27 febbraio 2006

Traduzione: Purple Haze - Jimi Hendrix

"Foschia viola" o, più letteralmente, "Nebbia purpurea" è la traduzione del pezzo forse più noto, Purple Haze, del più venerato chitarrista rock di tutti i tempi: Jimi Hendrix.

Fu inciso l'11 gennaio 1967 dal classico trio "Jimi Hendrix Experience" e pubblicato solo in Inghilterra, dove Hendrix iniziò la sua carriera, arrivando al vertice della classifica (Top Five) qualche settimana dopo.

Nel Giugno di quell'anno fece ritorno negli States, esibendosi alla mitica edizione del Monterey Pop Festival del 1967. Il giorno dopo la sua casa discografica -la Reprise, un'etichetta dipendente della Warner Bros- pubblicò Purple Haze come primo singolo americano del Jimi Hendrix Experience. Il disco, pur non entrando nelle prime posizioni della classifica, continuava a vendersi bene. Sinchè in Agosto venne pubblicata l'edizione americana dell'album "Are You Experienced" che, a differenza dell'edizione inglese, conteneva Purple Haze come prima traccia. Fu il trionfo: l'album vendette oltre 2 milioni di copie ed il pezzo fu regolarmente presente in tutti i concerti del celebre trio, di cui esistono decine di versioni pubblicate postume.

Ovviamente, la versione più famosa fu quella eseguita al festival di Woodstock dell'Agosto 1969, immortalata sia nell'album che nel film. Da allora non si contano le cover del brano. O meglio sì: oltre una cinquantina, dai Cure a Dion, da Frank Zappa ai Tangerine Dream, a Ozzy Osbourne.

Il testo originariamente costituiva un lungo poema: "Purple Haze - Jesus Saves", da cui furono tratte le tre strofe del brano. Nonostante il suo manager, l'ex- Animals Chas Chandler, sostenesse il contrario, è lampante che il testo narri di un'esperienza di droga: LSD in particolare.

Certo, nominalmente si referiscono al disordine mentale in cui una ragazza sembra aver messo il narratore, ma la ragazza sembra essere stata messa lì giusto per "distrarre". Le parole non lasciano dubbi: "Una foschia viola nel mio cervello. Da un po' le cose non sembrano più le stesse. Non so se vado su o giù. Sono felice o depresso?. Non so se è giorno o notte. Non posso andare avanti e indietro in questo modo. Mi stai facendo andare fuori di testa".

Ma il testo è solo un pre-testo, relativamente poco importante rispetto alla qualità musicale del brano che offre ad Hendrix di dispiegare alcuni dei suoi riff chitarristici maggiormente noti.

Ad ogni modo, questo è il link al testo in italiano.


Articolo precedente della serie: Like a rolling stone - Bob Dylan

Nessun commento:

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.