09 novembre 2006

God Bless America

Beh, forse è la volta buona: sembra che gli americani stiano rinsavendo e si stiano rendendo conto di essere governati da un American Idiot, per dirla con i Green Day. Le due coste lo avevano capito già da qualche tempo, ora sembra che lo stia capendo anche l'America più retriva del Mid-West.

I cosìdetti teo-con, i fautori di "dio patria e moschetto", quelli che hanno teorizzato l'avvento di un nuovo impero americano, quelli che hanno sparso terrore culturale in tutto il mondo civile (rendendolo meno civile), quelli che hanno messo alla loro testa un ex-ubriacone che è stato imputato da un recente sondaggio da inglesi ed israeliani (!) di aver reso il mondo meno sicuro, quelli che hanno massacrato centinaia di migliaia di persone innocenti in Medio Oriente, quelli che hanno rubato tramite brogli per due volte la presidenza americana, finalmente hanno rimediato una sonora sconfitta nelle elezioni di ieri negli States.

Ora si spera che vi sia una netta inversione di tendenza e l'America la smetta, non dico di depredare le risorse del resto del mondo, ma almeno di farlo con maggiore discrezione così come fatto nei decenni precedenti. Intanto è stato immediatamente cacciato uno dei maggiori responsabili della catastrofica politica americana che si è alienata le simpatie di mezzo mondo, il "falco" Donald Rumsfeld. Purtroppo dovremo sopportare per altri due anni l'american idiot e, sopratutto, il vero padrone del governo americano: il suo vice Dick Cheney, dei cui effetti nefasti sul mondo sapremo nei dettagli solo tra parecchi anni.

Per intanto, Dio benedica l'America, e la faccia rinsavire del tutto.

God Bless America Compilation

Bing Crosby - GOD BLESS AMERICA
Claudio Lolli - COME UN DIO AMERICANO
Patrick Juvet - I LOVE AMERICA
Quartetto Cetra - VECCHIA AMERICA
Gabrè - QUEL RITMO AMERICANO
Renato Carosone - TU VUO' FA' L'AMERICANO
Trini Lopez - AMERICA
Giovanna Marini - VI PARLO DELL'AMERICA
James Brown - HEY AMERICA
Ennio Morricone - C'ERA UNA VOLTA L'AMERICA

6 commenti:

Marcello ha detto...

Per fortuna in Italia abbiamo Prodi, Padoa Schioppa, Luxuria, Caruso e Diliberto... Noi sì che siamo nelle mani giuste !!! Manca solo Bin Laden e facciamo filotto !

Marcello ha detto...

Anzi... a tal proposito ecco un articolo da "www.poteresinistro.it" che ci sta proprio a pennello ! :-)

E due. Dopo D’Elia la sinistra schiera un altro ex terrorista. Ma questa volta, se possibile, il caso è ancora peggiore. Il sottosegretario all’Interno, Francesco Bonato, in quota a Rifondazione Comunista, ha assunto come suo segretario particolare al Viminale Roberto Del Bello, condannato nel 1985 a 4 anni e sette mesi di prigione per banda armata. E non stiamo parlando di una banda qualsiasi: Del Bello era un brigatista rosso e venne arrestato nell’ambito delle indagini su uno dei sequestri e conseguenti omicidi più barbari della storia d’Italia, quello di Giuseppe Taliercio, dirigente della Montedison di Porto Marghera.

A Del Bello, nome di battaglia “Nicola”, non venne contestato né il sequestro né l’omicidio ma la sua appartenenza alle Br. In casa sua i carabinieri trovarono “dossier” contenenti nomi, targhe delle auto e altri appunti sulla vita privata di esponenti delle forze dell’ordine e di magistrati impegnati in prima linea nella lotta al terrorismo, oltre che materiale su industriali e politici finiti nel mirino delle Brigate rosse.
Del Bello nel corso dei tre gradi di giudizio raccontò di aver annotato numeri di targhe e nomi perché sospettoso in quanto aveva ricevuto minacce di stampo fascista.

Quanto ai nomi dei magistrati, disse di averli segnati perché si trattava di inquirenti impegnati nella lotta alla corruzione. Peccato che Del Bello venne smentito dalla testimonianza di uno dei capi delle Br (capo della colonna veneta del partito armato), Savasta, che riferì di averlo incontrato. A conferma della sua appartenenza alle Br ci fu anche un volantino che chiese la sua scarcerazione.

Appurato che Del Bello non può certo definirsi una vittima del sistema, è evidente che siamo in presenza di un governo i cui componenti prima hanno accusato il centrodestra delle peggiori nefandezze e ora schierano ex terroristi in tutte le leve del potere. Uno, eletto deputato, è stato messo a fare il segretario della Camera. Un altro lavora proprio nel ministero che “spiava” da terrorista, ha sott’occhio tutti i numeri delle targhe che contano, senza neanche affaticarsi troppo per cercarle. Ancora una volta la sinistra sembra avere più cura e attaccamento nei confronti dei criminali che per le loro vittime. Tutto ciò è immorale.

Anonimo ha detto...

@marcello:
Guarda che quelli ad aver fatto affrai con Bin Laden non sono quelli da te citati ma esattamente la famiglia Bush.
E' proprio vero, il furore ideologico rende ciechi.

Marcello ha detto...

Ah già, la tua banda li ha fatti con l'integerrimo Stalin. Dimenticavo. :-P

Anonimo ha detto...

uè, coglioncello, guarda che la guerra (quella vera) fu vinta da baffone che fu lasciato da solo a combattere contro l'alfiere dell'occidente baffettino hitler

diego ha detto...

Dio (o chi per lui) mandasse aff...ar benedire l'America, Israele, la Cina, la Nord Corea, Cuba, il Medio Oriente e la Chiesa Cattolica.

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.