20 febbraio 2006

Chi ci lascia: Giancarlo Di Girolamo

Riceviamo da Christian Calabrese, e volentieri pubblico in questo spazio.
E' venuto a mancare un nostro amico.
Un amico di quelli difficili da rimpiazzare. Il suo nome era Giancarlo Di Girolamo e per noi scriveva le valutazioni dei dischi che apparivano nell'articolo settimanale dedicato alle classifiche (Voli Charter).

Una persona dal grande cuore, dalla grandissima serietà e competenza e per questo molto rispettato da tutto l'ambiente dei collezionisti italiani. Un uomo che era l'emblema dell'onesta in un mondo (quello dei collezionisti e rivenditori) che il più delle volte non brilla certo per correttezza. Sembrano parole e frasi fatte ma vi assicuro, non è così. Non sarebbero piaciute a lui (uomo sempre molto modesto, MAI amante della ribalta e mai sopra le righe) e non piacerebbero a chi le sta scrivendo adesso. Un uomo dotato di grande intuizione che in un attimo capiva chi aveva di fronte e se si poteva fidare. Difficile che sbagliasse. Gli successe solo una volta e lo ricordava sempre con amarezza.
Giancarlo era un amico con la A maiuscola e per me ha fatto delle cose veramente importanti ed ha avuto un immensa fiducia.
Se ne è andato circa 20 minuti dopo che ci eravamo salutati sotto la sua abitazione, dandoci l'appuntamento per il giorno seguente. "Alla solita ora", come usava sempre dire lui. L'ho saputo la mattina dopo, a poche ore da quell'incontro che purtroppo non è più avvenuto. Caro Giancarlo, non ti ho mai detto quanto ti fossi grato ed affezionato, anche perchè spesso tra noi non servivano tante parole, ci si intendeva molto bene. Però questa volta voglio proprio dirtelo.
Mi (ci) manchi tanto.
Con affetto, Christian

Articolo precedente della serie: Romano Mussolini

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Che triste notizia la morte di Giancarlo Di Girolamo.
Una persona onesta con cui ebbi a che fare qualche anno fa per alcuni dischi di Zero che da lui acquistai.
Ce ne fossero altri onesti e competenti come lui.
Rammaricato lascio qui un mio pensiero.

Anonimo ha detto...

Non ho mai conosciuto personalmente Giancarlo Di Girolamo,pero' ho letto suoi articoli su quella bellissima fanzine che era"Anni'60", da lui fondata con Claudio Scarpa e Norberto Checche'.
E' una frase fatta ma davvero ci lasciano i migliori

Anonimo ha detto...

Girovagando in Internet, sono riuscito a trovare il commosso scritto di Christian calabrese, un ragazzo che conosco da tempo e che si distingue per una ormai rara e tenera sensibilità. Purtroppo l'occasione è delle peggiori: il ricordo di un caro vecchio amico che se n'è andato lasciandoci un vuoto incolmabile: Giancarlo Di Girolamo. Conobbi Giancarlo quasi una trentina di anni fa, 25 sicuramente. Il tempo ci ha visti protagonisti in amicizia e in ricerche di dischi in tutta Italia... Ricordi quando partivamo per la Calabria o altri lidi in cerca di negozi che avessero ancora vecchi dischi? E quando su quel treno che ci portava a Napoli decidemmo di dare vita ad "ANNI'60"?, la PRIMA fanzine/rivista che mai in Italia si sia occupata del collezionismo dei dischi. Quante altre cose potrei scrivere, ma mi fermo qui e mi limito a ringraziarti per la tua amicizia, che non mi abbandonerà mai, neanche ora che non ci sei più. Ciao Giancarlo, te ne sei andato in punta di piedi, sorprendendoci e addolorandoci tutti. Come era usuale per te, quasi a non voler disturbare.. Questa volta però ci hai dato un dolore profondo ed insopportabile. Il tuo Amico, Claudio Scarpa.

Anonimo ha detto...

Ho saputo tramite Christian solo pochi giorni fa della mancanza di Giancarlo avvenuta mesi or sono.
Mi ha lasciato senza parole e nonostante lo abbia soltanto conosciuto superficialmente, intuii che si trattava di una persona particolare e sopratutto silenziosa, ma un silenzio che nascondeva nobilta' d'animo e profondo rispetto verso chi le stava innanzi. Doti rare oggi da riscontrare tra la gente. Ciao Giancarlo, la tua vita poteva durare ancora qui ma ora sarai sicuramente con meno preoccupazioni e ti prenderai cura di tua madre da lassu'.
Francesco

Anonimo ha detto...

ciao mi llamo igual que ese hombre pero vivo en Argentina y no lo conozco puede ser q sea familiar mio que me pongan en el libro de su erencia por que ando mal con ese temita pero bueno

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.