25 gennaio 2007

Quiz/ Da dove è tratto

Se la giovane non è stata trovata in stato di verginità, allora la faranno uscire all'ingresso della casa del padre e la gente della sua città la lapiderà, così che muoia, perché ha commesso un'infamia, disonorandosi in casa del padre. Così toglierai il male di mezzo a te.

Oggi mettiamo a (dura) prova la vostra cultura enciclopedica: da quale testo è stato tratto il brano riportato qui sopra?

A. I Ching
B. Il Corano
C. La Bibbia
D. Il Libro di Mormon

La soluzione prossimamente (insieme a commento e citazione d'onore per vincitore/vincitrice).

18 commenti:

Anonimo ha detto...

dalla bibbia?
ciao vito

Anonimo ha detto...

Non ci vuole molto, san google ci aiuta sempre, è tratto dalla bibbia, (deuteronomio 22) manca un pezzettino (volutamente forse) dove cita Israele, ho vinto qualche cosa?

Anonimo ha detto...

Bibbia, Deuteronomio 22.21

(Antonio Paolini)

Anonimo ha detto...

troppo facile, con google non scappa niente.
senza google il 98% avrebbe detto il corano e l'1% ciascuno mormons e ching, e 0% la bibbia. questo in italia, ovviamente.
e invece è la bibbia, basta non farlo sapere alla lega e non dare google alla lega, così rimangono felici e contenti nelle loro convinzioni.
ciao
guido

Anonimo ha detto...

A prima vista potrebbe sembrare roba islamica, ma io dico Bibbia, precisamente alla regola per cui la sposa deve arrivare vergine al matrimonio. Hovvintoqualcheccosa?

Anonimo ha detto...

Deuteronomio Cap 22...mi sa che ho vinto. Accetto soltanto denaro liquido in banconote da venti euro, oppure vino, salumi e formaggi per l'equivalente del premio.
Se ciò non fosse possibile, vorrei che Chartitalia pubblicasse un post dove fosse scritto 10 volte "Viva Berlusconi hip hip hurra"

Andrea ha detto...

Il passaggio è tratto (al contrario di quanto possono credere in tanti) dalla Sacra Bibbia, Antico testamento, Deuteronomio capitolo 22.
Nessun commento di tipo personale.....se vogliamo considerare il significato puramente letterale si commenta da sè, se invece optiamo per un significato di tipo gnostico "spirituale" potremo riferirci alla donna come entità femminile insita nell'essere umano, ecc....ma questi testi antichi sono stati ampiamente rimaneggiati e travisati nel corso dei secoli a uso e consumo dei vari "potenti" che ne approfittavano per assoggettare le masse con l'ignoranza (proprio come oggi!....la storia non cambia).

anthony ha detto...

Queste sono cose troppo antiche per poterci speculare sopra, caro chart. Faresti molto meglio a prendere invece una bella posizione contro le cose barbare di oggi che non stanno più a casa nostra, perché nel frattempo ci siamo evoluti. Tu credi che essere contro l'America può bastare per accomunarci in una battaglia politica agli islamici? State attenti a quello che state facendo, un giorno ve ne potreste pentire, non tanto voi forse ma i vostri figli, nipoti, ecc. ecc. Non posso capire come dopo tante battaglie per l'evoluzione della nostra cultura ci dobbiamo ritrovare a sentire gente che preferisce difendere la cultura islamica. Vergognatevi. Siete penosi. Povera Oriana. La sua voce rimarrà un monito alla vostra scemenza.
Saluti.

Marcello ha detto...

Ho pensato subito alla Bibbia solo perchè ho letto "postato da Chartitalia", quindi ho capito subito il suo giochetto.

Anch'io sono favorevole alla lapidazione per taluni crimini gravissimi nella società attuale.

Anonimo ha detto...

Era straovvio che fosse la Bibbia. Comunque rilancio con un'altra citazione Biblica

Allora Saul disse: "Riferite a Davide: Il re non pretende il prezzo nuziale, ma solo cento prepuzi di Filistei, perché sia fatta vendetta dei nemici del re". Saul pensava di far cadere Davide in mano ai Filistei. I ministri di lui riferirono a Davide queste parole e piacque a Davide tale condizione per diventare genero del re. Non erano ancora passati i giorni fissati, quando Davide si alzò, partì con i suoi uomini e uccise tra i Filistei duecento uomini. Davide riportò i
loro prepuzi e li contò davanti al re per diventare genero del re. Saul gli diede in moglie la figlia Mikal. Saul si accorse che il Signore era con Davide e che Mikal figlia di Saul lo amava.

Anonimo ha detto...

No, scusate, questa è meglio

"Beato chi prenderà i tuoi pargoli e li sbatterà contro la roccia"

Christian ha detto...

se magari lasciaste in pace la religione, sarebbe tanto di guadagnato per tutti, credenti e non.

