04 agosto 2005

Clementina Forleo

Ogni tanto in questo sciagurato paese di cialtroni, generone romano, rozza razza padana, sciocchi e servili "intellettuali", baciapile, nani e ballerine, si scopre qualche persona che non ti fa vergognare di essere italiano. Una di queste è sicuramente Clementina Forleo.

Chi è Clementina Forleo? Per quello che è possibile sapere pubblicamente, fa di mestiere il GUP, o meglio faceva perchè ora fa il GIP. Insomma svolge un qualche ruolo di giudice nella Procura di Milano. Negli ultimi mesi è salita agli "onori" delle cronache almeno tre volte.

La prima volta lo scorso gennaio perchè ha assolto dall'accusa di terrorismo 3 islamici, argomentando che le prove raccolte evidenziavano che avevano arruolato guerriglieri e non terroristi.

La seconda volta lo scorso luglio perchè aveva protestato contro i metodi con i quali la polizia, sotto i suoi occhi, aveva arrestato un egiziano reo di non aver pagato il biglietto del tram.

La terza volta è in questi giorni, in quanto titolare dell'inchiesta che sta evidenziando metodi e ruoli della "razza padrona" padana, e ciociara: l'amministratore delegato di BPI Gianpiero Fiorani (no, non è un errore di battitura, si chiama proprio Gianpiero con la "n"), il rampante bresciano Emilio Gnutti, il nuovo "genio" della finanza italiota Stefano Ricucci ed il governatore della Banca d'Italia Antonio Fazio.

Naturalmente contro Clementina Forleo si sta sollevando il canaio costituito dai personaggi elencati in apertura del post: la razza padana a braccetto con il generone romano, gli "intellettuali" sciocchi e servili a braccetto con nani e ballerini. Nel giro di pochi mesi il nostro ineffabile ministro-ingegnere di Grazia e Giustizia (il padano Castelli) ha inviato contro due ispezioni (o tre, ho perso il conto) ministeriali sull'operato della Forleo.

Già, perchè sembra incredibile che in questo paese così servile possa esistere qualcuno che osa schierarsi a difesa di relitti umani quali islamici o egiziani, che non si prostra ammirato davanti ad evasori e truffatori ed osa accusare il gotha della finanza italiana. Già, perchè gli unici delitti che le procure devono perseguire sono solo quelli di "terrorismo" (qualunque cosa si voglia far rientrare in questo termine) o di mancato acquisto di biglietti del tram, senza infastidire chi evade decine di milioni euro o che sposta in modo non proprio cristallino miliardi di euro. E chi non si adegua verrà colpito dagli strali del ministro-ingegnere, quello che vuole (o voleva, non sono molto informato sui vaneggiamenti padani) la secessione della padania dall'Italia.

Che volete, sono uno spirito molto semplice: Clementina Forleo mi commuove.
Grazie di (r)esistere.

124 commenti:

Anonimo ha detto...

Pensa che sulla vicenda del biglietto dell'autobus, la lega fece anche una interrogazione al Ministro Castelli, che rispose. Qui sotto la replica del leghista alla risposta del ministro.
"
DARIO GALLI. La ringrazio, signor ministro, per la risposta completa e soddisfacente, come sempre.
Credo non sfugga a nessuno l'enorme gravità della situazione generale, che vede i terroristi islamici impegnati in un'opera di distruzione sistematica del mondo occidentale, delle sue libertà e della sua cultura millenaria.
I recenti fatti, che hanno visto protagonisti non uomini disperati, ma persone integrate nella società inglese, dimostrano che l'odio atavico della religione islamica nei confronti del tutto quanto è ritenuto infedele non è né controllabile né gestibile.
Sperando che il nostro paese non debba vivere analoghe drammatiche situazioni e in attesa che la classe politica occidentale - in particolare, quella italiana - si renda conto dell'assurdità dell'atteggiamento buonista nei confronti di quello che ormai è un nemico dichiarato, si dovrebbero perlomeno applicare con grande determinazione le leggi già esistenti, a partire, ovviamente, da chi è proposto ufficialmente a questa funzione.
Assistiamo, invece, ad episodi incredibili, come quelli che vedono coinvolta l'improbabile giudice Clementina Forleo. Dopo aver inventato l'istituto giuridico del «guerrigliero» ed essere stata, a poco tempo fa, smentita dai suoi stessi colleghi, che hanno invece condannato per terrorismo gli extracomunitari che lei aveva fatto rilasciare, si è resa nuovamente protagonista di un episodio assolutamente inqualificabile.
Come una tardiva «figlia dei fiori» post sessantottina, si è scagliata contro due poliziotti che, a rischio della propria vita, stavano effettuando un fermo di un extracomunitario che, per l'atteggiamento tenuto, poteva essere tranquillamente imbottito di esplosivo e pronto ad un'azione terroristica.
Mi auguro che lei, signor ministro - ma ne sono sicuro - abbia la possibilità di intervenire e che la stessa cosa facciano gli organi di autogoverno della magistratura, per espellere questo personaggio dalla magistratura stessa per manifesta incapacità e per tradimento nei confronti del popolo italiano.
Questo fatto denota, comunque, l'assoluta indispensabilità della riforma del sistema giudiziario, a partire dalla nomina di giudici che devono essere eletti dal popolo.
Che la sinistra, con le sue follie sull'immigrazione, voglia la distruzione scientifica della civiltà occidentale, posso anche capirlo, ma che i servitori dello Stato siano a fianco del nemico, francamente, è intollerabile. "

Anonimo ha detto...

Chi possiede una foto del gip Forleo ,per favore, la pubblichi.Cominciano a circolare voci che sia in realtà come la famosa "donna ombra" (film da cineteca),che non si mostrava perchè bruttissima.Qualcuno mi dimotri il contrario! Grazie in anticipo, Francesco

chartitalia ha detto...

Caro Francesco,
francamente non sono granchè interessato all'aspetto fisico della Forleo. Anzi, spero che non si faccia mai vedere, così posso raffigurarmela in modo idealizzato, senza la volgarità di una foto o, peggio, di una tramissione televisiva. Se sono alla ricerca di sex-appeal, non è tra i magistrati che devo cercarlo: a loro è richiesto altro.

Ragioniamo un po' ha detto...

I giudici sono fallibili, come tutti gli uomini. Le sentenze sono discutibili, e non c’è levata di scudi corporativa che possa impedircelo. I figli di Osama Bin Laden diventati figli del vento, liberi come il vento grazie all’interpretazione della legge del gup milanese Clementina Forleo. Lei dice di avere agito ¬secondo legge e secondo coscienza», assolvendo chi reclutava kamikaze non per fare terrorismo, ma per combattere la guerra in Iraq contro l’invasore americano. I suoi colleghi l’assolvono per principio, come fanno sempre i magistrati con altri magistrati in questa benedetta Italia delle corporazioni.

La giudice Forleo, ex poliziotta, non è alla prima sentenza. È l’erede di Italo Ghitti nella seconda fase di Mani Pulite. Nelle sue mani sono passati procedimenti spinosi, inchieste per tangenti, per terrorismo interno (la strage di piazza Fontana ultimo atto), per terrorismo internazionale. Ha rinviato a giudizio Marcello Dell’Utri. Ha fatto arrestare il telefinanziere Giorgio Mendella, ha messo in carcere l’ex fiscalista Fininvest Massimo Maria Berruti, attuale deputato di Forza Italia. Ha messo nel suo mirino Giulio Tremonti, accusandolo di evasione fiscale. Ma è stata anche generosa con la richiesta di assoluzioni. E un po’ fantasiosa quando doveva motivarle. A casa tutto lo stato maggiore dei Ds, che così uscì definitivamente da Tangentopoli. Assolto alla fine perfino Bettino Craxi, ma solo dopo i funerali e con questa spiegazione: ¬è notoriamente morto e i procedimenti penali nei suoi confronti non possono che essere archiviati per estinzione del reo». Ha fatto liberare per un cavillo di competenza territoriale l’Imam di Cremona, ritenuto terrorista di un certo rilievo. Lei, giudice a Milano, dove la competenza territoriale era ai confini del mondo. Ha liberato due albanesi accusati di utilizzare minori per compiere piccoli furti e chiedere l’elemosina, sostenendo che i ragazzi erano piccoli sì,

niccolò zanotelli ha detto...

