21 agosto 2006

La mitica cartolina del Vesuvio

La sua immagine ha rappresentato per decenni l'oleografia più stantìa del golfo di Napoli, e sfido chiunque a non averla vista almeno una volta. Stiamo parlando della più famosa cartolina d'Italia: il mitico pino marittimo di Posillipo con sullo sfondo il Golfo di Napoli e, sopratutto, il Vesuvio. Beh, in questi giorni sono dalle parti di Napoli ed ogni volta che dò uno sguardo al panorama del golfo non posso non pensare a quella immagine ormai entrata nell'immaginario collettivo.

Avevo pianificato una doverosa visita al mitico pino che qui in zona spergiurano esistere ancora; per la verità sembra che il pino fu abbattuto qualche anno fa ma la forza della oloeografia è soprendente tant'è che Lega Ambiente e Neapolis 2000 l'hanno ripiantato ed ogni anno ne celebrano la ricorrenza.

Pino compilation

Buno Pallesi: PINO SOLITARIO
Domenico Modugno: O' VESUVIO
Vittorio Parisi: QUI FU NAPOLI
Dean Martin: IN NAPOLI
Livia Gambardella: 'O FUOCO D'O VESUVIO
Francesco Albanese: ADDIO MIA BELLA NAPOLI
Oscar Carboni: MA QUANDO PENSI A NAPOLI
Erress: SIGNO' POSILLIPO

7 commenti:

Anonimo ha detto...

le mitiche battaglie di legambiente....

Anonimo ha detto...

cxlksfvuIl Vesuvio è uno dei simboli dell'italia.
A prescindere caro chartiitalia come fa una persona normale a sentire in heavy rotation lily allen SMILE aut similia?.
Mi esprimi un tuo parere?Visto il successo critica e pubblico della suddetta canzone l'ITALIA è oggettivamente un PAESE IGNORANTE.
OGGETTIVAMENTE

Anonimo ha detto...

Caro chartitalia ma allora, visto che non rispondi con un semplice parere,sei anche tu uno sponsor dellsa musikaccia che ci circonda
(ripeto lily alen,ligabue,gianna nannini,una sudamericana odiosa di cui non ricordo il nome etc. tutte in heavy rotation e se cambi frequenze radio idem con patate.
Ma tu che ne pensi????????

chartitalia ha detto...

caro anonimous,
il discorso delle heavy rotation meriterebbe ben più che una veloce risposta ad un commento; in sintesi ti dico che in generale è la tipica tecnica di marketing delle major per imporre i pezzi che loro ritenogono debbano entrare in classifca; ed a loro, della qualità o più semplicemente del buon gusto, gliene frega assaie...
dopodichè penso che non si possa esprimere un giudizio sulla cultura o meno di un'intera nazione dal successo o meno di singoli brani e che al cosa meriterebbe delle riflessioni un tantino più articolate, cosa che non è detto che non facciamo più avanti

Anonimo ha detto...

Grazie della risposta.La ritengo spontanea ed intelligente.
Certo non possiamo sconvolgere l'diozia delle major.
Purtroppo è quanto spetta alle persone come noi.Ciao.Con simpatia
Peppe

Anonimo ha detto...

Scusa chartitalia vorrei aggiungere una cosa.La tua risposta che io ho trovato soddisfacente perchè più di tanto non si può, in altri blog più titolati,mercificati,venduti non ci sarebbe stata oppure sarebbe stata offensiva e provocatoria.
A volte la differenza c'è e ci conforta.
Peppe

Anonimo ha detto...

Ma non si dovrebbe dire "...sembra che il pino sia stato abbattuto..."

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.