20 agosto 2006

Il magliaro Benetton

Ieri ho mangiato la peggiore pizza dell'anno. Mi è successo da Spizzico lungo l'autostrada A1, precisamente all'area di servizio Badia al Pino, nei dintorni di Arezzo. Per questo devo ringraziare il magliaro Benetton, e non nel senso di chi produce maglie.

La famiglia Benetton è una delle tante sciagure italiane: è riuscita a farsi praticamente reglare la rete autostradale italiana per un tozzo di pane; in pochi anni ha praticamente raddoppiato i costi dei pedaggi con il razionale dell'ammodarnamento delle rete e la costruzione di nuove opere. Queste non ci sono state ma l'aumento vertiginoso dei pedaggi sì.

E con i mancati investimenti nelle opere cosa ha fatto il nostro eroe? Ha occupato praticamente qualsiasi luogo di "ristoro" in tutte le areee di servizio con la mefitica accoppiata Autogrill + Spizzico, rendendo un vero e proprio inferno una sosta durante i lunghi spostamenti.

E, colmo della facciatosta, dobbiamo anche sorbirci una campagna mediatica che ci invita a frequenti soste per non affaticarci durante il viaggio. Soste, ovviamente, che non possono che avvenire presso i suddetti invivibili posti di "risoro", da dove si esce avvelenati dalle nefandezze che vengono servite, oltre che isterici per la qualità del servizio.

La prossima volta che mi capita di fare un lungo viaggio in autostrada, grandi scorte di acqua per il viaggio, ed una schiscietta per la pausa pranzo.

Il magliaro Benetton Compilation

Francesco Guccini: AUTOGRILL
Aurelio Fierro: 'A PIZZA
Pino Daniele: FATTE 'NA PIZZA
Raffaele Viviani: O' PIZZAIUOLO
Quartetto Cetra: SOLE PIZZA E AMORE
Dario Baldan Bembo: AUTOSTRADA
Pino Donaggio: LA RAGAZZA COL MAGLIONE
Mario Da Vinci: MAGLIONE BLU

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Io se non ho fretta vado di statale. Tra semafori e compagnia bella ci vuole il doppio del tempo e magari i paesaggi sono meno suggestivi, però i vantaggi sono molteplici: dal non pedaggio, ai numerosi bar che trovi per strada, al fatto di non dover rischiare la vita per raggiungere la colonnina dell'assistenza. Ad ogni modo benchè siano covi per la salmonella, gli autogrill hanno un non so che di affascinante.

ich

diego ha detto...

mah, a me gli autogrill non affascinano per niente.

stargazer ha detto...

Finalmente ce ne stiamo accorgendo un po' tutti. E' tanto che lo dico ;-)

Anonimo ha detto...

Quando sarà che qualcuno avrà il coraggio di mandare affarinculo tutti i delinquenti OSANNATI che ci circondano.
o so il prezzo è salato.Pagheremmo solo noi.
Che Nazione di MERDA!

Anonimo ha detto...

Hai ragione se parli della qualità delle autostrade e dei loro costi ma x quanto riguarda i punti di ristoro... Mai stato in Spagna o soprattutto in Francia? Lì sì che ti viene da piangere, e costa pure di +!!

Anonimo ha detto...

Io dovrei pagare 8,50 Euro per 120 KM sull'A24 - A25 ... la mia macchina è una vecchia Uno; dato che non posso comunque godere della velocità a 130 Km/h che mi consente l'autostrada ... per andare al paese prendo la Via Tiburtina :)

Saluti,
Piwi

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.