Caro "ragioniamo un po", non mi aspetto che lei abbia competenze in materia giuridica anche se per giudicare un magistrato si presumerebbe perlomeno che qualche rudimento lo si abbia. Come lei immagino sappia, l'azione terroristica è definita da due fonti di produzione, una di diritto nazionale ed una internazionale; parlo dell'articolo 270 bis del codice penale e l'art. 18/2 della convenzione Onu sul terrorismo.
Il primo, recita: "Chiunque promuove, costituisce, organizza, dirige o finanzia associazioni che si propongono il compimento di atti di violenza con finalità di terrorismo o di eversione dell'ordine democratico è punito con la reclusione da sette a quindici anni". Non rientra in tali attività quella della guerriglia che non puo' essere giuridicamente accostata al terrorismo, tanto che sembra ad hoc nelle motivazioni di sentenza l'osservazione della Forleo per cui "non risulta provato che le strutture paramilitari prevedessero la concreta programmazione di obiettivi trascendenti attività di guerriglia da innescare in detti o in altri prevedibili contesti bellici, e dunque incasellabili nell'ambito delle attività di tipo terroristico". Secondo quella che Il secondo invece, il 18/2 Onu ci dice chiaramente che punibile sarà di terrorismo chi compie "azioni di terrore indiscriminato verso la popolazione civile". Non mi pare dunque che si parli di militari ne tantopiù stranieri come nel nostro caso.
P.Q.M. mi pare che l'interpretazione della Forleo, tral'altro ricalcata anche dalla corte d'Appello, che anzi è stata ancora più di manica larga, possa essere giuridicamente ritenuta ineccepibile.
Per quel che concerne la pronuncia su Craxi, mi vedo obbligato a ricordarle l'enunciato dell'art. 69 del codice di procedura penale: Morte dell`imputato - "Se risulta la morte dell`imputato, in ogni stato e grado del processo il giudice, sentiti il pubblico ministero e il difensore, pronuncia sentenza a norma dell`art. 129 ( Obbligo della immediata declaratoria di determinate cause di non punibilità )". Pertanto c'è poco da commentare.
Ed ora l'ultima sua traballante obbiezione ossia quella sulla competenza territoriale.
MI permetto ancora di rimembrarle il codice art. 8. c.p.p.(Regole generali) "1. La competenza per territorio è determinata dal luogo in cui il reato è stato consumato". Ed ancora Art. 22. c.p.p.(Incompetenza dichiarata dal giudice per le indagini preliminari)"3. Dopo la chiusura delle indagini preliminari il giudice, se riconosce la propria incompetenza per qualsiasi causa, la dichiara con sentenza e ordina la trasmissione degli atti al pubblico ministero presso il giudice competente". Entrando nel merito l'Imam di Cremona pur rientrando nella cosidetta "organizzazione milanese", aveva operato l'addotta attività criminosa nella città di Cremona, obbligando pertanto ai sensi degli articoli sopracitati il Gip alla trasmissione degli atti all'Ufficio della Procura competente ossia quella di Cremona. Non mi sembra un cavillo ma un modus operandi dettato dalla legge. Non ci resta che prendere atto inoltre della promozione che il CSM ha recentemente concesso alla Forleo proprio come premio per l'attività svolta a dire del Consiflio con diligenza e perizia.
Mi si permetta infine di concludere consigliando a chi abbia intenzione di giudicare un magistrato, com'è costume oggi di molti giornalisti, di documentarsi.
Niccolò Zanotelli

Anonimo ha detto...

cambiar mesteriere no?

Anonimo ha detto...

Ogni tanto in Italia sbuca fuori un paladino della giustizia contro gli infami....che palle!

jocond ha detto...

desidererei sapere,se è possibile se è vero che la giudice C.F. è la solita che fece arrestare Enzo Tortora e che poi con tanto accanimento lo perseguitò

Anonimo ha detto...

ai tempi del caso tortora clementina forleo era poco più che bambina e tortora lo vedeva a Portobello...

Anonimo ha detto...

Forza Giudice, i cittadini, quelli onesti, sono tutti con Lei. La legge deve essere uguale per tutti! Aldo Mattarucco, Lido di Venezia.

Anonimo ha detto...

Dalla parte di Caterina
D'accordo con il post e con il sig.niccolò zanotelli : aggiungo solo che é tramite l'ignoranza che regna sovrana in Italia , che i corrotti possono prosperare, i ministri censurare e i giornali dargli manforte.
Forse, se tanta gente si rendesse davvero conto di quello che dice, si vergognerebbe un po' di farsi prendere per i fondelli così, mentre certa gente diventa milionaria.

Spero che la Forleo, non faccia la brutta fine di altri magistrati, che hanno ficcato il naso a Roma e nelle banche ...

Molti di noi poveri peones, sono sicura stanno dalla sua parte.

Anonimo ha detto...

Chartitalia ho una partita di fazzoletti klinex che dovrebbe interessare un piagnone come te, cosi' potrai commuoverti a piacimento per la forleo, cosa faccio ti lascio il mio mail ?

Anonimo ha detto...

Clementina Forleo un magistrato con le p...e. E' una bella donna e un giudice giudice.. Se nelle sue indagini erano coinvolti onorevoli o deputati del centro destra tutta la sinistra l'avrebbe portata in processione e acclamata come salvatrice della democrazia, invece sta indagano i signorotti perbene del centro sinistra, sta applicando la legge, come aveno chiesto i signori politici in altre occasioni nei suoi confronti,adesso indaga i mortadellari i velisti e gli affaristi truffatori di bassa lega, se li manda in galera fa bene i signori moralisti della sinistra che dovrebbere difendere i valori di una volta della sinistra, la difesa dei deboli e la morte del capitalismo, ma che invece hanno le ville a capalbio ad arezzo e nelle riserve faunistiche protette. Chi sbaglia deve pagare e se sbagliano i politici devono pagare il doppio, alla berlina e allo sputtanamento se lo meritano e va bene nella speranza che anche questa volta non si inizi ad insabbiare e ancor di piu' non si inizi a criminalizzare un magistrato che fa il proprio dovere e non ha colore politico. Non è utopia è realtà a casa questa classe politica è giunta l'ora.

Anonimo ha detto...

La foto la trovate qui'

http://www.tgcom.mediaset.it/

il lignuaggio corporeo é abbastanza esplicito :

Soddisfazione da protagonismo malcelata oppure smorfia di una che ha mangiato qualcosa che non gli é piaciuto

Anonimo ha detto...

Probabilmente le pontificazioni qui' sopra sono tecnicamente corrette da un punto di vista giuridico (vedi lo charabia delle leggi e cavilli vari).
Stà di fatto che in Italia la privacy esiste solo a parole ed é vergognoso che un giudice possa a suo piacimento sputtanare impunemente chi voglia.
Ma cosa vi aspettate da un paese dove dopo avervi fatto firmare una lettera di assenso fanno quello che vogliono dei vostri dati (fatto unico in europa) , dove persino un giornale di sinistra come la repubblica, teoricamente di sinistra e dunque piu' vicino alla gente comune, interviene per tutelare la privacy dei parlamentari dopo la storia delle iene senza dire una parola sui cittadini che la settimana prima avevano subito a loro insaputa la prova del tampone.
I giudici al di sopra del diritto sacrosanto e basico della privacy ? Ma scherziamo ? E non parlo dei politici ma di tutti.
Mio padre qualche hanno fà ebbe dei problemi con la giustizia e fini' sul giornale con nome e cognome prima ancora di essere assolto, E' UNA VERGOGNA !

Anonimo ha detto...

Oggi come nel 1992, come all'inizio di Tangentopoli-1. Una curiosa alleanza bipartisan con l'avallo persino del Quirinale cerca di screditare, agli occhi dell'opinine pubblica, il lavoro della magistratura. Siamo un paese tragico: senza nessun rispetto per le Istituzioni. Per tutte le Istituzioni. Siamo il paese delle consorterie.

Anonimo ha detto...

Sicuramente bisogna innanzitutto rispettare la privacy e l'onore delle persone coinvolte, ma qui sembra che tutte le volte che si indagano i politici la prima cosa che dicono ""...fuga di notizie.."", ma sarà che a volte sta fuga di notizie secondo il mio parere fa bene, almeno il popolo inizia ad aprire gli occhi(vedi chiacchere al bar) e puo' dare un democratico giudizio su chi hai mandato al governo con il tuo voto. Mica ci sono andato io a travestiti, pero' se ci vado e mi beccano come minimo mi sequestrano la macchina e poi mia moglie mi butta fuori di casa "..curnuto e mazziatu" e senza na lira. Due pesi due misure. meditate gente meditate...la vita è veramente una ruota prima o poi tocca pagare il conto.Per questo esiste l'onesta', mica per dire io non rubo, io non faccio nulla di male a prendere le tangenti, mica è brutto andare a mignotte, l'onesta' serve a dire agli altri che è possibile fare un mondo diverso e dare un equità di risorse a tutti.Ma se lo dico e lo scrivo " sono un utopista", meglio utopista che complice morale di una classe politica sia essa di destra o di sinistra pappona e corrotta. Saluti spensierati a tutti.

Anonimo ha detto...

La privacy e l'onore personale di "tutti i cittadini" dovrebbero essere inviolabili in un paese civile e rispettoso dei diritti dell'uomo e soprattutto non dovrebbero esser usati a scopi politico-pubblicitari da qualcuno che in passato ha già dimostrato di esserne una specialista.

PS. A quando la responsabilità civile e penale dei giudici e dei politici , due caste blindate e inviolabili ?

Anonimo ha detto...

Clementina non mollare!!Siamo tutti con te!

Simone Tortini ha detto...

