04 aprile 2007

Classifica Film: Stagione 1977/78

L'industria cinematografica americana in questa stagione cala un tris d'assi impressionante e pone le basi per il dominio assoluto su tutte le cinematografie nazionali, quella italiana inclusa. Date uno sguardo alle prime tre posizioni in classifica: Guerre stellari, La febbre del sabato sera e Incontri ravvicinati del 3° tipo. Checchè se ne pensi della qualità artistica di tali pellicole, non c'è ombra di dubbio che siamo di fronte a "cinema puro", capace di incidere sull'immaginario collettivo e sulla mitologia contemporanea. Tanto di cappello.

E la produzione italiana, che pure aveva retto alla grande per la prima parte degli anni '70, con cosa risponde? Tenetevi forte: Ecco noi per esempio di Sergio Corbucci, La mazzetta di Sergio Corbucci, Piedone l'Africano di Steno, Tre tigri contro tre tigri di Sergio Corbucci e Steno. E' ovvio che se il vertice della produzione italiana è in mano ad un mediocre mestierante quale Corbucci o ad un poco più che onesto travet della celluloide quale Steno, cos'altro ci si può aspettare? Che l'importanza della produzione nazionale vada a puttane, come puntualmente succederà negli anni successivi.

E mentre la commedia all'italiana classica lentamente va estinguendosi (l'8° posto di Lugi Magni con In nome del papa re, il 15° de Il gatto di Luigi Comencini, e lo splendido Una giornata particolare di Scola addirittura oltre la Top 20), le cose migliori della cinematografia nazionale arrancano in posizioni non elevatissime (18° posto del vincitore di Cannes, Padre padrone dei fratelli Taviani e, fuori Top 20, Ecce bombo di Nanni Moretti).

A nobilitare la stagione cinematografica provvedono ulteriori opere (al di fuori della Top 20) del calbro di New York New York di Martin Scorsese, con una Liza Minnelli al top della forma, il film forse più celebrato (vince l'oscar per il miglior film) di Woody Allen, Io e Annie, ed un prodigioso grande vecchio, Luis Bunuel, con Quell'oscuro oggetto del desiderio.

Ok, questa è la classifica completa dove abbiamo aggiunto, per meglio farvi identificare il film e quando disponibile, il link a materiali (spezzoni, trailer e simili) disponibili in rete.


- Box Office Italia -
I 20 maggiori incassi della stagione 1977/78

  1. Guerre stellari (Star Wars), di George Lucas; con: Mark Hamill - Carrie Fisher - Harrison Ford - Alec Guinness - Peter Cushing - Anthony Daniels - Peter Mayhew.

  2. La febbre del sabato sera (Staurday Night Fever), di John Badham; con: John Travolta, Karen Lynn Gorney, Barry Miller, Joseph Cali, Bruce Ornstein.

  3. Incontri ravvicinati del 3° tipo (Close Encounters of the Third Kind), di Steven Spielberg; con: Richard Dreyfuss, François Truffaut, Teri Garr, Melinda Dillon, Cary Guffey, Bob Balaban.

  4. Ecco noi per esempio..., di Sergio Corbucci; con: Adriano Celentano, Renato Pozzetto, Barbara Bach, Giuliana Calandra, Antonio Casagrande, Capucine, Enrica Bonaccorti.

  5. Agente 007 - La spia che mi amava (The Spy Who Loved Me), di Lewis Gilbert; con: Roger Moore, Barbara Bach, Curd Jürgens.

  6. La mazzetta, di Sergio Corbucci; con: Nino Manfredi, Paolo Stoppa, Ugo Tognazzi, Marisa Merlini, Marisa Laurito, Imma Piro.

  7. Airport '77 (Airport '77), di Jerry Jameson; con: Jack Lemmon, Lee Grant, Brenda Vaccaro, George Kennedy, James Stewart, Joseph Cotten, Olivia de Havilland, Christopher Lee.

  8. In nome del papa re, di Luigi Magni; con: Nino Manfredi, Carmen Scarpitta, Carlo Bagno, Danilo Mattei, Salvo Randone, Ettore Manni.

  9. L'orca assassina (Orca - Killer Whale), di Michael Anderson; con: Richard Harris, Charlotte Rampling, Bo Derek, Will Sampson, Robert Carradine, Keenan Wynn.

