17 dicembre 2008

Chart Internazionali 2008/ Novembre: 5a settimana

Le classifiche internazionali di USA e UK dal dal 23 al 29 novembre 2008, con l'aggiunta questa settimana di quelle Turche.




USA ALBUM (settimana 23/29-11-2008)

1 (*) Kanye West - 808s & Heartbreak
2 (4) Taylor Swift - Fearless
3 (*) Guns N' Roses - Chinese Democracy
4 (1) Beyoncé - I Am...Sasha Fierce
5 (*) Ludacris - Theater Of The Mind
6 (*) The Killers - Day & Age
7 (2) Nickelback - Dark Horse
8 (6) soundtrack - Twilight
9 (7) various artists - Now 29
10 (3) David Cook - David Cook


USA SINGLE (settimana 23/29-11-10-2008)

1 (2) Single Ladies (Put A Ring On It) - Beyoncé
2 (1) Live Your Life - T.I. feat. Rihanna
3 (3) If I Were A Boy - Beyoncé
4 (4) Whatever You Like - T.I.
5 (7) Just Dance - Lady GaGa feat. Colby O'Donis
6 (5) Hot N Cold - Katy Perry
7 (9) Miss Independent - Ne-Yo
8 (8) So What - Pink
9 (12) Womanizer - Britney Spears
10 (13) I'm Yours - Jason Mraz


UK ALBUM (settimana 23/29-11-2008)

1 (*) The Killers - Day & Age
2 (*) Guns N' Roses - Chinese Democracy
3 (*) Rhydian - Rhydian
4 (1) Leona Lewis - Spirit
5 (*) The Priests - The Priests
6 (3) Stereophonics - A Decade In The Sun: Best Of
7 (6) Kings Of Leon - Only By The Night
8 (8) Pink - Funhouse
9 (5) Girls Aloud - Out Of Control
10 (7) Il Divo - The Promise



UK SINGLE (settimana 23/29-11-2008)

1 (*) Greatest Day - Take That
2 (1) If I Were A Boy - Beyoncé
3 (4) Live Your Life - T.I. feat. Rihanna
4 (3) Human - The Killers
5 (5) Hot N Cold - Katy Perry
6 (6) The Boy Does Nothing - Alesha Dixon
7 (9) Womanizer - Britney Spears
8 (2) Hero - The X Factor Finalists
9 (14) Right Now (Na Na Na) - Akon
10 (7) The Promise - Girls Aloud



Turchia ALBUM (settimana 23/29-11-2008)

1 (1) Ask-I Virane - Rafet El Roman
2 (2) Bas Gaza - Ismail YK
3 (3) Herkes Evine - Ziynet Sali
4 (7) Sen Soyle Hayat - Ferhat Gocer
5 (4) Aptal - Deniz Seki
6 (8) Dilli Duduk - Tarkan
7 (5) Gul Ki - Ferhat Gocer
8 (6) Aynen Oyle - Ajda Pekkan
9 (23) Gururum - Demet Akalin
10 (9) Heyecan - Serdar Ortac


Turchia SINGLE (settimana 23/29-11-2008)

1 (1) Womanizer - Britney Spears
2 (3) If I Were A Boy - Beyoncé
3 (7) Right Now (Na Na Na) - Akon
4 (4) Hot N Cold - Katy Perry
5 (2) Keeps Gettin' Better - Christina Aguilera
6 (5) Forgive Me - Leona Lewis
7 (6) Live Your Life - T.I. feat. Rihanna
8 (8) Liar - Madcon
9 (9) Miles Away - Madonna
10 (11) Play & Win - Slow Motion



Kanye West - 808s & Heartbreak
Come ampiamente prevedibile, il quarto album di Kanye West debutta in testa alla chart americana, ma con "sole" 450mila copie vendute (poco meno della metà di ciò che vendette il precedente "Graduation" l'anno scorso nei suoi primi sette giorni), e destinato dunque a scendere precipitosamente già nella seconda settimana sul mercato. "808s & Heartbreak" paga così il "tradimento" del pubblico che ha scoperto e apprezzato il 31enne artista di Atlanta come rapper, ma che realizzare un disco "pop" e "cantato" per West fosse una scommessa coraggiosa l'avevamo già inuito e scritto ai tempi dell'uscita del primo singolo "Love Lockdown". Il disco inoltre manca clamorosamente i Top 10 britannici, entrando appena al n°11 (dopo un numero 2 e un numero 1) e fa ancora peggio in Germania (numero 30) e Francia (52). E' già tempo di pronunciare la parola "flop" o ci penserà il prossimo singolo estratto Heartless a raddrizzare la situazione, o perlomeno a conquistare all'artista di colore un nuovo pubblico?

* * *

Guns N' Roses - Chinese Democracy
Se West almeno il primo posto l'ha temporaneamente conquistato, va molto peggio ai Guns N'Roses, che dopo un'attesa -estenuante, per i residui fans...- di ben 15 anni hanno finalmente sfornato il loro sesto album, i cui costi di lavorazione avrebbero superato i 13 milioni di dollari. Come una gigantesca "corazzata Potemkin", o un Titanic se preferite, il "kolossal" di Axl Rose si è miseramente sgonfiato al suo arrivo sul mercato. Le 261mila copie vendute in America nei primi 7 giorni ammontano a meno di un centesimo di ciò che ha venduto il loro classico album di debutto "Appetite For Destruction", e la critica è stata a dir poco tiepida sull'incerta qualità delle canzoni qui contenute. L'album ha raggiunto il numero 1 soltanto in sei Paesi sinora, cioè Canada, Polonia, Svizzera, Finlandia, Nuova Zelanda e Slovenia: un po' pochino... E il primo singolo Chinese Democracy nulla aggiunge a ciò che già si conosceva del loro stile tra glam e hard rock.