Quanto durerà ancora questo scempio della nostra povera Italia? Speriamo che la mossa di questa giudice riesca a smuovere un po' le acque per far venire a galla un pochino del marcio che c'è ne nel paese...Il problema è che se anche questa classe politica cadesse, ora come ora non vedo sostituti credibili. A meno che non intendiate mettere il futuro nelle mani del vanculizzatore Grillo...ma bel problema!! Anch'io sul mio blog scrivo di sti argomenti e ho fatto un simpatico fotomontaggio della giudice...se vi va spero appreziate.

www.piazzadeisoci.blogspot.com

Anonimo ha detto...

Clementina sei un mito!!!!!!!!!
.... e hai 2 palle, non come quei cialtroni che dovrebbero rappresentarci e che invece rappresentano solo i lorointeressi e la loro casta

il nonno ha detto...

Mi pare evidente che se il GIP Clementina Forleo si è permessa di fare delle esternazioni (ritenute inopportune da Mastella) tipo "si stava consumando proprio ai danni dei piccoli e medi risparmiatori in una logica di manipolazione e lottizzazione del sistema bancario e finanziario nazionale", ebbene, se lei ha detto questo, vuol dire che ne ha la granitica certezza. E non mi pare che abbia detto niente di incredibile; la collusione di banchieri e politici è lampante, non occorrono le prove, basta il buon senso per capire che deve essere così.
E' come dire che il fumo fa male: è ovvio che inalare fumo non puo che fare male, non occorre che te lo provi uno scienziato.
E comunque se l'operato della Clementina venisse vanificato, non è il caso di lamentarsi, ma di cominciare a non pagare le tasse.

Frandalex ha detto...

Nel silenzio del solleone agostano un solo grido: Forza Clementina!

Ho letto l’ordinanza del caso bnl-rcs; è fantastica! Se le telefonate fossero utilizzabili, è chiaro, ne deriverebbe la richiesta di autorizzazione a procedere.

Non farti intimorire Clementina vai avanti!!

Anonimo ha detto...

brava,continua cosi, vai avanti,molti italiani sono con te.
ciao terry

A' Ssorata ha detto...

la tua demenziale ed ignorantissima affermazione " rozza razza padana " la dice lunga sulla tua idiozia! Vai a fare il bidè sulle ortiche Pirla Gigante tu e il tuo blog che non lo caga nessuno tranne i masturbatori mentali del tuo calibro

Anonimo ha detto...

Ho avuto il piacere di conoscere i genitori di Clementina (lei l'ho incontrata da ragazzo a qualche festa di amici in comune) e posso dire che il loro operato, il loro modo semplice di vivere rappresentava per me il vero "centro politico"; quello che non è nè di destra nè di sinistra; quella moderazione di ispirazione cristiana che realmente ti consente di essere vicino alla gente in quanto guarda intimamente,con coraggio e senza pregiudizio, ai loro fabbisogni. Quando Clementina ha affermato di "non avere guinzagli alcuni" ho capito il grande insegnamento avuto dai suoi genitori.
ilgobbo

Anonimo ha detto...

Contro gli orchi della politica, un dolcissimo tenerissimo fiore, brava CLEMENTINA FORLEO!!

Anonimo ha detto...

BRAVA
Io e la mia famiglia siamo con Lei e con tutti quei coraggiosi ragazzi che abbiamo visto in trasmissione ieri.Forza e coraggio.Auguri

Anonimo ha detto...

La giudice ha certamente fatto delle affermazioni giuste e su questo non ci piove. ma io personalmente terrei nle distanze da chi chiamato ad amministrare la giustizia scarcera dei terroristi musulmani o aggredisce dei poliziotti mentre stanno facendo il loro dovere. E' ora di finirla che alcuni magistrati, politici o giornalisti stiano sempre dalla parte di chi delinque perchè a pagarne le conseguenze sono sempre coloro che lavorano e pagano le tasse. Forleo, sei falsa e quindi non credibile. Datti all'ippica.

Anonimo ha detto...

Il fatto che "la giudice" abbia preso le difese di qualcuno certamente è prova di imparzialità degna di una magistratura in una normale società democratica e lo ha dimostrato affermando che il sabato e la domenica gli piacerebbe avere i controlli anche per qualche povero cristo, che per qualche disguido è finito in giudizio, anzichè per il solito pezzo da novanta che si è risentito per qualcosa.
Per il resto, credo che una buona parte degli italiani sia fermamente convinta che "il terrosista" non debba essedre messo in grado più di nuocere.

Anonimo ha detto...

ecco ci risiamo ,come una persona voglia fare qualcosa di buono per una giustizia italiana,che fa pena
atutti quelli che...... non sta bene, se non avete nulla da temere lasciatela lavorare. terry

Anonimo ha detto...

é una vergogna,non capisco veramente come tutti commentano a caso qualsiasi cosa,la politica è una casta intoccabile ed in questo caso anche la magistratura, nessuno può toccarli e per motivi vari di interessi unilaterali evidentemente negati si fanno la guerra anche tra di loro. finirà tutto in fumo come al solito, in altri paesi democratici questa gente si sarebbe già dimessa da sola, ma nella repubblica delle banane (Italia) funziona così...noi comuni mortali non possiamo niente contro di loro.

Anonimo ha detto...

CORAGGIO GIUDICE VADA AVANTI E' SOLO GRAZIE A GENTE COME LEI E POCHI ALTRI SUOI COLLEGHI CHE SI PROVA MENO VERGOGNA DI ESSERE ITALIANI

Anonimo ha detto...

Brava Clementina , continua cosi stana chi ci stà portando alla rovina..ps sei bellissima

Francesco Ballarino ha detto...

Un Augurio e tanta stima alla Sig.ra Clementina Forleo
Francesco Ballarino

Anonimo ha detto...

Sono rimasta attaccata al video l'altra sera e tutto intorno a me sembrava ovattato,come se non esistesse..Quando ascolto le parole della dott.ssa Forleo,quando percepisco con quanta lucidita', umilta' ed intelligenza questa donna continui a lavorare e a credere in tutto quello che sta facendo non posso che sentirmi orgogliosa di essere italiana. Al migliore dei domani dottoressa e ancora grazie.Marina -Modena

Anonimo ha detto...

vorrei solo dire grazie alla dottoressa clementina forleo di esistere....
non ti arrendere e sappi che non sei sola...maiii e che il calore delle persone che ti circonda e del popolo che ti vuole bene,esiste.pertanto forza e coraggio....graziee...e spero un giorno se dovessi diventare magistrato,di poter seguire il tuo esempio...

Anonimo ha detto...

Il premio Borsellino conferma che Clementina, quando afferma che non bisogna cedere ai poteri forti, è un magistrato libero che sta facendo venire fuori anche il marcio che esiste nel suo ambiente. "Marcio" che oggi esiste un pò in tutti gli ambienti di lavoro con esclusione del vero privato. Credo che gli Italiani conoscono verità, ancora nascoste, di quante anomalie esistono in tutte quelle amministrazioni gestite dalla politica. Mi piace sperare che, come Forleo e De Magistris, vi siano anche altri magistrati che hanno il coraggio ancora di credere nella democrazia in Italia.
il canon

Anonimo ha detto...

Se oggi abbiamo un punto di riferimento in Forleo e De Magistris dal punto di vista giudiziario, possiamo dire di averlo anche in quello politico?
Non vedo ancora personaggi che si siano evidenziati o forse ci sono e non riescono a venire fuori. Il fatto è che oggi si ha la necessità di qualcuno veramente al di sopra delle parti capace di parlare alla gente senza schematismi di destra o di sinistra.
ai

Anonimo ha detto...

Bisognerebbe creare per Clementina una manifestazione di solidarietà, ed avere l'orgoglio di movimentare le piazze per una cosa pulita; senza lasciare le piazze alle solite manifestazioni strumentalizzate della politica.
ares

Giancarlo ha detto...

Oggi in Italia ci vorrebbe una Forleo per ogni città, forse così riusciremmo ad uscire da questa situazione che infanga il nome della ns Nazione. Fa bene ha perseguire i poteri forti, sono loro i veri mafiosi

Anonimo ha detto...

sig.ra forleo io e la mia famiglia siamo con lei. rimanga lucida e continui il suo nobile lavoro

Anonimo ha detto...

Io mi ritengo di essere un italiano onesto, e solo le persone come Lei Dott.ssa Forleo mi danno tanta dignità ad essere Italiano e onesto. Io sono con Lei e con quelli come lei, Dottoressa!!!!

sonja ha detto...

Dott.ssa Forleo,vada avanti per la sua strada, l'Italia ha bisogno di persone come Lei in ogni città ed ogni paese. Io e la mia famiglia siamo con Lei.

Anonimo ha detto...

Cristina----Forza Giudice siamo tutti, le persone oneste intendo, con te.!
Facessi il tuo lavoro mi comporterei allo stesso modo, nel mio piccolo gia' lo faccio.

Anonimo ha detto...

forza giudice Forleo, non molli, ha più sostenitori di quanto possa immaginare

Anonimo ha detto...