  10. Piedone l'Africano, di Steno; con: Bud Spencer, Enzo Cannavale, Dagmar Lassander, Baldwin Dakile.

  11. Tre tigri contro tre tigri, di Sergio Corbucci - Steno; con: Renato Pozzetto, Paolo Villaggio, Cochi Ponzoni, Enrico Montesano, Dalila Di Lazzaro, Nanni Loy, Anna Mazzamauro, Massimo Boldi, Gabriella Giorgelli, Renzo Ozzano.

  12. Le avventure di Bianca e Bernie (The Rescuers), di Wolfgang Riethermann; con: [animazione].

  13. Pane, burro e marmellata, di Giorgio Capitani; con: Enrico Montesano, Rossana Podestà, Claudine Auger, Rita Tushingham, Adolfo Celi.

  14. Il ...Belpaese, di Luciano Salce; con: Paolo Villaggio, Silvia Dionisio, Gigi Reder, Anna Mazzamauro, Pino Caruso, Massimo Boldi.

  15. Il gatto, di Luigi Comencini; con: Mariangela Melato, Ugo Tognazzi, Philippe Leroy, Dalila Di Lazzaro, Michel Galabru, Jean Martin, Aldo Reggiani, Bruno Gambarotta, Luigi Comencini, Matteo Spinola.

  16. Abissi (The Deep), di Peter Yates; con: Robert Shaw, Jacqueline Bisset, Nick Nolte, Louis Gossett Jr., Eli Wallach.

  17. Il prefetto di ferro, di Pasquale Squitieri; con: Giuliano Gemma, Claudia Cardinale, Stefano Satta Flores, Francisco Rabal, Lina Sastri.

  18. Padre padrone, di Paolo e Vittorio Taviani; con: Omero Antonutti, Fabrizio Forte, Saverio Marconi, Marcella Michelangeli, Stanko Molnar, Nanni Moretti, Gavino Ledda.

  19. Quell'ultimo ponte (A Bridge Too Far), di Richard Attenborough; con: Dirk Bogarde, James Caan, Michael Caine, Sean Connery, Edward Fox, Elliott Gould, Gene Hackman, Anthony Hopkins, Hardy Krüger, Laurence Olivier, Ryan O'Neal, Robert Redford, Maximilian Schell, Liv Ullmann.

  20. Via col vento [R] (Gone with the Wind), di Victor Fleming; con: Vivien Leigh - Clark Gable - Leslie Howard - Olivia de Havilland - Hattie McDaniel.

NB: Fare riferimento alla nota metodologica per le fonti utilizzate e per i dettagli su come la classifica è stata ottenuta.

Oltre i primi 20

Tra i film oltre la 20-esima posizione, questi sono quelli che riteniamo più interessanti.
  • Al di là del bene e del male di Liliana Cavani
    Dominique Sanda, Erland Josephson, Robert Powell, Virna Lisi, Philippe Leroy, Carmen Scarpitta, Elisa Cegani, Umberto Orsini, Renato Scarpa

  • Porci con le ali di Paolo Pietrangeli
    Franco Bianchi, Cristiana Mancinelli Scotti, Lou Castel, Anna Nogara, Benedetta Fantoli, Beniamino Placido

  • New York New York (New York New York) di Martin Scorsese
    Liza Minnelli, Robert De Niro, Lionel Stander, Georgie Auld, Diahnne Abbott, Barry Primus

  • Una giornata particolare di Ettore Scola
    Sophia Loren, Marcello Mastroianni, John Vernon, Françoise Berd, Nicole Magny, Tiziano De Persio, Alessandra Mussolini

  • I ragazzi del coro di Robert Aldrich
    Charles Durning, Tim McIntire, Louis Gossett Jr., Randy Quaid, Perry King, Don Stroud, James Woods, Blair Brown

  • Io e Annie (Annie Hall) di Woody Allen
    Woody Allen, Diane Keaton, Carol Kane, Tony Roberts, Paul Simon, Shelley Duvall, Christopher Walken

  • Ecce bombo di Nanni Moretti
    Nanni Moretti, Glauco Mauri, Luisa Rossi, Lina Sastri, Fabio Traversa, Age, Alberto Abruzzese

  • Certi piccolissimi peccati (Un eléphant, ça trompe énormément) di Yves Robert
    Jean Rochefort, Anny Duperey, Claude Brasseur

  • Wagon-lits con omicidi (Silver Streak) di Arthur Hiller
    Gene Wilder, Jill Clayburgh, Richard Pryor, Patrick McGoohan, Ned Beatty, Scatman Crothers, Richard Kiel