Bella Roba ha detto...

non capisco perchè occorra "lasciare in pace la religione"; perchè, la religione lascia in pace noi? ma se i preti si impicciano di tutto di più

ah, ma appena ci si impiccia delle loro cose subito salta su una schiera di bigotti che grida al sacrilegio

Bella Roba

Anonimo ha detto...

Sì, in quanto ad integralismo il cristianesimo non è certo inferiore all'islam, anche se molto più meschinamente mascherato da fautori della civilizzazione.

Ah se vivessimo in un'Italia senza quel piccolo cancro all'interno di Roma..

Christian ha detto...

Bella Roba, non hai capito una ceppa. Io non sto parlando dei preti ma del rispetto che si deve alle religioni. C'è una bella differenza.

maria luisa ha detto...

caro chartitalia, pensi di avere buon gioco ad attaccarti a un passo scritto 2000 anni fa, per dimostrare che anche il nostro background religioso è gravido di orrori etici; ben sai che attualmente niente eguaglia la barbarie espressa in particolare da alcune frange del modo islamico; mi sembra dunque assolutamente improprio e inadatto che continui a fare questa campagna ironica e sbeffeggiante verso il cattolicesimo e la chiesa; da dove pensi di essere uscito tu? dall'uovo della gallina verde? oppure pensi di essere un mezzo o un quarto di islamico?

Bella Roba ha detto...

@christian:
tu sì che invece capisci tutto, sinanche la differenza tra i preti e la religione

famme capì, chi è che stabilisce il precetto di lapidare le non-vergini: i preti o la religione?
a prescindere (mi sento un po' totò) dalla risposta alla domanda precedente, dall'alto della tua sapienza pretendi che si riserbi rispetto ad una religione che asserisce che occorra uccidere a pietrate una donna che non arrivi illibata al matrimonio? e che chiama il libro in cui sono scritte queste cose "sacre scritture"?

dicci saggio, illumina la plebe, possibilmente senza ricorrere all'ipse dixit, grazie

Bella Roba

Christian ha detto...

Andando avanti così si rischia di trasformare un’indovinello, un quiz sul genere de “L’eredità” televisiva in una discussione a livello teologico e credo che non ne valga lo pena anche perché, dai vari interventi, si capisce subito che mancano i mezzi occorrenti. Un bravo dunque all’anonimo che grazie a Google ha individuato nel Deuteronomio biblico l’origine della sentenza; la cosa avrebbe potuto finire qui. Però ognuno di noi vuole ampliare, animare la discussione, ribattere su quanto è stato già detto e forse quel ‘dannato’ Chartitalia’, seminatore di zizzania, desiderava proprio questo…
Vorrei rasserenare il dibattito e, per quanto è stato osservato sul mio parere (ringrazio gli interlocutori) sono dell’idea che queste norme alle quali ci si riferisce discendano da una legge della religione cristiana, non dei suoi ministri attuali, i preti , visto che il Deuteronomio si pensa sia stato redatto da Mosè. Una norma molto arcaica che giunge alla formazione del cristianesimo per eredità dalla legge ebraica. Anche tuttavia nel periodo del cristianesimo medievale questa severa concezione del peccato veniva ascoltata e la pena talvolta applicata. Le cose poi sono cambiate e la materia passò gradatamente nella competenza delle leggi civili. Se vogliamo rammentare un importante ‘paletto’ basta ricordare, fra tanti, il ben noto testo Dei delitti e delle pene contro l’abolizione della pena capitale fino al provvedimento del granduca di Toscana, Pietro Leopoldo di Lorena ,che per primo in Europa, abolì la pena stessa. Nei millenni, possiamo ammettere, l’entità di una norma morale pur restando qualitativamente inalterata può dover produrre, in modo accettabile, conseguenze pratiche diverse. La legge coranica, al contrario, presenta un carattere molto più rigido nella osservanza della norma attraverso il tempo e delle sue conseguenze materiali, tanto che nei popoli soggetti si lapidano ancora le donne fedifraghe (gli uomini no) per un concetto moralmente classista e che, secondo noi, applica ancora una crudeltà arcaica, necessaria per l’ordine in quei duri tempi e che ora non ha più senso.
Tornando a bomba, non mi piace il gioco al massacro del cristianesimo
1) perché le nostre leggi civili ne sono permeate
2) perché mi sembra una forzatura triste ed anacronistica l’andare comunque e sempre contro il cristianesimo e magari giustificare religioni crudeli come l’islamismo
3) perché per parlare di una religione bisogna andare a fondo della questione altrimenti si è solo dei cialtroni e credo che nessuno di noi qui sia laureato in storia delle religioni
4) perché è la mia religione e di altri 50 milioni e passa d’italiani e quindi bisogna avere rispetto
5) se non vi piace, convertitevi . Nessuno vi obbliga.
Santa Oriana, aiutaci tu !