Il"MOBBING"istituzionale a cui e sottoposta la dottoressa Forleo e di una gravità sconcertante.
Molti dei politici che fanno parte del " branco " sono verosimilmente gli stessi che si affannano a bloccare la legge sul "terrorismo psicologico " che da diversi anni giace in Parlamento.
Cara Clementina ti meriti l'affetto di ogni persona civile.kdttowo

Anonimo ha detto...

Il"MOBBING"istituzionale a cui e sottoposta la dottoressa Forleo e di una gravità sconcertante.
Molti dei politici che fanno parte del " branco " sono verosimilmente gli stessi che si affannano a bloccare la legge sul "terrorismo psicologico " che da diversi anni giace in Parlamento.
Cara Clementina ti meriti l'affetto di ogni persona civile.

Anonimo ha detto...

non si può che essere solidali con lei, condivedere in pieno i suoi pensieri; dirle di andare avanti non occorre perchè lei è forte e pulita.
Vedere quelle immagini sul giornale di ieri è stato veramente toccante..
Forleo! tirati su e tira fuori la forza che hai sempre dimostrato di avere!!!!!
noi siamo con te!
Pitzy

Anonimo ha detto...

Continua il silenzio assordante dell'ANM, putrida organizzazione di potere, di correnti e fazioni che fa il paio con il CSM. Anzi, sono ormai indistinguibili. Appunto: un sindacato ed un organo costituzionale sono diventati intercambiabili. A tal punto di distruzione dello stato si è giunti.
Napolitano tace da uomo senza spina dorsale quale è sempre stato e tifa D'Alema. Che bel presidente del CSM abbiamo.



PRESSIONI SULLA FORLEO PER SALVARE D’ALEMA

Stefano Zurlo per Il Giornale

Pressioni per non depositare le intercettazioni di D’Alema nell’inchiesta Unipol. Ecco l’ultimo capitolo, ancora inedito, delle «intimidazioni» di cui Clementina Forleo aveva parlato in tv ad Annozero. Un soggetto istituzionale, nella primavera di quest’anno, la contattò e le suggerì un passo preciso: non depositare in cancelleria i testi delle conversazioni in cui il presidente dei Ds parlava col numero uno di Unipol Giovanni Consorte della scalata di Unipol al Bnl.
Il gip milanese, naturalmente, respinse la proposta e mise a disposizione della parti processuali quei testi; nei prossimi giorni, secondo quanto risulta al Giornale, il gip porterà a conoscenza dell’autorità giudiziaria anche questa storia.

ecc...

Anonimo ha detto...

Ci tenevo a far sapere al GIP CLEMENTINA FORLEO CHE PER AVVALORARE LA SUA ACCUSA DI PROVE COSTRUITE CONTRO DI LEI PUO' METTERSI IN CONTATTO CON ALCUNI AVVOCATI DI MESAGNE PR DI BRINDISI - CHE STANNO DIFENDENDO ALCUNI ASSISTITI DA FALSE ACCUSE COSTRUITE PROPRIO COME CON LEI.
NON CEDA - QUESTI SONO RECIDIVI - SOLO CHE DEVONO AVERE DEI GROSSI AGGANCI.

Anonimo ha detto...

La morte dei genitori della Forleo risalente a due anni fa è stata archiviata come incidente stradale ? Mah ...

Anonimo ha detto...

Da BRINDISI per CLEMENTINA FORLEO -
un po di anni fa - un poliziotto di mesagne - nauseato - da false prove che accusavano innocenti - decise di vuotare il sacco. Naturalmente lo misero in condizione di dimettersi - ebbe anche lui minacce - alla fine - stanco - di dover lottare da solo contro tutti - andò via con la famiglia. PER FAVORE GIUDICE FORLEO FACCIA QUALCOSA - SE PARLIAMO CI...

Anonimo ha detto...

Clementina vai a vanti così...spero che ci siano altre persone come te nella tua procura ( e penso che ci siano conosco i magistrati come persone in gamba e per bene) che facciano un poco di pulizia in questo triste e malato bel paese...

andrea ha detto...

credo, cara dottoressa, che la sua decisione di lasciare la scorta sia una cosa ammirevole...più che altro perchè dimostra ancora una volta l'onesta delle sue parole e la determinazione nelle sue azioni..la ringrazio e spero vivamente che alle sue gesta faccia eco tutta quella magistratura in cui ancora credo, perchè è solo attraverso una giustizia equa che un paese può considerarsi civile e democratico..

Dicke ha detto...

"è notoriamente morto e i procedimenti penali nei suoi confronti non possono che essere archiviati per estinzione del reo»

non diciamo sciocchezze per favore.
craxi non è stato assolto e nemmeno giudicato innocente.
è morto.esattamente come rileva la forleo.
e nemmeno vero che i ds sono usciti indenni da mani pulite.
ma ragazzi un pò di informazione che non venga da libero, prima di parlare, no?
il fatto poi di aver toccato dell'utri, tremonti etc fa capire come mai è invisa.
grazie a chi ha postato l'interrogazione di galli perchè:"si è scagliata contro due poliziotti che, a rischio della propria vita, stavano effettuando un fermo di un extracomunitario che, per l'atteggiamento tenuto, poteva essere tranquillamente imbottito di esplosivo e pronto ad un'azione terroristica."

meriterebbe un pezzo dei guzzanti, ma mi accontenterò di scriverci sopra.:-))) bellissimo questo post

Anonimo ha detto...

IL PCI-PDS deve ancora restituire la sua fetta di tangentone ENIMONT, Ochetto è ladro come e peggio di Craxi , iden D'Alema , prescritto con Pinuccio Tatarella per le tangenti sanità in Puglia negli anni 80. Il PCI deve ringraziare di avere trovato sua sua strada un magistrato non politicizzato e anglosassone come Nordio, non magistrati sudamericani e golpisti come quelli di MIlano. Ma ormai è assodato, il PCi era marcio come tutti gli altri partiti , se non di più, e andare al potere grazie all'azione della magistratura ha le gambe molto corte, come si è visto in questi 15 anni.
Manco il mio cane legge l'Unità.Forse da domani sì, arriva Angelucci, i compagnucci con l'eskimo e le barbe grigie di fallimenti politici leggo che sono in fermento.Poveeracci.

Pe.G. ha detto...

Le dichiarazioni degli ultimi giorni mostrano il pm Forleo come una persona sconfortata e persino minacciata. Per questo mi sento di darle tutta la mia gratitudine e solidarietà per i giorni difficili che sta passando, che mi ricordano tanto quelli in cui ancora c'erano Falcone e Borsellino.

Anonimo ha detto...

"Continua il silenzio assordante dell'ANM"? Di silenzi assordanti ce ne sono tanti altri e non manca quello del popolo di Francavilla Fontana, città che ha dato i natali a Clementina. Silenzio che ferisce tutti i Francavillesi onesti.

Anonimo ha detto...

Ossequi a Clementina... appartenente alla rara e indomita razza degli spiriti liberi... pensando a persone come lei ci si rincuora, torna l'ottimismo e il sangue nelle vene.

Anonimo ha detto...

Gentile Dottoressa Forleo
Io ho molta ammirazione per lei. Volevo sottoporle un problema:
a Milano, in via Principe Amedeo 5 ha sede l'Ispettorato territoriale per la Lombardia del Ministero delle Comunicazioni. E' un covo di banditi mafiosi e corrotti. le cito un esempio: in data 26 novembre 2004 è stata rubata una carta di credito e sono stati prelevati 250 Euro al bancomat dell'unicredito di via Moscova. Il bandito è stato ripreso dalle telecamere dalle ore 16,27 alle ore 16,30 ma i carabinierti- cui il fatto è stato denunciato- hanno insabbiato tutto. Orafinalmente la Procura si sta occupando di questo porcile mafioso perchè una emittente ha fatto una denuncia penale-stanca delle continue richieste di tangenti.

virginia ha detto...

Mi sento, come privato cittadino e come pubblico funzionario, di sostenere la coraggiosa magistrata in questa difficile battaglia per l'affermazione della legalità e della giustizia. In questo momento è fondamentale che ogni cittadino che crede nei valori della democrazia le sia vicino con parole di supporto e comprensione perchè non si senta mai sola o spinta verso l'isolamento. Onore a Clementina che comunque si concluda la vicenda uscirà vincitrice davanti agli onesti.
Virginia

Isabella ha detto...

Complimenti D.sa FORLEO,
lei come il Dr.DE MAGISTRIS,siete in grado di ridestare negli italiani la speranza che esista ancora qualcosa di giusto in questa Italia,dove la politica,di qualsiasi colore essa sia,ha corrotto tutto e tutti.E' chiaro che non è facile andare controcorrente,per una donna poi,ma tutta l'Italia delusa e stanca,è dalla vostra parte. NON MOLLATE,siamo in tanti,in campi diversi,a volere la stessa giustizia,ed a cercare di fare ognuno nel nostro piccolo la dovuta "pulizia".Intanto grazie!!!

mimmo ha detto...

