26 luglio 2006

Calciopoli: la farsa continua

Siamo stati facili profeti nel prevedere esattamente l'evoluzione della sentenza-farsa della "giustizia sportiva". Davvero, ciò che è più offensivo è la banalità di quanto sta succedendo: una presa per il culo di tutta la mandria di coloro che si interessano di calcio.

Dopo mesi di pubblicazione di nefandezze di tutti i tipi sul pianeta calcio, succede che al massimo dirigente e responsabile di questa cancrena, viene comminata una multa! La Juventus, che avrebbe dovuta essere radiata da tutti i campionati possibili ed immaginabili, se la cava con una lieve retrocessione in B (praticamente quello che successe al Milan anni fa per aver barattato il risultato di una partita). E quel che è scandaloso è che la nuova dirigenza sembra peggio di quella precedente: stanno sbraitando di sentirsi vittime della giustizia sportiva!

Sul trattamento riservato al Milan non vale la pena spendere neanche un commento: Galliani sta già gongolando che, entro Natale, recupererà gli 8 punti di penalizzazione al Milan.

Ma i veri autori di questa sentenza sono le decine di milioni di tifosi che continueranno a seguire il prossimo campionato allo stadio, in TV, alla radio o sui giornali. Sono loro i coglioni che si meritano di essere trattati come idioti.

"La farsa continua" Compilation

Simone Cristicchi: CHE BELLA GENTE
Barry Convex: FACCIA DA CULO
Francesco Farfa: ACIDA 220
Ivan Segreto: ALLEGRA COMPAGNIA
Perurbazione: ANIMALIA
Spagna: NOI NON POSSIAMO CAMBIARE
Negrita: DESTINATI A PERDERSI
Marco Masini: VAFFANCULO

9 commenti:

Salvatore ha detto...

Già, e come ho scritto in un commento più sotto, il colmo del ridicolo è stato vedere Della Valle, Lotito e il Presidente della Juve discutere della sentenza in televisione, lamentandosi addirittura della ridicola pena che avevano subito.
Il colmo poi è stato toccato da Lotito che ad un certo punto si è messo a parlare di valori dello sport e di De Coubertein! :-(
Bleargh, mi viene da vomitare solo a pensarci, d'ora in poi visto che a politici e dirigenti di società calcistiche è concesso facciamo si che a tutte le persone sotto processo sia dato spazio televisivo per commentare la sentenza.
Già me lo vedo Provenzano: "io nienti sapia, bravu figghiu di mamma suntu, lu cultuvaturi fazzu, la mafia non so cos'è".
Che schifo!

Anonimo ha detto...

Che in questa faccenda il Milan fosse meno immischiato di altre società, l'ha affermato pure Borrelli. Se le pene si sono ridotte assumendo i contorni del ridicolo è perchè ci si è dovuti piegare ai piagnistei della Juve, che in nome del cambio di immagine, pretende l'assoluzione per bocca di un presidente moribondo.
Quello che colpisce è l'assoluzione di Carraro ma conoscendo le proprietà fisiche della merda, se galleggia nell'acqua figuriamoci nel limo.

Ad ogni modo, alle elementari la maestra alla fine di ogni racconto mi chiedeva se avessi compreso il messaggio del testo letto. Se mi ponesse la domanda adesso risponderei con una parola: ripudiare.
Per un brigatista che rinnega l'ideologia che lo ha portato in carcere...puff...si materializza lo sconto di pena.
Se sei intercettato al telefono esultando per l'acquisizione di questa o quella banca...basta dire "...abbiamo sbagliato a non accorgerci in tempo di quello che stava accadendo..." e...puff...sei pulito.
Se il più zozzo dei ladroni, a te ben noto e da te ingaggiato come manager, ti fa vincere coppe e scudetti ma poi ti getta nel baratro della serie B, perchè salta fuori che decideva tutto lui; basta rimuoverlo e...puff...il TAR ti riporta in serie A.
Mi sa che compro un biglietto low cost e...puff...rigetto questo paese vomitevole.


ichwerdenicht

Anonimo ha detto...

Forse il problema è che dimentichiamo tutto. All'inizio di qualsiasi scandalo si chiede a gran voce giustizia, pulizia e radiazione dei colpevoli....poi da buoni cattolici perdoniamo tutto anche senza accertarsi se c'è pentimento sincero, quasi senza penitenza.
I tifosi avrebbero dalla loro un'arma potentissima, ma non la usano. Infatti dipende da loro non peerdonare e non seguire più il calcio, non andare allo stadio, non rinnovare gli abbonamenti anche quelli televisivi, cioè non fare più arrivare i loro soldi a queste squadre, sì perché in ogni caso queste squadre utilizzano e amministrano i soldi dei tifosi.
Deluso

diego ha detto...

hanno dato lo scudetto all'Inter, bleah!!!!!!!!!

M.S. ha detto...

La sentenza peggiore della storia. Roba da vergognarsi. Tarallucci, vino e "volemose bbene" nella miglior tradizione italiana.

E quello che fa rabbrividire è che ogni società in causa si sente lesa... Ora ci manca che, per equilibrare ancora di più i valori, penalizzino anche tutte le altre società "innocenti" e concludono il capolavoro. Bleah, che nausea, ed era l'estate che doveva cambiare il mondo del calcio... che ridere.

PS: Carraro assolto, la barzelletta del secolo.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

E’ veramente possibile che un ex capostazione avesse più potere di chi foraggia tutto il sistema? Di chi ha in mano i diritti televisivi, di chi sponsorizza il campionato o di chi finanzia le squadre in difficoltà? Come mai la giustizia sportiva ha deciso in modo differente, su casi analoghi (fideiussioni false, passaporti falsi, debiti, doping amministrativo, ecc), salvando le grandi squadre e punendo le piccole (provocandone talvolta il fallimento)......

