26 luglio 2008

Pirl Parade 2008/ Settimana n.30 (dal 19 al 25 Luglio)

Alla prima citazione la Chiesa sbaraglia i concorrenti e si aggiudica il PIRL della settimana scorsa per la sua concezione della vita. Queste le nomination per la settimana in corso.

1. La Chiesa per l'ipocrita contrizione sulle malefatte dei preti pedofili
Nella sua visita all'altro capo del mondo, Benedetto XVI ha chiesto scusa per i crimini effettuati dai preti in Autralia, ma s'è guardato bene dal ricevere l'associazione delle vittime di tali soprusi.

2. Bossi che se la prende con i professori del Sud
Quella caricatura di sè stesso che corrisponde al nome di Bossi se l'è presa con i professori sudisti che vessano i virgulti nordisti. Poi si è scoperto che il figlio è stato ri-bocciato per la seconda volta all'esame di maturità. E che i professori che l'hanno giudicato erano del nord.

3. Il presidente Giorgio Napolitano per aver firmato il lodo Alfano-Berlusconi
Cos'altro aggiungere? Una autentica vergogna che rende le 4 maggiori cariche dello stato al di fuori di qualsiasi legge. Il sospetto sulla scarsa adeguatezza di Napolitano nel ruolo di garante della costistuzione è del tutto legittimo.

4. Gheddafi, padre e figlio
Gheddafi padre sale sul piede di guerra contro la Svizzera, rea di aver arrestato Gheddafi figlio che sembra abbia percosso due suoi domestici.

5. Il fuori legge pataccaro
Resosi fuori legge con il lodo del maggiordomo Alfano, BelliCapelli si esisbisce nel suo unico ruolo, quello di venditore di patacche: le tasse continuano ad essere ai massimi livelli, il potere d'acquisto continua ad essere falcidiato, la criminalità continua ai soliti livelli, tutti gli indicatori economici sono ai minimi storici. Lui però si è sistemato i suoi affari innalzandosi al di sopra di qualsiasi legge, ed ha risolto la crisi dell'Alitalia. Come? Coniando lo slogan: "Amo l'Italia, volo Alitalia".

Ok, potete esprimere il vostro vo(mi)to per il PIRL della settimana.



Alla prossima.

Pirl Parade precedente: Settimana n.29 (dal 12 al 18 luglio 2008)

6 commenti:

Cesare ha detto...

Se fosse stato per me avrei inserito tra le "nominations" della Pirl Parade (della scorsa settimana o di quella in corso) anche la scelta del "Milan",squadra gestita dal Capo del Gabinetto attualmente in carica,di tesserare Ronaldinho spendendo quella barca di soldi che avrebbero potuto essere impiegati in cose più costruttive per rendere migliore la nostra sempre più derelitta Italia,specie sotto il profilo dell'occupazione. Che ne pensate (mi rivolgo anche a voi,sostenitori rossoneri:fatevi un esame di coscienza)?

Amel Bent ha detto...

Ardua scelta! Indecisa fra Bossi e BelliCapelli, alla fine ho votato per quest'ultimo!

uno di passaggio ha detto...

Preti Gay ? Chiamarli pedofili, faceva schifo ?

Luca ha detto...

Con tutto il rispetto, ma guarda che c'è una bella differenza tra essere gay e essere pedofili. Anzi, per essere ancora più precisi c'è un numero molto più alto di pedofili tra gli etero...
Evitiamo queste becere confusioni, please...
Luca

chartitalia ha detto...

ok, ok, chiedo scusa: il titolo l'avevo preso dall'articolo di Repubblica senza rifletterci più di tanto; avete ragione da vendere: correzione effettuata

frisco0 ha detto...

Vorrei innanzitutto complimentarmi per il bel sito, completo di tante ... tante informazioni. Volevo solo indurvi a rendere più velocemente disponibili queste informazioni con la possibilità di "search". Non sono riuscito a trovare nè Lindsay De Paul nè la sua Sugar me. Complimenti ancora, li meritati tutti.