Non sono un Magistrato ... sono (ero) soltanto un Funzionario di Polizia ... ma se c'è una persona che può capire il "dramma interiore" vissuto dalla Dr.ssa Forleo (e dal Dr. De Magistris) ... credetemi ... quello sono io.

www.ilmiomobbing.splinder.com

www.ilmiomobbing.tk

Anonimo ha detto...

in altri tempi passati si sarebbro avvalsi dellaiuto della mafia.adesso pensano di farcela loro ma non penso ce la faranno non hanno quella forza completa x uccidere una persona..o meglio non vogliono sporcarsi direttamente le mani.non sono ne contro la mafia ne contro la giustizia pero ben venga chi va contro a chi ci sta mandando alla poverta.. forleo de magistris e di pietro sistemate le cose .....

Anonimo ha detto...

La For. ci ha provato ....
Ha detto e fatto praticamente niente di quanto realmente sta accadendo e soprattutto chi sono le vere vittime delle dette scalate alle Banche ...che liberamente continuano ad imbrogliare tutti strafottendosene della magistr.
Il termine appropriato di quanto continua ad accadere non e scalata alle banche ma bensì "scalata al popolo ignorante d'italia e del mondo " che continua a farsi imbrogliare e non capire nulla della realtà di cui le vere vittime sono proprio loro "I fessi del mondo"

Anonimo ha detto...

FORLEO E DE MAGISTRIS COME FALCONE E BORSELLINO?

MA DI COSA PARLIAMO!!!!!!!!!
Qui si vuol paragonare qualcosa di prezioso, dal punto di vista umano e professionale, con degli avventurieri in cerca di fama e gloria televisiva.

Non conosco De Magistris e quindi non esprimo giudizi su di lui, ma per la Forleo sono abbastanza informato e mi pare che abbia almeno due denunce per diffamazioni e ingiurie:“Richiesta di rinvio a giudizio della Forleo da parte del PM di Brescia per ingiuria e diffamazione nei confronti di due poliziotti - indagine per violenza privata, ingiuria e abuso d'ufficio scaturita dalla denuncia del tenente dei carabinieri di Brindisi” da Repubblica.it.
Poliziotti, Carabinieri, non politici o poteri forti.

Sono un cittadino che non sopporta più i politici ma nemmeno i magistrati in cerca di notorietà né tanto meno i media che inzuppano il pane in queste mediocri vicende.
Onore a Falcone, Borsellino, Caponnetto, Chinnici, Caselli.

Ma la Forleo, dico la Forleo, come diceva Totò “Ma mi faccia il piacere!!!!”

Anonimo ha detto...

SCUSETE IL DISTURBO, NON VOGLIO INTERROMPERE I VOSTRI INSULTI AL GIUD FORLEO, MA CONOSCETE UN BLOG DOVE SI PARLA DI SCALATE BANCARIE, DI CONTROLLO DELL'INFORMAZIONE, DI CONNIVENZA MAFIA E POLITICA, DI ESAMI TRUCCATI ALLE UNIVERSITA RETTE DA RETTORI INCOPPINATI CON IL POTENTE DEL POSTO?
SAPETE, CI SAREBBE TANTO DA DIRE IN MERITO.
SCUSATE ANCORA E SE VOLETE RIPRENDETE A INFAMARE LA FOLEO
GRAZIE A TUTTI

Anonimo ha detto...

Per quanto riguarda il fatto del 2005, io so da fonti certe che l'egiziano ha innanzitutto aggredito il controllore del tram, dopodichè, non contento, ha aggredito i due poliziotti subito accorsi. Cosa avrebbero dovuto fare i nostri poliziotti?
Offrirgli il caffè?
Ovvio che i due poliziotti abbiano reagito con una certa energia.
Provateci voi a bloccare uno che ti aggredisce usando le maniere gentili!
E che cosa fa il nostro giudice Forleo?
Prende le difese di un clandestino che aggredisce i nostri poliziotti, ragazzi che rischiano la vita tutti i giorni!
Ma il modo va alla rovescia?
Clementina Forleo, una persona come lei non può che avere il mio più sincero disprezzo.
Spero che un giorno qualcuno la aggredisca e lei debba avere bisogno immediato della Polizia, e spero che i poliziotti, alle sue disperate richieste di aiuto, se la prendano moooooolto comoda.

Anonimo ha detto...

E bravo quello di prima, crede in tutte le balle che gli ammanniscono, non lo sa che la storia viene riscritta da quelli che la vincono ? WW Clementina, nuova Giovanna D'Arco.

Anonimo ha detto...

Conosco Clementina Forleo da molto tempo ed ho sempre apprezzato il rispetto degli altri e la profondità dei suoi valori. E' una persona straordinaria, semplice e solare, forte e lucida nelle sue scelte. Nel suo lavoro combatte con determinazione e coraggio, spesso pagando di persona il prezzo di essere fuori dal coro. Oggi, infatti, nell'Italia imbastardita dalle corruzioni e dagli scandali dei mediocri, le poche persone che lottano per salvare la parte migliore che resta sono definite matte o controcorrente. Questa estate ci siamo rivisti dopo tanto tempo e ci siamo abbracciati come vecchi amici. Le sono sempre vicino col pensiero e sono convinto che la sua lotta pacifica per ripulire l'Italia contribuirà a creare quel cambiamento che tutti noi, giusti e semplici, desideriamo da tempo.
Sono orgoglioso di lei, come italiano, ammiratore ed amico devoto. Vai avanti Clementina, ti voglio bene.

ForseItalia ha detto...

Ragazzi, la Forleo ha bisogno del sostegno popolare. Vi segnalo che l'11 dicembre sarà presente, insieme a Luigi De Magistris, Salvatore Borsellino e Sofia Alfano al Teatro Carcano di Milano a una serata mista di spettacolo e discussione organizzata da una serie di associazioni contro le mafie.
Ingresso da 5 a 25 euro, per pagare le spese del teatro. Per info, www.breakthemafia.it

Anonimo ha detto...

MA I GIROTONDINI DOVE SONO FINITI????

Anonimo ha detto...

......ma se "baffetto" e il "giraffone" non hanno scheletri nell' armadio, perchè non danno disponibilità delle loro intercettazioni telefoniche con i vertici UNIPOL ?
Resisti Clementina

fluido_gio ha detto...

......ma se "baffetto" e il "giraffone" non hanno scheletri nell' armadio, perchè non danno disponibilità delle loro intercettazioni telefoniche con i vertici UNIPOL ?
Resisti Clementina

Anonimo ha detto...

Ce ne fossero di Forleo in questa Italia così corrotta e ce ne fossero meno di Italiani "omertosi" e pregni di cultura ancora così mafiosa, ipocrita e razzista! Brava Forleo! Sei l'orgoglio di un Italia che tenza di emergere e che tenta scrollarsi le scorie di un secolo di "politica" sbagliata.Avanza e non dar retta alle calunnie e al disprezzo, è solo invidia di chi non ha forza e coraggio di osare come te. Grazie di tutto.

Anonimo ha detto...

fatemi il piacere, ma perchè non tenete le dita ferme ivece di scrivere obrobri??
concordo sul fatto che la dott. cerca di far luce su fatti che coinvolgono politici, poco chiari e che gli stessi vadano fatti emergere, ma i continui commenti che la stessa continua a fare su vari episodi come quelli dei carabinieri e la polizia non vi fa sorgere il dubbio che forse forse lei usi lo stesso metodo di molti politici...??? spesso dai media escono le sue dichiarazioni a catena, forse non vi siete accorti che visto il risalto che la stessa riesce ad avere dichiara quello che vuole e non ci sono difese da parte di chi è accusato? (lasciando perdere i politici cinvolti che hanno più risalto di lei...quindi consiglio a chi commenta e giudica con tanta facilità certi episodi di verificare bene le sue fonti prima di far diventare eroi dei personaggi che forse cercano solo di darsi risalto sulla stampa e abusano dei loro incarichi facendone uso mediatico, e paragonarli come negli ultimi tempi ho visto a personaggi come FALCONE e BORSELLINO che erano e rimango ancora oggi dei veri miti ai quali va portato rispetto per aver dato tutto vita compresa per la vera giustizia e per noi, senza andare a ballarò o altre cose simili...

Anonimo ha detto...

l'ignoranza dilaga, allora nell'incidente dei genitori della dott. lei stessa conferma che è stato un incidente stradale, visto che se non ho capito male era il marito a guidare, lei accusa i carabinieri che hanno impiegato troppo tempo a fare l'idagine sulle tel, anonime che riceveva, non dite cavolate per favore, non accusa i carabinieri di aver nascosto qualcosa sull'incidente, quindi parliamo dopo aver capito le cose please.