Tratto dal libro
"Mandiamo la Juve in B - Calciopoli o Farsopoli?"
Autore: Antonello Oggiano

Anonimo ha detto...

Ma quando è che gli italiani la smetteranno di parlare a vanvera, sputando sentenze su cose di cui non conosce neanche l'1% della verità?!

La vera farsa è stato la conduzione di questo schifo di processo

1. Il giudice è stato nominato in maniera illegittima quando il procedimento era già in corso
2. C'è un errore procedurale perchè si è cominciato dal secondo grado della GS (CAF)
3. Non si è dato sapzio alla voce delle difese e non c'è stato contraddittorio
4. Le intercettazioni non si potevano utilizzare
5. Si parla di un unico illecito ma tanti art. 1 non fanno un art. 6
6. C'è incongruenza sul fatto che nessun arbitro sia stato condannato (diverso metro di giudizio) e le decisioni sulla Fiorentina sono illogiche se confrontate con quelle della Juventus
7. Moggi non era rappresentante legale come risulta da documento presentato agli atti ma non preso in considerazione dalla corte
8. Illogicità e ingiustizia manifesta nel discorso di sandulli sugli "ineliminabili tasselli strumentali", considerato come concetto inutile e sbagliato
9. In interviste rilasciate ancora "a caldo" la corte ha ammesso di aver subito pressioni mediatiche
10. Sono state inflitte una serie di sanzioni immotivate e troppe rispetto ai reati contestati: si identificano due campionati di competenza per un'unico presunto illecito
11. Mix sanzionatorio immotivato e recante danni economici ingentissimi
12. Legge europea prevede un massimo del 10% del fatturato come pena
13. Elenco danni che supera di gran lunga il 10%

E le sentenze
ma le sentenze LE AVETE LETTE???? NO!
con le loro motivazioni: quelle sentenze, smentiscono tutte le vergognose menzogne raccontate ed urlate sulla Juventus da una vergognosa campagna mediatica irradiata dai puristi del calciopulito,

si è parlato di:
- cupola
- partite truccate
- sorteggi truccati
- ammonizioni mirate
- griglie truccate che fanno illecito sportivo

Benissimo: ecco di seguito cosa dicono i giudici sportivi che hanno condannato la Juventus, in merito a quei punti


- non v’è traccia delle espressioni "sistema" e "cupola" (pag. 74, sentenza ruperto LEGGETEVELA!): ovvero la cupola non esiste
- Il capo di incolpazione come sopra formulato suppone che la Procura federale ritiene integrato l'illecito sportivo di cui all'art. 6, n. 1, C.G.S. con il compimento di atti diretti a procurare ad una squadra un vantaggio in classifica, evidentemente considerando come distinta l'ipotesi contestata, rispetto alle altre previste nella stessa norma, consistenti nel compimento di atti diretti ad alterare lo svolgimento o il risultato di una gara. (pag. 76): non c’è neanche una partita alterata, ma soltanto la classifica viene falsata, ma, attenzione, senza alterare lo svolgimento o il risultato di alcuna gara. (??!!)
- …. relativa alla alterazione del procedimento di sorteggio arbitrale. Al riguardo, infatti, affiorano ragionevoli dubbi, in presenza dei quali non può parlarsi di prove sicuramente affidabili (pag. 83): i sorteggi non sono mai stati truccati
- Né tale prova, a giudizio della Commissione, può positivamente trarsi per via deduttiva dalla circostanza che effettivamente De Santis abbia nel corso della gara ammonito due calciatori del Bologna diffidati (pag. 103): non c’erano ammonizioni mirate per squalificare giocatori che dovevano poi affrontare la Juventus
- Moggi si è reso responsabile della violazione dell’art. 1, comma 1, C.G.S., per avere interferito con l’attività del designatore Bergamo indicandogli i nomi degli arbitri da inserire nella prima griglia e facendogli espressa richiesta di assegnazione di specifici assistenti (pagg 104 – 105): la storia delle “griglie truccate” è punita con il semplice atto di slealtà sportiva.

Dove è l'illecito sportivo (violazione art. 6)?
Dove sono le telefonate di Moggi agli arbitri?
dove sono state alterate le partite? nella millanteria?
l'ex designatore Paolo Bergamo al telefono in diretta ad Antenna 3 afferma "tutte le società mi telefonavano e siccome il mio telefono era intercettato non so dire che fine abbiano fatto queste intercettazioni"(http://www.youtube.com/watch?v=VFWqhwhHOzYa), perche l'ufficio indagine della Figc non ha mai preso in considerazione queste dichiarazioni, indagando, per smentirle o confermarle lasciando tutti nel dubbio?

Non ci sono le prove, infatti la procura di Napoli non ha ancora emesso i rinvii a giudizio, perche sanno benissimo che le accuse mosse A Moggi quest'estate sono senza fondamento e che la juventiìus è stata punita da un processo sportivo SOMMARIO, dove non si è dato spazio alla voce delle difese e non c'è stato contraddittorio.... ma in sede civile le cose funzionano in modo diverso e gli avvocati non avranno difficolta a distruggere il ridicolo castello accusatorio, sputtanado difatto calciopoli

Datevi pace, cari miei e acontatevi del fatto che la porcata si è consumata vsecondo i vostri voleri di MORALISTI DA QUATTRO SOLDI

Anonimo ha detto...

Ragazzi! L'ultimo commento è quello che dice la verità! Il processo è stato una farsa epocale! Invece di fare esempi con cose che non c'entrano niente leggete le cose serie e non perdetevi in chiacchiere da bar "moralisti da quattro soldi"! Forza Juve!

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.