11 luglio 2006

Ma cos'ha detto Materazzi a Zidane?

Zinedine Zidane, perchè l'hai fatto? In queste ore il mondo si sta interrogando su cosa mai avrà detto Materazzi per far saltare i nervi di quello che viene considerato il più grande giocatore della sua generazione, tra l'altro a 10 minuti 10 dal suo ritiro ufficiale dal calcio giocato, dopo 20 anni di gloriosa carriera.

Il giornale britannico The Guardian avanza l'ipotesi che Materazzi gli abbia urlato contro "terrorista". Il giornale brasiliano O Globo ha affrontato la cosa in modo scientifico ed ha fatto decifrare il labiale di Materazzi da non udenti e pare che Materazzi abbia avanzato delle ipotesi sulle abitudini sessuali della sorella di Zidane (che non sappiamo se esiste o meno). Una variante sul tema afferma invece che Materazzi si sia pronunciato sull'onorabilità della madre di Zidane, rivolgendogli un orginale "Figlio di puttana". Un giornale arabo asserisce invece che Materazzi gli abbia rivolto uno "sporco mussulmano".

Non sappiamo se Calderoli asserisce che l'abbia apostrofato come "schifoso polentone". Chiambretti ha invece avanzato l'ipotesi che Materazzi gli abbia proposto di concludere la sua carriera all'Inter. Fatto sta che Zidane ha dato un saggio del suo mitico colpo di testa esercitandosi contro lo sterno di Materazzi.

Bah, in 20 di carriera crediamo che Zidane sia stato oggetto di tutte le provocazioni possibili ed immaginabili e che ne abbia sentito di tutti i colori. Davvero, non capiamo cosa Materazzi sia riuscito ad inventarsi: in ogni caso un altro capolavoro dell'interista in questo mondiale.

Celie a parte, è davvero vergognoso come la stampa mondiale sta trattando il povero Materazzi, accusato di lesa maestà per aver fatto saltare i nervi ad un campione nel giorno che doveva essere il più glorioso della sua carriera. Gli svedesi sono arrivati a definirlo un "maiale" e qualche esagitato islamico è arrivato a richiedere la "morte per uccisione" del difensore azzurro. Il tutto ovviamente senza uno straccio di prova. Siamo alla follia totale.

Nonostante la cazzata fatta da Zizou, ci piace concludere con una citazione di Daniel Cohn-Bendit, attuale presidente del gruppo Verdi al Parlamento Europeo: "Zidane è rimasto un ragazzino delle banlieu. È, a suo modo, un personaggio della tragedia greca, un eroe con tutte le sue grandezze e le sue debolezze".

"Ma cos'ha detto" Compilation

Paolo Mengoli: PERCHE' L'HAI FATTO
Rolling Stones: 19TH NERVOUS BREAKDOWN
Renegade: TERRORIST
Stadio: GRANDE FIGLIO DI PUTTANA
Beatles: PIGGIES
Giuseppe Verdi: E' SCHERZO O E' FOLLIA (da "Un ballo in maschera")
I Ribelli: LA FOLLIA
Litfiba: IL GIARDINO DELLA FOLLIA
Raf: INEVITABILE FOLLIA
Helen Kane: THAT'S MY WEAKNESS NOW

5 commenti:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Per me Zizou è un geniale anticonformista: quando tutti già immaginano che la palla vada in un posto, fintando lui la manda dal lato opposto; quando tutti pretendono stile da un campione di tale eleganza, lui parte di capoccia mettendo Ko il difensore.

Considerato l'evento in cui quel gesto si è prodotto...trovo la testata di Zidane molto più creativa di un successo ottenuto arrancando, o dei vuoti commenti svedesi di cui non se ne può più. Bionde e maleparole, la Svezia è tutta qua. Un pò più d'ingegno no eh?

ichwerdenicht

Anonimo ha detto...

Zinedine Zidane rivela a un giornalista dell'Equipe il motivo del suo folle gesto: So di aver sbagliato e di aver penalizzato la squadra; sono molto dispiaciuto e chiedo scusa ai compagni, all'allenatore, alla Francia intera. Quello che mi ha detto Materazzi?
Torna a giocare alla Juventus, "zebra dei miei stivali"(versione soft ANSA), zebraccia di merda (versione hard AP) ....
copio e incollo ma non ci credo!!
Se così fosse, grande Materazzi e dieci volte cretino al berbero isterico (e recidivo, molto recidivo)!!!
Iellosabmarin

diego ha detto...

la testata di Zidane è molto creativa...o forse molto creAtina?

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.