Anonimo ha detto...

allora ero lì a luglio, chiariamo subito una cosa, l'egiziano non è mai stato arrestato è stato indagato a piede libero e basta, la polizia è stata chiamata perchè l'egiziano ha aggredito i controllori mandandone all'ospedale due, perchè volevano fargli la multa, quindi è normale chiamare la polizia, lo stesso alla vista della volante, una sola non dieci come le leggende vostre raccontano, si è messo a correre in mezzo alle macchine in contromano sulla via, rincorso da un poliziotto è stato fermato e ammanettato e messo in macchina poi indagato a pide libero e quindi dopo alcune ore rimesso semplicemente in libertà. vi ricordo che il giorno prima a londra sono state uccise diverse persone innocenti per due attentati diversi e quindi se uno solo perchè non ha pagato il biglietto scappa in quel modo solo per aver visto la polizia dopo aver menato due controllori forse è normale che quando viene bloccato i poliziotti lo ammanettano, in attesa di accertare i fatti...ringraziamo i poliziotti vai che cercano di tutelarci il più possibile... in merito a unipol fa bene la dott. ma come tutti gli umani si sbaglia alcune volte, il problema della dott. è che forse vuole avere sempre ragione anche quando forse come un comune essere umano sbaglia.

Anonimo ha detto...

Ah..però!
Un egiziano ha mandato all'ospedale due controllori perchè volevano fargli la multa?
E LA FORLEO L'HA DIFESO ANDANDO CONTRO I POLIZIOTTI??????
Fossi stato io il poliziotto, l'avrei presa a calci nel culo.

Anonimo ha detto...

ciao Clementina,mi chiamo Gianpaolo e sono della prov.di lecce,sei una persona giusta e onesta e per questo ti chiedo e mi auguro di non fare mai marcia in dietro,io ti sono vicino e sono pronto a scendere in piazza x te o a vegliarti 24 su 24. Tieni duro e vai avanti così ti abbraccio gianpaolo.

Anonimo ha detto...

anche per me che sono molto critico nei suoi confronti dott., comunque le auguro di continuare ad essere battagliera nel suo lavoro perchè abbiamo bisogno di questo, ma deve esserlo per le cose giuste e quando è giusto, nella vita non si può sempre avere ragione su questo deve riflettere...

Anonimo ha detto...

tutta la mia solidarieta' ad una Persona (prima ancora che magistrato) "SANA".
Ma sii furba, non dargli la possibilita' di immolarti x loro! (non deve essere difficile vista la pochezza di cui sono fatti)

pauligno ha detto...

Vorrei inviare tutta la mia solidarietà di persona ligia al dovere ala D.ssa Forleo e ringraziarLa per la sua esistenza in quanto questo rassicura noi cittadini onesti ad andare avanti " in questo mondo di ladri". Vorrei tanto avere la possibilità di parlargli e dimostrare tutto il mio affetto nei suoi confronti.
Grazie

Antonio C. ha detto...

Sono un concittadino della Forleo,come lei emigrato per motivi di lavoro. Come tutte le donne, la Forleo è particolarmente arcigna e tignosa nel lavoro. Sa naturalmente di diritto ed anche di rovescio. Qualche volta sbaglierà anche lei; sicuramente ha sbagliato, a mio modo di vedere, con la storia del clandestino a Milano (accusando la Polizia). Però su una cosa sono certo, non per altro per la provenienza della stessa (noi di Francavilla Fontan (BR) siamo sicuramente affamati di legalità e qualt'altro), sono certo che alla fine la Clementina farà valere le proprie ragioni (oggettivamente indiscutibili) ma sicuramente sarà stata così tanto oggetto di falsi scoop sul suo conto di leninista memoria, che anche lei manderà a quel paese i vari D'Alema (anche lui pseudo pugliese) e Fassino e farà n'altro lavoro come Antonio di Pietro (male purtroppo). A futura memoria

Anonimo ha detto...

...e ora la sbatteranno chissà dove.Ogni volta che qualcuno fa con onore il propio dovere viene azzittito e non c'è mai nessuno che si oppone.La magistratura viene influenzata dalla politica, lei lo ha denunciato e verrà mandata via.Questa è la nostra Italia.

giusy ha detto...

Vorrei esprimere la mia solidarietà a lei (Clementina Forleo), a De Magistris e a tutti gli altri che rischiano la pelle solo perchè fanno bene il loro lavoro: grazie
da giusy

Anonimo ha detto...

Già, già...
Anche i nostri poliziotti rischiano la pelle perchè fanno bene il loro lavoro.
Peccato che a volte arrivi gente come la Forleo a impedirglielo, di fare il loro lavoro...
Scarcerando terroristi o difendendo clandestini che mandano all'ospedale due controllori.
Vergogna!
Vergogna!
Vergogna!

Ser ha detto...

Che paese di merda l'Italia... e la gente non fa un cazzo per cambiarlo. Contentissimo di vivere in un altro Stato.

nico naco ha detto...

Cara Clementina non sei da sola ... non mollare che la "musica" e il "maestro" stanno cambiando.

franci ha detto...

Cara D.ssa Forleo, non mi stupisco affatto in Italia ora può succedere anche questo!!!
Darle conforto mi sembra superfluo...quasi inutile..
Mi viene solo da "ripensare" a ciò che disse un giorno "Giovanni Falcone": mi sento solo ed abbandonato dalle istituzioni...!
Ecco come ci si può sentire in "ITALIA"...
In bocca al Lupo.
Franci

Anonimo ha detto...

CLEMENTINA IO SONO CON TE!
Negli anni hai dimostrato di non guardare in faccia a nessuno, lavorando per riportare legalità anche negli ambienti che la politica collusa (da Sinistra a Destra) ha occupato.
E' un caso che quando un magistrato indaghi su dei politici venga sostituito/allontanato/zittito?
E' giusto credere nell'indipendenza della magistratura quando nei fatti non è così?
C'è mai stata reale democrazia in ITALIA?
Spero esistano tante persone come Clementina Forleo. A loro la mia stima ed il mio grido: DOBBIAMO FARCELA!

Anonimo ha detto...

Come al solito in Italia si danno giudizi sulle persone in modo identico alle squadre di calcio. Mi preme ricordare che uno dei poliziotti coinvolti nella vicenda in cui la Forleo intervenne aveva già un procedimento penale a suo carico per gravi danni provocati a un cittadino peruviano e lo scorso anno è stato RADIATO dalla Polizia. Nell'imminenza dei fatti si era preoccupato di fare due cose: 1. convocare una conferenza stampa con Borghezio e sfruttare così i fatti a suo favore. 2. Querelare la Forleo per fare una sorta di pari e patta con le sue pendenze precedenti. Hanno perso tutti, soprattutto l'Italia.

Anonimo ha detto...

Sono contento che lo stato ha paura di Clementina Forleo di De Magistris ed altri Magistrati e poi dalla NATURA che da un momento all'altro li farà scomparire dalla faccia della terra.

Anonimo ha detto...

Preg.ma dott.clementina forleo: nell'esprimere la massima solidarietà per le tristi vicende
cui assistiamo sarei lieto di rincuorarla nel descrivere il rispetto e la dignità che serba in voi il maestro .
P.s :Come apirante uditore giudiziario desidererei organizzare una fiaccolata in nome dello stato di diritto dal palazzaccio al csm.

Anonimo ha detto...

Gentilissima Dottoressa Foleo,
normalmente per ni che abbiamo in vario modo vissuto le vicissitudini che Ella sta vivendo si suoleva dire:< è onesto? bene!promosso e trasferito!!>.
NelSuo caso purtroppo ad ora sembra che le cose non vadano come ai tempi passati,la differenza forese sta nel colore politico con il quale ci si scontra,questi ultimi sono gli inventori dei GULAG!!!!
Voglia gradire la mia massima ammirazione!!!
Con tanta simpatia!!!!

Anonimo ha detto...

Ci sono troppe cose poco chiare. La richiesta alla Camera andava seriamente motivata, e proprio per questo era stata regolarmente accettata. Auguro a Clementina di diventare presto ministro della giustizia perche' possa finalmente togliersi qualche sassolino dalle scarpe.

Anonimo ha detto...

Proposta per il trasferimento della Forleo: PARMA. Che ne dite? Accetteranno al CSM?

Anonimo ha detto...

spero che prevalga il buon senso e che venga ridata ai Magistrati De Magistris e Forleo la giusta dignità e la libertà di indagare su CHIUNQUE, soprattutto sui politici che dovrebbero meritare la nostra fiducia.

pantros

Anonimo ha detto...

La Forleo ministro della giustizia?
Chissà come sarebbero contenti i clandestini e i terroristi...

Anonimo ha detto...

fatemi il piacere, il poliziozzo licenziato è stato allontanato dopo i fatti di luglio 2005, e il procedimento è iniziato dopo, perchè il fatto del peruviano è avvenuto dopo luglio 2005, quindi non dite cazzate! un giornale ha scritto che è antecedente il fatto solo perchè chi gli ha fornito la notizia evidentemente vuole discriminere il poliziotto... forse chiedetevi perchè è avvenuto il licenziamento che casualità vero... siete tutti brAVI a parlare.
e comunque sappiate che le querele si possono fare con estrema facilità, quindi immaginate qunte volte un delinquente può denunciare un poliziotto o carabiniere che sia e lo stesso deve pagarsi un avvocato per difendersi magari da ingiurie, mica lo paga lo stato! quindi ringraziate le forze dell'ordine perchè continuano a lavorare anche in queste situazioni...
parlATE MENO FATE MENO FIGURE DEL CAVOLO. e non vi siete accorti che ci sono solo dichiarazioni che arrivano da una parte sola e nessuno fa controdichiarazioni...siete proprio ingenui...e mi riferisco al genio dell'indagine che ha scritto che il poliziotto ha pensato subito a fare la conferenza stampa e la querela... ma che cavolo dici? la conferenza è stata fatta dal sindacato di polizia e poi più nessuno ha difeso i poliziotti per mezzo stampa, quindi fai meglio le tue indagini genio, e poi la denuncia è stata fatta dopo le mille dichiarazioni fatte hai giornali dalla dott. sveglia!!!!!!!!
i forti vincono sempre sui più deboli, magari la dott. perde con i politici, ma i poliziotti perdono con lei che è magistrato, quindi la tecnica usata è l'ingiustizia è la stessa no? sveglia repubblica delle banane.

