19 novembre 2006

Vai Segolene

Segolene Royale ha vinto le prime primarie francesi come candidata ufficiale del partito socialista francese per le prossime elezioni presidenziali, che ha ottime possibilità di vincere, sbaragliando il trucido antagonista delle destre, Sarkozy. A confronto con il desolante panorama italiano, ne siamo entusiasti.

Non solo perchè è donna in un ambiente dominato da maschietti (per lo più stronzi). Non solo perchè tutti si stanno premurando di sottolineare che è una bella donna, di 53 anni (!), quando i canoni ufficiali della bellezza viaggiano intorno ai 20 anni (ed ai 35 chili!). Non solo perchè è giovane, ammettendo implicitamente che a 53 anni si è giovani. Non solo perchè è di "sinistra" anche se di una sinistra che non odora di "padrone delle ferriere" e di "se 8 ore vi sembran tanto".

Ma anche perchè rappresenta una novità assoluta nella politica e nel clichè delle persone di successo. Non è sposata ma è madre di 4 figli: una beffa per i principi di madre romana chiesa che vuole che si facciano sì tanti figli, ma all'interno del matrimonio. E' la compagna del segretario del partito socialista francese che, nel giro di un paio d'anni, è stato relegato al ruolo di compagno di Segolene.

Ma sopratutto perchè sembra dotata di una dote rara di questi tempi, specie tra i politici: il buon senso. Tra i tanti paradigmi che la splendida Segolene sembra intenzionata a riformulare, ce n'è uno che ci sta particolarmente a cuore e per darvene un'idea, riportiamo un suo limpido ragionamento: "Piuttosto che stigmatizzare milioni di cittadini che non fanno che scambiarsi gratuitamente file musicali o video su certi siti dedicati (file mp3, Divx, ecc.) è, al contrario, indispensabile tener conto di questo nuovo modo di consumo, di riconoscerlo come una semplice conseguenza del progresso del multimediale, e di approntare una remunerazione degli autori attraverso altri strumenti, quale la tassazione dei fornitori d'accesso, per esempio".

Vai vai vai...

"Vai Segolene" Compilation

Irene Grandi: VAI VAI VAI
Loredana Bertè: SEI BELLISSIMA
Giorgio Zito e i Diesel: MA VAI VAI
James Brown: FUNKY PRESIDENT
Charles Trenet: DOUCE FRANCE
I Giganti: IO E IL PRESIDENTE
Equipe 84: VAI AMORE VAI
Teo: MA CHE BELLA STORIA

9 commenti:

christian ha detto...

Beh, non penso sia molto rassicurante una tizia che vaneggia di voler rispolverare i tribunali del popolo come ai bei tempi del caro, dolce (ahm dimenticavo: POETA) Mao Tse Dong.
Purtroppo ora coloro che hanno l'età di decidere anche per gli altri sono quelli della "peggio gioventù", quella del periodo 1968-1977, con la mente ottenebrata da slogan vetusti e "funerei". Per quanto riguarda la compilation penso che SEI BELLISSIMA sia leggermente esagerata. L'amica tua in foto mi sembra una vecchia zitella inacidita dagli anni. Per quanto riguarda MA VAI VAI hai ragione, anche se presumo che il luogo dove dovrebbe andare la signora sia leggermente diverso dalla tua destinazione...

chartitalia ha detto...

Christian,
sei incorreggibile, e le tue impressioni ho paura che non siano molto affidabili; quella che il tuo intuito ti fa sembrare una zitella inacidita, è una madre di 4 figli; inoltre, anche gli stessi avversari ammettono senza problemi il suo charme, anzi, la accusano di puntare solo su quello

il resto dei tuoi pregiudizi non credo siano commentabili

per l'inclusione di SEI BELLISSIMA nella compilation, mi sembra assolutamente obbligatorio: sia come riferimento alle accuse che le sono state rivolte (di scambiare la campagna per le presidenziali per un concorso di bellezza) sia come riferimento ad un sondaggio fatto qualche mese fa che la inclusa tra le 10 donne più belle di Francia; ma sopratutto, perchè a me sembra una BELLISSIMA PERSONA, includendo all'interno del concetto di persona non solo la più o meno opinabile avvenenza fisica

comunque, dovresti smetterla di andare in escandescenze appena all'orizzonte appare qualcosa che è vagamente riconducibile alla sinistra: ne va della tua credibilità...

stargazer ha detto...

E' interessante notare come su qualunque sito si auspichi la liberalizzazione del p2p arrivi qualche troll pagato dall'industria a "buttarla in caciara".

Trovatevi un lavoro onesto.

Marcello ha detto...

Le incandescenze di Christian io qua non le trovo, leggo solo un suo attento commento in disaccordo con l'articolo pubblicato.

Anonimo ha detto...

"escandescenze" marcello, escandescenze; le incandescenze sono un'altra cosa...

possibile che capisci sempre fischi per fiaschi?

Marcello ha detto...

ops, pardon. Ho scritto male distrattamente, ma intendevo proprio dire escandescenze, cioè (dallo Zingarelli) "impeto improvviso d'ira accompagnato da atti e parole violente". Ditemi dove sia questo nel messaggio di Christian...

Anonimo ha detto...

@marcello: ma allora hai le fette di salame sugli occhi; a meno che "vecchia zitella inacidita" ti sembra un sonetto

ah, a proposito, non è che qui siamo in piena proiezione (psicanaliticamente parlando)? christian, non è che lo zitello inacidito sei tu?

christian ha detto...

Marcello, forse ad Anonymous non piace sentire altre campane se non la sua..tipico.

Anonymous (o Anonimo): Ebbene sì: sono una zitella e non mi chiamo Christian ma GENOVEFFA ! E sono tanto tanto invidiosa della francesina 1) perchè ha la R moscia ed io di moscio ho solo il seno 2) perchè sono racchia e non mi vuole nesuno...che rabbiaaaaa !

Anonimo ha detto...

Non è Brigitte Bardot o Isabelle Adjani però nemmeno da buttare. D'altronde le belle donne sono forse il miglior prodotto d'esportazione francese.
Vuoi vedere che partendo dagli mp3, la bella Royal si inventa una finanza creativa che nemmeno Tremonti?
Prima di esaltarsi io la attenderei al varco goacchè di belle promesse se ne sentono tante. Inoltre la nostra pare abbia sulle spalle una condanna per mancato pagamento di diverse collaboratrici. Eliseo Eliseo...già ti fanno marameo...Segolene je t'aime...ti adoro...che ne fai del mio lavoro?