  • Io ho paura di Damiano Damiani
    Gian Maria Volonté, Erland Josephson, Angelica Ippolito, Mario Adorf, Laura Trotter

  • Ciao maschio di Marco Ferreri
    Gérard Depardieu, Marcello Mastroianni, James Coco, Mimsy Farmer, Geraldine Fitzgerald

  • Casotto di Sergio Citti
    Jodie Foster, Luigi Proietti, Ugo Tognazzi, Paolo Stoppa, Michele Placido, Mariangela Melato, Ninetto Davoli, Catherine Deneuve

  • Goodbye amore mio! (The Goodbye Girl) di Herbert Ross
    Richard Dreyfuss, Marsha Mason, Quinn Cummings, Barbara Rhoades, Paul Benedict

  • Quell'oscuro oggetto del desiderio (Cet obscur objet du desir) di Luis Bunuel
    Fernando Rey, Carole Bouquet, Angela Molina, Julien Bertheau, André Weber, Milena Vukotic

  • American Graffiti [R] (American Graffiti) di George Lucas
    Richard Dreyfuss - Ron Howard - Candy Clark - Charles Martin Smith - Cynda Williams - Paul Le Mat - Harrison Ford - Kathleen Quinlan

  • Colpo secco (Slap Shot) di George Roy Hill
    Paul Newman, Michael Ontkean, Lindsay Crouse, Jennifer Warren, Strother Martin, Melinda Dillon

  • Black Sunday (Black Sunday) di John Frankenheimer
    Robert Shaw, Marthe Keller, Bruce Dern, Fritz Weaver, Bekim Fehmiu, Michael V. Gazzo

  • Telefon (Telefon) di Don Siegel
    Charles Bronson, Lee Remick, Donald Pleasence, Alan Badel, Patrick Magee

  • Una donna tutta sola (An Unmarried Woman) di Paul Mazursky
    Jill Clayburgh, Alan Bates, Michael Murphy, Cliff Gorman

  • La croce di ferro (Cross of Iron) di Sam Peckinpah
    James Coburn, Maximilian Schell, James Mason, David Warner, Senta Berger

  • In cerca di Mr. Goodbar (Looking for Mr. Goodbar) di Richard Brooks
    Diane Keaton, Tuesday Weld, William Atherton, Richard Kiley, Richard Gere, Tom Berenger, Brian Dennehy

  • Donna Flor e i due suoi mariti (Dona Flor e seus dois maridos) di Bruno Barreto
    Sonia Braga, José Wilker, Mauro Mendoça

  • Allegro non troppo di Bruno Bozzetto
    [cartoni]

Oltre la classifica

Infine, segnaliamo i film che, nonostante l'insuccesso al botteghino, sono comunque rimasti nella storia del cinema e spesso sono divenuti dei veri e propri cult, elencati in ordine di nostro gradimento.
  • I duellanti (The Duellist), di Ridley Scott; con: Keith Carradine, Harvey Keitel, Albert Finney, Edward Fox, Robert Stephens, Tom Conti.

  • L'amico americano (Der amerikanische Freund), di Wim Wenders; con: Bruno Ganz, Dennis Hopper, Lisa Kreuzer, Gérard Blain.

  • Providence (Providence), di Alian Resnais; con: John Gielgud, Dirk Bogarde, Ellen Burstyn, David Warner, Elaine Stritch, Tanya Lopert.

  • Valentino (Valentino), di Ken Russell; con: Rudolf Nureyev, Leslie Caron, Michelle Phillips, Carol Kane, Felicity Kendal, Huntz Hall, David de Keyser, Seymour Cassel, William Hootkins, Lindsay Kemp.

  • La ballata di Stroszek (Stroszek), di Werner Herzog; con: Bruno S., Eva Mattes, Clemens Scheitz, Wilhelm von Homburg, Burkhardt Diest.

  • Il diavolo probabilmente (Le diable probablement), di Robert Bresson; con: Antoine Monnier, Tina Irissari, Henri de Maublanc.

  • Eraserhead - La mente che cancella (Eraserhead), di David Lynch; con: John Nance, Charlotte Stewart, Jeanne Bates, Judith Anna Roberts, Jack Fisk, Laurel Near.

  • La merlettaia (La dentelliere), di Claude Goretta; con: Isabelle Huppert, Yves Beneyton, Florence Giorgetti, Sabine Azéma.