Anonimo ha detto...

e basta con sta storia del paragone falcone-forleo, vi ricordo che la dott. ha chiamato tassisti la sua scorta che sono gli stessi colleghi di quelli che sono morti con falcone che non gli ha mai chiamati così...
i film li vado a vedere al cinema io...se qualcuno vuol fare l'attore vada a cine città.

Anonimo ha detto...

Grazie di esistere Clementina.
Resisti, siamo tutti con te. Non so come esprimere tutto l'affetto che provo verso le persone coraggiose come te... Brava, bravi tu e Magistris ci fate sperare. Sandra.

Anonimo ha detto...

prova

simpatico ha detto...

Ciao Clementina sono un tuo simpatizzante, ti volevo inviare solo un saluto.....
Ciao e un abbraccio da simpatico

Anonimo ha detto...

complimenti al vostro idolo, adesso dopo il timore di trasferimento si rimangia tutto, dichiara di non aver mai detto i poteri forti e aver ricevuto pressioni, ma come per mesi è stato scritto su giornali e addirittura in tv e ora invece niente più??non era vero nulla??? proprio uguale a Borsellino e Falcone...identica. che tristezza...

shouldweknow ha detto...

RAGAZZI UNIAMOCI E DIFENDIAMOLA.DA SOLA IL GIUDICE STA COMBATTENDO CONTRO I NOSTRI DITTATORI CHE SOTTO MENTITE SPOGLIE CI FANNO CREDERE DI TUTTO ANCHE CHE STANNO AMMINISTRANDO A DOVERE IL NOSTRO PAESE. I BLOG NON CAMBIERANNO L'ITALIA DI SICURO MA AIUTERANNO MOLTE PERSONE A VEDERCI CHIARO LA' DOVE LA PENOMBRA DEL POTERE IMPEDISCE ALLA VERITA' DI FARSI LARGO TRA LE FARSE LASCIANDOLA DA SOLA CIRCONDATA DA LUPI AFFAMATI.IL CASO FORLEO INSEGNA...

Anonimo ha detto...

SI SIGNORI LA FOR LEO E 'UN MITO VOTE FOR LEO MA CHE SIA UNA RIVOLUZIONE DELLA CIVILTA'DELLA DIGNITA DELL'ONORE DELLE REGOLE DA RISPETTARE IN QUESTA ITALIETTA HO CAPITO PERCHE MAFIA HA COSI TANTI SEGUACI PER QUELLI CHE DOVREBBERO VIVERE NELLA CICILE DEMOCRAZIA FATTA DI BEN PENSANTI E MA TU CONOSCI IO CONOSCO HO UN AMICO IN POL IN DOGAN IN CARAB IN FINANZ IN MAGIST MI FANNO VOMITARE E POI DICONO LA MAFIA DEL SUD FORSE IN PROPORZIONE LA MAFIA DEL SUD E PIU PULITA DELLA MAFIA BIANCA DEL NORD BE COMPLIMENTI SPERO CHE NASCANO DEI VER I MAGISTRATI CHE SAPPIANO FAR RISPETTARE LE REGOLE A TUTTI PERCHE QUI CI VUOLE LA POLIZIA CHE CONTROLLA LA POLIZIA

Anonimo ha detto...

quello che hai scritto caro simpatizzante non lo capisco... se pui dai ancora sfogo alle tue idee ma magari cerca di essere più tranquillo mentre le trascrivi, in modo che non solo tu ma anche io le possa capire,comunque, nessuno credo sia a favore dei soprusi che i forti e potenti fanno, e credo nessuno di noi non mafiosi possa essere a favore dei mafiosi, quindi forse è un pochino banale quello che scrivi???l'italia andrebba cambiata radicalmente ma finchè ragioniamo da repubblica delle banane finchè ognuno penserà al suo buzzo a discapito degli altri e fichè le persone potenti a vari livelli useranno questo potere per fare quello che vogliono e abusare delle loro cariche andremo male, quesro è semplicemente quello nche ha sbagliato iltuo mito, niente di più, con la polizia e i carabinieri ha sbagliato abusando della sua carica,solo che quelle persone non ci sono state e hanno reagito, che è quello che fà la dott. per antonveneta, forse ha riscontrato gli stessi abusi e intimidazioni e non ci sta a farsi mettere i piedi in testa, ok, fino quì ci siamo, sbaglia però quando usa lo stesso metodo con le nostre forse dell'ordine intimidendo le persone, e loro per fortuna non ci sono stati e certo non sono andati a sbandierarlo su tutti i giornali e tv però...forse perchè a loro basta che venga fatta giustizia nel modo giusto e non in teatrini televisivi o usufruendo di amici presso le testate giornalistiche che redigono articoli di parte...apri gli occhi caro rivoluzionario, non candidarti alle prossime politiche per favore.

Anonimo ha detto...

(COPIA DA BLOG).
Da quarantanni nella RICERCA, mai visto uno che non fosse TERRORIZZATO DALLA MATEMATICA. Di SCIENZIATI nemmeno l'ombra, MEZZE CALZETTE tante, saranno mica scappati tutti a LA SAPIENZA? Tre volte lo stipendio normale per scrivere PUBBLICAZIONI COPIA e INCOLLA, insegnamento autonomo di STU..PI..DAG..GINI. Ma che nuova CASTA e' ? LAUREA ESTORTA con manifestazioni politiche, CONCORSI PREPARATI ad hoc per sostenitori e simpatizzanti !
Clementina, alza la testa e schiacciali !

Anonimo ha detto...

cara clementina ,come stai,sentiamo la tua mancanza.Per tutto quello che è successo in questi ultimi mesi penso che molti italiani hanno finalmente capito che la Casta non esiste, la Mafia meno che mai e sono tutte fandonie che la Massoneria abbia a che fare con entrambe
la prossima volta sposati uno come Mastella cosi' Mancini ti difende pubblicamente.

gionni ha detto...

Si nota che il giudice Clementina Forleo ha criticato la trasparenza della Procura di Milano. Infatti, i milanesi attenti sanno molto bene,che l'istruzione dei procedimenti è affidata ai sostituti della Procura che non sono Magistrati, ma sono tutti poliziotti sprovvisti di ogni cultura etica, morale e giuridica, che si sostituiscono alla figura del Giudice. Poliziotti sono i loro segretari e poliziotti in quantità sono coloro che devono custodire la blindatura dei loro uffici, ostacolando ogni accesso del pubblico privato, in modo da piegare i procedimenti ai loro desideri. Vengono selezionate accuratamente le denuce da istruire con imputati benestanti ed eccellenti che non hanno nessuna facoltà di potersi difendere in istruttoria. Hanno uffici con nomi ecquivoci, SDAS etc. dove lavorano solo poliziotti collegati con gli elementi più negativi dei Commissariati per criminalizzare tanti e tanti milanesi colpevoli solo di fare del gran lavoro e di essere in vista sotto il profilo sociale e economico. Ormai è risaputo che la Polizia accoglie denunce assurde e totalmente inattendibili, anzi ne favorisce la stesura manipolata dei fatti e delle circostanze per meglio procedere con provvedimenti vessatori cittadini onesti, con difficolta al passaporto al porto d'armi e alle Licenze di Ps. Naturalmente i cittadini falsamente accusati non vengono mai ascoltati in modo da essere ben spolpati dall'Avvocatura italiana. Occorrono anni per uscire da questi raggiri. Si legge negli uffici dei sostituti: NON SI RICEVONO I PRIVATI. (si briga e sbriga solo con avvocati). Il Capo della Procura Dott. Manlio Minale continua l'attività illegale dei precedenti : Borrelli etc. Come si vede dalla incontestabilità di quanto espresso, si erge un vero Stato di Mafia tacita e occulta. Pazzesco! Stampate e divulgate in modo da rinsavire anche le coscenze distratte.

