fastwebnet.it.

Ok, ciò detto veniamo ad una veloce presentazione delle novità di questa settimana, sempre numerose come al solito (ben 8).

Iniziamo con due pezzi che arrivano drettamente dalla Top 40 UK (la classifica più ricca di pezzi innovativi dei questi anni 2000): dopo la collaborazione con Chase & Status il rapper inglese Ben Drew (alias Plan B) si prepara all'uscita del secondo album, da cui tratto questa trascinante Stay Too Long.

E' già una piccola celebrità in Gran Bretagna, ma credo che non passerà inosservata neanche dalle nostre parti Marina Lambrini Diamandis, in arte Marina And The Diamonds, nata in Galles ma di evidente origine greca. Il suo album di debutto THE FAMILY JEWELS è già in circolazione Oltremanica (nonostante la Warner italiana finora si sia guardata bene dal pubblicarlo in Italia...) e ha debuttato al quuinto posto nella chart locale, anche sulla base di canzoni che rivelano una verve e una vocalità originalissime, come il più recente singolo Hollywood.

Originale il mix di suoni naturali ed elettronici contenuti in Two Dots di Lusine (alias Jeff McIlwain), così come Let Go degli svedesi jj. Di tutt'altro genere invece la proposta seguente: Ain't No Grave dell'icona country (e non solo) Johnny Cash.

Altra proposta per gli Yeasayer: con i suoi colori tropicali, la sambeggiante O.N.E. (secondo singolo estratto dal loro secondo album, ancora fresco di stampa, intitolato ODD BLOOD) potrebbe essere un successo "di culto" per i mesi caldi in arrivo o addirittura il brano che rivela al grande pubblico l'ottimo trio di Brooklyn, New York.

Infine due proposte piuttosto inusuali. Tornano gli splendidi Tindersticks, glorioso gruppo che negli anni '90 aveva prodotto delle vere e proprie perle di di brit-pop orchestrale. Forse non all'altezza di tali vette, ma la title-track del loro ultimo album, Falling Down a Mountain è un pezzo di elegantissima fattura e molto sofisticato.

Ed anche questa volta siamo riusciti a scovare un pezzo di musica italiana, al di là del televoto... Neroblu di Lorenzo Palmeri. E' una piacevolissima sorpresa questo architetto prestato alla musica, mette a segno un esordio coi fiocchi con l'aiuto di Franco Battiato, Saturnino ed Andy di Bluvertigo.

Alla prossima.

Classifica precedente: Settimana n.8 del 1° Marzo

Nessun commento: