06 agosto 2006

Il Papa vede la Madonna?

E così sembra che il Papa non vedrà la Madonna, nonostante l'invito da parte della sua portavoce, che ha annunciato al mondo: "Credo che il Papa apprezzerebbe lo show e applaudirebbe la sua performance. Madonna non pensa affatto che Gesù sarebbe arrabbiato con lei. Perché il messaggio d'amore per il prossimo e di tolleranza annunciato da Cristo è identico al messaggio della mia cliente".

Certo, la Ciccone ha il fiuto del business e da sempre si è rivelata più furbetta che brava. E tre allocchi baciapile della Margherita (Enzo Carra, Renzo Lusetti e Donato Mosella, un allelluja anche per loro) si sono affrettati a farle pubblicità prendendo le difese del Papa: "Madonna personifica la forza di coesione della musica, viene considerata un simbolo della globalizzazione artistica in grado di resistere alle mode e di precorrere le nuove tendenze musicali: per queste ragioni non ci aspettavamo un gesto così gratuitamente provocatorio che ci costringe a schierarci e a scendere in campo per rivendicare il rispetto che è d'obbligo riservare al Papa".

Non sappiamo se le parole dei 3 siano state efficaci per la difesa del papa. Certo è che come critici musicali non capiscono una beata fava.

Comunque, considerando le frequentazioni giovanili dell'attuale papa, non credo che la sua reputazione possa peggiorare frequentando un concerto di una pop star fintamente trasgressiva.

"Il Papa vede la Madonna" Compilation

Madonna: PAPA DON'T PREACH
Madonna: LIKE A VIRGIN
Pitura Freska: PAPA NERO
REM: LOSING MY RELIGION
The Beatles: LADY MADONNA
Mario Castelnuovo: MADONNA DI VENERE
Oscar Carboni: MADONNA AMORE
Elliot Sharp: NAZIS
Paul Anka: PAPA

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Effettivamente la dottrina di Cristo si intreccia per molti aspetti con quella del messaggero Ciccone.
Come non ricordare la grandiosa parabola de la isla bonita, fulcro dell'Antico Testamento; o anche il martirio della material girl, cantato nel Vangelo di Marco. Sarebbe davvero cosa buona e giusta, per loro monsignori, accogliere i corroboranti precetti di Madonna; una che similmente alla religione cristiana, non si arrende all'idea di essere vecchia.

ich

LiberoBlog Staff ha detto...

Gentile autore,

ti comunichiamo che il tuo post, visibile all'indirizzo http://liberoblog.libero.it/spettacoli/bl4472.phtml, ritenuto particolarmente valido dalla nostra redazione, è stato segnalato all'interno di LiberoBlog, il nuovo aggregatore blog di Libero.it.

Pensiamo che questo ti possa dare maggiore visibilità sul web e presumibilmente maggiore traffico sul tuo blog, in quanto Libero.it è visitato quotidianamente da milioni di persone.

Nel caso tu fossi contrario a questa iniziativa, il cui fine è quello di segnalare ai nostri lettori i contenuti più validi rintracciati nella blogosfera, ti preghiamo di segnalarcelo via e-mail chiedendo la rimozione del tuo post dal servizio. Procederemo immediatamente.

Per saperne di più di LiberoBlog e sulla sua policy:

http://liberoblog.libero.it/disclaimer.php

Per suggerimenti e critiche, non esitare a contattarci a questo indirizzo
e-mail: blog.n2k@libero.it

Ringraziandoti per l'attenzione, ti porgiamo i nostri più cordiali saluti

LiberoBlog Staff

Anonimo ha detto...

Chartitalia ascolta:
purtroppo tu come una moltitudine di giovani, uomini e donne di questi ultimi tempi non avete la minima idea di cosa significhi abbracciare la religione cristiana. Il fatto che il PAPA si inasprisca davanti a queste performance blasfeme di Madonna, non è così poi tanto straordinario per un uomo che ha dedicato pienamente la sua vita a Gesù Cristo e che oggi è rapprensentante della chiesa universale. Concludo dicendoti che solo un vero cristiano è in grado di comprendere le dure critiche papali, che derivano dalla piena coscienza delle sofferenze che Cristo ha provato sulla croce. Dunque ti esorto a smetterla di difendere un'artista come Madonna, che per quanto "grande" che sia non andrà mai a fare breccia nel cuore del più comune dei cristiani. Figurati di un PAPA...
Se vuoi rilasciare un commento scrivimi a francoilpazzo@libero.it

Rinaldo Sidoli ha detto...

Il Vaticano deve evitare di mettere bocca dovunque, siamo cittadini liberi e dobbiamo essere in grado di poter scegliere cosa ascoltare.

oguas ha detto...

Personalmente, se c'è una cosa che non reputo orribile in questo pontefice ex-nazista e praticamente lefevbriano, è il fatto che non ha dato il via ad un mercimonio della spettacolarizzazione religiosa come il suo altrettanto infausto predecessore, che si esibiva solo davanti a trecento telecamere con contorno di brave fedeli col culo di fuori.
Di fronte a certe stelle cadenti di dubbio talento, che per sopravvivere si affidano al piluccamento di concetti presi qua e là, religioni comprese, chi delle religione fa una missione dovrebbe solo contrapporre un gelido disinteresse, come mi pare del resto che il restauratore bavarese abbia fatto.

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.