Saluti Gionni

Anonimo ha detto...

ciao a clementina riuscire a stanare tutti i cornuti tuoi colleghi della centrale del csm è una bella impresa schedarli censirli con quanti paia di corna tengono ciascuno è una bella inclopedia da realizzare per il mondo pulire ops lo stivale far decollare e progresso sviluppo generarecon tutti questi cornuti togati avvocati affiliati che paradiso terrestre si può creare con tutti i miliardi rubati trafugati all!estero mandati con tutti questi togati criminali autorizzati che stanno li appollaiati nei vari tribunali a cause ad oc inventare al tavolo dei cornuti studiare per l"informazione vera in bugie trasformare e montagne di inchieste aprire chiudere riaprire archiviare per miliardi di euro mangiare e alla sbarra gente innocente mandare per dimostrare che il potere è nelle loro mani e nessuno li può ostacolare perchè se no in 24 lo sbattono dentro senza mai più uscire forse morto riuscirà a tornare a recuperare la libertàa clementina quanti ponzi e pilatii ci sono nella magistratura italiana quanti cornuti a fior di milioni strapagati per fare i ponzi e pilati nel csm cornuti super magistrati quanti miliardi sprecati da questi cornuti dott della legge quanti figli di mamma rovinati quanti bastardi dentro e fuori nella magistratura avvocatura nei ministeri nelle corti di ogni ordine e gradoquanti cornuti passati per morti e invece camminano e gente rovinano con le sue false inchieste condanne cause inventate studiate a tavvolino con i suoi affiliati cornuti polizia carabinieri finanzieri 007 sismi servizi top secret di ogni corpo armato di logge di eserciti di massonerie di terroristi di mafie di ogni casta religione professionea quanti milioni ammontano questi cornuti riunitia clementina stilare una bella inciplodeia con tutti questi cornuti è una bella inchiest da fare e mandarli a trainare i loro corna recuperati rintracciati e da rinpiazzare per cornuti super farli restare. questi figli di puttna con la bbbbbbbbbb cubitale e di di mille babbi

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Fasano, 10 aprile 2008



Al Giudice
FORLEO Clementina
Milano

Via blog Beppegrillo






Egregio Giudice,




Mi chiamo CONVERTINO Angelo e vi scrivo per un caso abbastanza delicato. Ovvero dirvi casi che succedono qui al Sud, dove tra quali per la legge sei solo una pallina da ping pong, Oppure, un essere che si può fare che si vuole. Non si è mai considerati per quello che si cerca, o quello che spetta parte al giusto dei fatti. Vivo il quotidiano con pressioni e violenza psicofisica e fare quello che non mi interesse e né mi appartiene. Da quasi otto anni vivo senza indirizzo, identità e senza essere riconosciuta da nessuna istituzione. Sono in uno stato di digenza obbligata e con dei diritti che si trasformano in schiavitù. Nell’ obbligo di sequestro psicologico con induzione al autolesionismo.

Tutto questo avviene sotto gli occhi di carabinieri, GdF, Tribunali, e tutto quello che rappresento lo stato. Mi sono molte volte dichiarato ed espresso del disagio in qui vivo, ma non ho ricevuto una risposta ed interesse da parte di nessuno. Mi rendo conto che non esiste legge in questo paese. Vi chiederei un umano consiglio disciplinare o qualche affluente che porta alla giustizia, o alla verità sul mio nominativo. Poiché intuisco che ci sarebbero molti nodi a riguardo. Credo che sia indispensabile e urgente l’intervento della giustizia per la libertà e i dritti civili e umani.





Distinti saluti,



Angelo Convertino

E-mail indirizzo: simonsagda@yahoo.com (amico dell’autore)


Fasano (Br)

Anonimo ha detto...

si...bravi, intanto ciao, ci vediamo non a milano...finalmente.

Anonimo ha detto...

ho sentito che il c.s.m. Le dato ragione del suo lavoro, brava, sono proprio contento , si vede che persone oneste, corrette e convinti del proprio lavoro ce ne sono ancora . tanti , tantissimi auguri e buon lavoro.
Tommaso Candelli
e-mail . leone.19ct@libero.it

Adduso ha detto...

Non posso che essere contento per la Forleo e per la speranza di tutti quelli che, però, a differenza sua, non possono così altrettanto potersi difendere da "LAMAFIADELLOSTATO".

Per la Forleo, avevo già scritto in passato, quando invece molti "nicchiavano":

http://www.cuntrastamu.org/wordpress/index.php/?p=292

Tuttavia, per mia esperienza e davanti ai miei occhi di modesto cittadino, il 51% della magistratura continua manifestatamente a rimanere allineato alla “politica mafiosa”.

E come mi appare “stomachevole” assistere alla propaganda dei “servi del capitale” è altrettanto “nauseante” vedere gli “zerbini della magistratura”.

A mio avviso, se ci si sforza di essere intellettualmente onesti, si comprende chiaramente che i "mafiosi" si trovano in tutte le pieghe delle istituzioni e della politica di questo Stato e quel che è peggio si sanno "vestire" in tutti i modi previsti dalla costituzione.

(http://www.lamafiadellostato.135.it)

Anonimo ha detto...

Ma piantantela di incensare un personaggio tutt'altro che cristallino come la Forleo e andatevi a rileggere quella sua orribile sentenza del 1992 in cui difendeva Gianni Melluso, il calunniatore di Enzo Tortora

Adduso ha detto...

Per anonimo 7/9/08 15:26

Dopo avere approfondito, per onestà intellettuale, devo riportare anche questi due linq relativi a fatti che riguardano la nota, e purtroppo, allucinante e drammatica vicenda di Enzo Tortora e i magistrati che si avvicendarono, tra i quali la Forleo.

http://archiviostorico.corrier.....1886.shtml

http://blog.libero.it/lampione/3675572.html

Da profano, aggiungo in generale e senza alcun riferimento specifico, che il particolare della verità putativa, ovverosia, che non sussiste effettivamente, ma che è in buona fede ritenuta sussistere dall’interessato, è uno di quegli aspetti del nostro ordinamento giuridico, insomma delle nostre leggi fatte dai nostri parlamentari, che andrebbe precisato entro limiti ben delineati, in quanto così come appare, salvo inequivocabili prove cartacee, si presta all’interpretazione soggettiva e, quindi, ad una valutazione della quale un magistrato non dovrebbe e potrebbe avere competenza, poiché non trattasi palesemente più di diritto, bensì chiaramente di entrare con tutta evidenza nella sfera della codifica del cervello altrui.

Il Magistrato non è uno psichiatra, e quando lo impersona, oltre a fare, a mio modesto avviso, solo danno al processo e soprattutto ad una delle parti in causa, commette un evidente omissione di accertamento ed un altrettanto abuso di decisione.

Anonimo ha detto...

Sopresa: Il SISMI spia i Fiscalisti (e non solo)

Si arriva a questa intrigante conclusione leggendo un articolo che titola:

"GENOVA - SPY STORY AL PESTO - ECCO COME COECLERICI SPA SPIAVA"

Notizia tratta dal portale Indymedia al link:

http://piemonte.indymedia.org/article/1347

Desecretati" dopo altre 8 anni documenti TOP SECRET. Dagli scaffali impolverati (ed incustoditi) della Procura delle Repubblica di Genova torna alla luce un carteggio riservato (e alquanto sconcertante). Un Thriller senza pari, storie di intrighi e spionaggio internazionale all'ombra della Lanterna. Lui - ALTANA PIETRO - è uno scomodo "giornalista" economico genovese/torinese. Vien denunciato dalla società Armatrice COECLERICI SPA per spionaggio industriale e intercettazioni telefoniche abusive. Il quotidiano ligure pubblica la notizia: "SPIATA VIA FAX L'ALTA FINANZA, INTERCEPTOR RUBA I SEGRETI DI AZIENDE ED AVVOCATI" (IL LAVORO-REPUBBLICA 20/12/1994)

La Procura Genovese dovrà giocoforza disporre il suo proscioglimento. Si scoprirà che il "giornalista" è anche un agente del SISMI" (Servizio Segreto Militare).

http://piemonte.indymedia.org/article/3566

In questo link è pubblicata una lettera confidenziale inviata dall'agente del SISMI alle autorità di governo italiane a cui è allegata una memoria riservata dove compare il nome di diverse società oggetto di interesse da parte del SISMI, ed anche il nominativo di diversi noti professionisti, tra cui Victor Uckmar, Antonio Lovisolo ...

Da quì in avanti il giallo si fà più fitto ed impenetrabile. Il cronista/spia si trasforma in Sherlock Holmes investigando sulla shipping company. Si alternano trame, cospirazioni e colpi di scena. Il novello detective scopre che la società armatoriale COECLERICI SPA è a capo di un'intelligence da far impallidire il Pentagono e far invidia ad Ekelon. Ma è solo la punta dell'iceberg....


Buona lettura

Anonimo ha detto...

Vi invito a leggere questo articolo:

"FORLEO E DIGERONIMO, STORIA DI DUE GIUDICI ISOLATE E NEL MIRINO DEL "POTERE DEMOCRATICO".

Il gip di Milano Clementina Forleo e il sostituto procuratore di Bari Desirèe Digeronimo, giudici che hanno trattato (senza fare sconti) procedimenti penali sui potenti della sinistra D'Alema e Vendola, sono state attaccate dalla politica, isolate dalla magistratura associata e censurate dai media.


http://stefanosantachiara2.wordpress.com/2013/09/05/forleo-e-digeronimo-storia-di-due-giudici-isolate-e-nel-mirino-del-potere-democratico/

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.