21 febbraio 2006

Una mezza vittoria della rete

"Martello d'Oro" Pecoraro sembra che sia tornato sui suoi passi. Forse spaventato dalla reazione della rete alla esclusione di Fiorello Cortiana dalla lista degli eleggibili, l'ha inserito al nr.2 della lista del Collegio Lombardia 3 (Pavia, Lodi, Cremona, Mantova).

Estremamente significativo è anche l'impegno preso dalla direzione dei Verdi sui seguenti punti:
  • Impegno sostanziale dei Verdi sui temi della libertà e della condivisione della conoscenza, sulle questioni inerenti a copyright, “proprietà intellettuale”, brevettabilità degli alfabeti, diffusione del software libero, riduzione della frattura digitale, infrastrutture e connettività, internet come strumento di partecipazione, sottolineando come tali temi siano a tutti gli effetti un patrimonio condiviso all’interno del partito, come avremo modo di riscontrare durante la campagna elettorale.
  • Ogni eletto verde, inoltre, si impegnerà a sostenere le precedenti istanze nella sua azione politica ed amministrativa.
  • Riconoscimento di Cortiana come referente del partito sulle tematiche di cui sopra e conseguente valorizzazione della sua persona in un ruolo di governo pertinente, nel caso di vittoria dell’Unione.
  • Candidatura di Cortiana alla Camera dei deputati nel collegio Lombardia 3 come primo nome dopo quello di Pecoraro Scanio, in aggiunta alle precedenti proposte.
Il collegio non è assolutamente di quelli facili, infarcito com'è di ottusi leghisti e forzitalioti vari, ma almeno se la può giocare. E' quindi importante far avere a Cortiana il massimo sostegno affinchè possa essere eletto e continuare a svolgere il suo ruolo attivo sulle battaglie per le libertà digitali.

Beh, tutto sommato il Pecoraro ha avuto l'intelligenza di non continuare a perseverare nell'errore madornale che aveva commesso. Ed anche se continuiamo a non stimarlo eccessivamente, è di conforto sapere che una forte mobilitazione della comunità in rete possa far cambiare opinione alle segreterie di partito. E ciò mi sembra ancora più importante di affidarsi ad un partito "infallibile".

Altrettanto importante è sapere che, a questo punto, un qualsiasi voto ai Verdi contribuisce alla elezione di Cortiana: o direttamente se dato nel Collegio 3 o indirettamente, grazie al gioco dei resti e degli scorpori, se dato in altri collegi, sopratutto se contigui.

Un invito quindi ai tanti amici che hanno a cuore le tematiche legate alla proprietà intellettuale (copyright, P2P, file sharing, condivisione della conoscenza, open source, ...) ed alle libertà digitali, di valutare la possibilità di votare i Verdi.

Nessun commento:

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.