* * *

Ludacris - Theater Of The Mind
La concomitanza con l'uscita del disco di Kanye West toglie anche a Ludacris, per la prima volta in cinque anni, la soddisfazione del primo posto per un suo nuovo album. Eppure il sesto album del rapper dell'Illinois apre con il più che dignitoso totale di 213mila copie, che in altri momenti dell'anno sarebbe bastato per la vetta. Il singolo di maggior successo (numero 25 negli States) finora estratto da "Theater Of The Mind" è One More Drink, con la partecipazione dell'immancabile T-Pain.

* * *

The Killers - Day & Age
Visto l'affollamento "stagionale", risultano ridimensionate, almeno in America, anche le aspettative dei Killers, il cui precedente "Sam's Town" aveva esordito al secondo posto. Anticipato da un singolo troppo "elettronico" per i palati d'Oltreoceano come Human, il terzo album della band di Las Vegas va invece ancora una volta dritto al primo posto nella chart britannica, precedendo clamorosamente gli stessi Guns N'Roses. Brandon Flowers e soci hanno già deciso il secondo estratto dal disco (interamente prodotto dal dj/remixer Stuart Price), che sarà Spaceman.

* * *

Single Ladies (Put A Ring On It) - Beyoncé
Proprio mentre viene eletto dal magazine americano Rolling Stone come "miglior singolo dell'anno", Single Ladies (Put A Ring On It) riporta Beyoncé dove la stessa "If I Were A Boy" (ancora stabile al terzo posto) non era riuscita, cioè al numero 1. Dunque la curiosa scelta di estrarre due singoli quasi contemporaneamente dal suo nuovo album, "I Am...Sasha Fierce", ha pagato e ora la Knowles può vantarsi di aver avuto più "numeri 1" americani in proprio (sono 5) di quanti non ne avesse ottenuti come componente delle Destiny's Child (ferme a 4).

* * *

Rhydian - Rhydian
Al secolo Rhydian Roberts, il 25enne baritono gallese si è fatto conoscere al grande pubblico britannico attraverso la sua partecipazione all'edizione 2007 di X Factor, in cui si è classificato secondo, alle spalle di Leon Jackson. Ora si prende una sottile rivincita nei confronti di quest'ultimo, il cui primo album "Right Now" si era affacciato al 4° posto in ottobre una settimana prima di precipitare al 20° e poi sempre più in basso. Tra gli undici brani con cui Rhydian si cimenta, tra una "Somewhere" (quella di "West Side Story") e una "Who Wants To Live Forever" dei Queen, c'è una sua versione di The Impossible Dream, canzone scritta nel 1965 per il musical "Man of La Mancha".

* * *

The Priests - The Priests
Natale è alle porte, e nella chart britannica, come da tradizione, c'è posto per dischi destinati a un pubblico molto "adulto" e che altrimenti non metterebbe piede in un negozio di dischi manco se costretto. Dunque la SonyBMG ha visto lungo nel mettere sotto contratto per due milioni di dollari questo trio di preti cattolici nordirlandesi che debutta al quinto posto con un album che, inevitabilmente, si apre con la loro interpretazione dell'Ave Maria e contiene tra l'altro una O Holy Night decisamente in tema con la stagione...

* * *

Greatest Day - Take That
C'è chi insinua che la ex-boy band di Manchester, dopo il fortunatissimo ritorno sulle scene di un paio d'anni fa, si sia messa a tavolino con un team di esperti di ricerche di marketing, e abbia letteralmente "costruito" questo brano utilizzando le parole e le frasi che potevano avere più appeal presso i loro fans. Malignità a parte, Greatest Day è senz'altro un "prodotto" perfetto per il target più "adulto" che oggi compra i loro dischi, e non fallisce l'obiettivo, entrando dritto dritto al primo posto della chart inglese, e ponendo le basi per un altrettanto soddisfacente piazzamento dell'album THE CIRCUS. Come dar torto a un Robbie Williams che ora vuole rientrare nel gruppo?

* * *

Ask-I Virane - Rafet El Roman
Per una volta ci occupiamo delle classifiche provenienti dalla Turchia, Paese-cerniera tra Ovest ed Est, il cui mercato discografico è basato sugli album e non è misurato da classifiche ufficiali. Le uniche chart esistenti riflettono invece la popolarità dei singoli brani nell'airplay radiofonico e televisivo, e sono divise tra prodotti nazionali e internazionali. Il 40enne Rafet El Roman è campione del "pop turco" da metà anni '90, con milioni di album venduti. Ora la sua Ask-I Virane è al primo posto, con un arrangiamento non troppo dissimile da certe produzioni tra pop e hip hop tipicamente occidentali. Ciò che davvero fa la differenza -escluso il testo, che non sono in grado di giudicare per ovvi motivi linguistici- è lo stile vocale che invece è caratteristico di quelle latitudini.

* * *

Play & Win - Slow Motion
La chart turca "internazionale" non presenta invece alcuna peculiarità rispetto a ciò che succede del resto d'Europa, o ancor meglio, in America, dato che ben 7 dei 10 brani nella chart (tra cui i primi 5) sono "a stelle e strisce". Unica presenza "insolita", quella del trio romeno Slow Motion, con il pop elettronico di Play & Win.

by Pop!

Settimana precedente: Chart Internazionali 2008/ Novembre: 4a settimana

Nessun commento: