19 luglio 2008

Pirl Parade 2008/ Settimana n.29 (dal 12 al 18 Luglio)

L'attuale ministro della giustizia Franco Alfano, ex portaborse dell'avvocato di BelliCapelli, è il trionfatore del Pirl della scorsa settimana, interrompendo il dominio del suo premier che durava da 4 settimane. Ma veniamo alle nomination di questa settimana.

1. La stampa italiana per il delitto di Lloret de Mar
Durante la vicenda di Federica Squarisa, la ragazza padovana uccisa a Lloret de Mar, la stampa italiana si è comportata nel solito modo bieco: ha montato un normale fatto di cronaca sbattendo l'episodio in prima pagina per settimane e settimane, e accusando la polizia spagnola di non fare il suo dovere. Mentre in Italia gli autori dei delitti non vengono mai individuati (ancora si sta indagando sul delitto di via Poma di qualche decennio fa), la polizia spagnola ha risolto il caso in una manciata di giorni. E come ha fatto notare il governo catalano, forse sarebbe meglio che la stampa italiana non distogliesse l'attenzione dal disastroso operato dell'attuale governo.

2. Bankitalia per il suo allarme sulla skuola italiana
Tra le tante cacce alle streghe di questo governo, c'è anche quella contro gli insegnanti. Si è scomodata anche Bankitalia (Bankitalia!) con una inkiesta senza capo nè coda che mischia banalità, contraddizioni senza capo nè coda, preparando il terreno a provvedimento capestro contro la skuola, publika kredo.

3. Francesca Martini, per l'bolizione della black-list dei cani pericolosi
Chi è Francesca Martini? Se esistesse ancora il ministero della Salute, ne sarebbe il ministro. Avendo l'attuale governo abolito il ministero (come anticipazione all'abolizione della salute stessa), costei risulta solo sottosegretaria alla Salute. Sinora si è distinta per aver abolita la lista dei cani aggressivi introdotta dal governo precedente. Cioè cani quali rottweiler, pitbull, doberman protagonisti di aggressioni feroci. Certo, non sono mica così pericolosi come i bambini rom.

4. Cloaca Maxima Gasparri
Quest'uomo che rappresenta la speranza di tutti gli italiani (se è diventato ministro lui, posso farlo anch'io) ha definito il CSM come una cloaca. Gasparri non riesce che a parlare di sè.

5. La Chiesa e la sua concenzione della vita
C'è un padre che da oltre dieci anni sta vegliando la figlia Eluana che non potrà mai più risvegliarsi dallo stato vegetativo in cui si trova. Può essere mantenuta in vita solo artificialmente. Ci sono commissioni scientifiche e giuristi che si sono espressi sulla liceità dell'interruzione di questo accanimento. Ma tutto ciò sembra trascurabile rispetto alla volontà della Chiesa che intende dettare ed imporre i comportamenti all'intera società, credenti e non credenti.

6. Ottaviano Del Turco
Non so cosa abbia fatto esattamente e, forse, lo capiremo nei prossimi mesi. Ma certamente è partecipe di un sistema melmoso bipartizan teso a depredare soldi pubblici. Essendo Del Turco stato socialista e craxiano, mi viene in mente l'apologo dello scorpione e della rana: le tangenti le ha nel DNA.

Queste sono le nomination della settiamna. Qui sotto potete esprimere il vostro vo(mi)to per il PIRL della settimana.



Alla prossima.

Pirl Parade precedente: Settimana n.27 (dal 5 all'11 luglio 2008)

4 commenti:

Amel Bent ha detto...

Ero indecisa fra la 1 e la 5 ma alla fine ho votato la 1, tanto il comportamento della Chiesa non è una novità (ma in realtà nemmeno quello della stampa)! XD

diego ha detto...

quello che ha fatto questa Francesca Martini è inqualificabile!!!

Anonimo ha detto...

LA VITA ATTACCATA AD UNA SPINA SPERO PROPRIO CHE NON TOCCHI MAI A ME NESSUNO PUO DECIDERE PER ME NE LA CHIESA NE TANTO MENO QUESTI POLITICI DI M...

TREMALNAIK ha detto...

Avrei gradito una nomination bipartisan per la sinistra con Bassolino e Iervolino in testa poichè il nano ha pulito Napoli con una scopa speciale fabbricata coi capelli della Moratti