  • L'uomo che amava le donne (L'homme qui amait les femmes), di Francois Truffaut; con: Charles Denner, Brigitte Fossey, Nelly Borgeaud, Geneviève Fontanel, Nathalie Baye, Leslie Caron.

  • Hitler - Un film dalla Germania (Hitler, ein Film aus Deutschland), di Hans Jürgen Syberberg; con: Heinz Schubert, Peter Kern, Hellmut Lange, Rainer von Artenfels, Martin Sperr, Peter Moland, Johannes Buzalski, Alfred Edel, Amélie Syberberg.

  • L'occhio privato (The Late Show), di Robert Benton; con: Art Carney, Lily Tomlin, Bill Macy, Ruth Nelson, Eugene Roche, Joanna Cassidy.

  • Gli aquiloni non muoiono in cielo (Dites-lui que je l'aime), di Claude Miller; con: Gérard Depardieu, Miou-Miou, Dominique Laffin, Jacques Danis, Claude Piéplu.

  • Gli uomini non si possono violentare (Män kan inte valtas), di Jorn Donner; con: Anna Godenius, Gösta Bredefeldt, Toni Regner, Goran Schauman, Algot Bostman, Nils Brandt, Christina Indrelij, Marta Laurent.

  • Il gabbiano, di Marco Bellocchio; con: Giulio Brogi, Laura Betti, Pamela Villoresi, Remo Girone, Gisella Burinato, Remo Remotti, Mattia Pinoli.

  • L'uomo di marmo (Czlowiek z marmuru), di Andrzej Wajda; con: Krystyna Janda, Jerzy Radziwilowicz, Tadeusz Lomnicki, Jacek Lomnicki, Krystyna Zachwatowicz, Michal Tarkoski, Piotr Cieslak.

  • Chroma Angel chiama Mandrake (Handle with Care), di Jonathan Demme; con: Paul Le Mat, Candy Clark, Marcia Rodd, Charles Napier, Ed Begley Jr..

  • Le colline hanno gli occhi (The Hills Have Eyes), di Wes Craven; con: Susan Lanier, Robert Houston, Martin Speer, Dee Wallace, Michael Berryman.

  • L'albero dei desideri (Drewo Shelanija), di Tenghiz Abuladze; con: Lika Kawtaradse, Sosso Ciaschwliani, Tamina Tuajewa, Sofiko Chiaureli, Z. Kolelisvili.

Comunque ancora un'annata da leccarsi i baffi.

Classifica precedente: Classifica Film: Stagione 1976/77

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Ricordo che quando, su questo sito, fu aperto uno spazio x il cinema, furono fatte presenti le difficoltà di individuare con esattezza gli effettivi incassi dei film. Devo arguire che le difficoltà non sono state superate....

chartitalia ha detto...

beh, le difficoltà sono sempre quelle, quindi la classifica ha validità nell'ambito delle approssimazioni pre-specificate

Anonimo ha detto...

dove sono spettatori ed incassi dei singoli film

naruto 70 ha detto...

vi ringrazio perche' avete colmato una lacuna riguardo alle stagioni cinematografiche dei vari anni, pero' perche' non pubblicare insieme ai film anche spettatori ed incassi?

Anonimo ha detto...

perche' nelle classifiche delle varie stagioni l' incasso e' scritto solo per il primo nel box office?

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Che vada a p.....e?
A mio avviso ti sei espresso in un modo esagerato. Trattare poi Steno e Corbucci (così come si era fatto con Ciccio e Franco)... Bah!
Il blog ovviamente è molto interessante. Certi commenti meno.
W Piedone. Almeno erano film carini e e divertenti non volgari (c' erano giusto le cosidette commedie sexy). Oggi il massimo che va in classifica sono le pecorecciate con De Sica e Boldi e quelle robe di Notte prima degli esami.
Riguardo il podio che dire se non che roba. Questo si che è un podio. Film apprezzati sia dal pubblico che dalla critica (non tutta magari, ma una bella parte si).

Anonimo ha detto...

Nelle stagioni successive e cioè quelle 79/80 e 80/81 lo produzione italica da come ho letto quì si riprenderà, ma solo per poco purtroppo.

Anonimo ha detto...

Per gli incassi e il numero di pubblico mi pare che la risposta ci fosse nel secondo commento.

Ammappete, la riedizione di "Via col Vento" dopo oltre 20 anni va ancora bene tutto sommato.

Anonimo ha detto...

Azz! Per due posizioni "Le Avventure di Bianca e Bernie" non è in Top Ten. Peccato. Però mi pare sia andato comunque bene.