24 novembre 2006

Lauzi, la BMG e i sedicenti esperti a tutto campo


Per riprendere l’annoso discorso dell’incapacità ormai TOTALE dei discografici italiani, i quali si affidano a pseudo fan per fare uscire raccolte dei vari artisti (che poi sono sempre gli stessi), oggi avevo tra le mani il triplo cd uscito, all’indomani della dipartita di Bruno Lauzi, con Sorrisi & Canzoni TV.
Bene, a parte la storia deprimente (ormai vecchia) che questi “omaggi” arrivano sempre in maniera tardiva e cioè dopo una scomparsa eccellente, il booklet interno del suddetto triplo compact disc presenta degli errori. La cosa peggiore, è proprio la tracklist. E se ancora non vi bastasse, c’è anche lo scempio di una canzone alla quale hanno tagliato ben 1 minuto e 44 secondi! Si tratta di INCANTESIMO, canzone del 1977. Nell’etichetta del quarantacinque giri appare il minutaggio (che potete vedere anche voi nell’immagine): 3.34 minuti.

Nel cd, oltre ad essere sfumata da cani (anzi, il mio di cane, la saprebbe editare meglio) le vengono tolti quasi due minuti. Vorrei sapere perché. Perché questa scelta? A che pro?
Magari c’è un motivo, ma di solito, all’estero queste cose le giustificano. Ora non dico di arrivare ai livelli della Bear Record tedesca (se penso a cosa riescono a fare quelli lì, mi viene quasi da piangere!) ma almeno dire , che so: il master era rovinato oppure ci siamo sbagliati. Niente. Come se il fruitore fosse un povero idiota.

Nel libretto interno, oltre alla banalità delle cose scritte, tipiche di quelli che vogliono commuovere per forza con frasi da Baci Perugina, c’è scritto testuale, parlando del singolo MARY OH MARY/…E PENSO A TE : "al quale succede qualche mese dopo L’AQUILA. E’ con AMORE CARO AMORE BELLO che Lauzi finalmente accede" etc. etc. . Cosa? Ma come, caro “esperto” della BMG (sempre loro, comunque!) stai scrivendo le note di accompagno del cd e scrivi di queste stupidaggini? Ma non ti sfiora neanche il dubbio che stai scrivendo castronerie? Non sai che L’AQUILA è uscita dopo AMORE CARO AMORE BELLO, alla fine del 1971 e che ha avuto successo in primavera-estate 1972?

Continuo a leggere la tracklist e noto MARGHERITA UNA VITA. Che canzone è?, dico tra me e me… poi capisco che è solamente MARGHERITA. Come se invece di chiamare BELINDA la canzone di Gianni Morandi la chiamassimo BELLA BELINDA INNAMORATA o DUE NOTE di Mina DUE NOTE SI DONDOLANO IN CIELO. Ma non è mica finita qui: secondo ”l’esperto”, tutte le canzoni (o quasi) sono state scritte o stampate nel 1971! La buona metà. Allora ho pensato: essendo BMG, forse hanno usato le versioni successive della Numero Uno.

Ho voluto, quindi, dare una chance. Sono stato troppo fiducioso di fronte al pressapochismo del curatore del disco: le canzoni sono le versioni originali della CGD del 1963, 1964, 1965. Però per l'esperto della BMG sono databili 1971. E non pensiate che errori di questo genere siano rari: ce n'è a iosa in giro. Magari ci facciamo su una intera serie...

Nessun commento: