10 ottobre 2006

Il limbo non esisterà più

Questo Papa è un happening continuo. Sembra abilissimo a suscitare discussioni appassionate su precetti e dogmi che sonnecchiano da secoli. Dopo aver riportato all'attualità il pensiero di un imperatore bizantino del 14° secolo, ora tutti stanno discutendo della sua intenzione di abolire d'ufficio il limbo. Sì, ma solo a partire dal 2008, come se si trattasse di un'ICI o di una IRPEF qualsiasi.

Bah, ma non era quello che si era fatto eleggere stigmatizzando la cultura del relativismo sostenendo l'assolutismo dei principi sacri ed immutabili? E adesso sfratta i bambini defunti prima del battesimo?

Beh, d'altronde sembra che il Purgatorio non esistesse prima del 12° secolo, figuriamoci se non può essere abolito quell'entità un po' indistinta, e controversa, del limbo.

Ah, per dirne un'altra sulla volubilità delle certezze immutabili dei soloni della Chiesa: pare che nel medioevo ancora si discutesse se la donna avesse o meno un'anima e che fu necessario un Concilio per stabilirlo. La votazione avveniva depositando nell'urna delle palle nere o bianche. La tesi che le donne hanno l'anima prevalse per una differenza di due palle. Beh, se avessero tenuto maggiormente in conto la fisiologia forse non c'era bisogno di un Concilio...

Limbo Compilation

Chubby Checker: LIMBO ROCK
Booker T. & The MG's: SOUL LIMBO
Chubby Checker: LET'S LIMBO SOME MORE
Jimmy Cliff: SITTING IN LIMBO
Pitura Freska: PAPA NERO
Eddie Calvert: O MEIN PAPA
Flo Sandon's: PRIMA DEL PARADISO
Riccardo Cocciante: BELLA SENZ'ANIMA

3 commenti:

diego ha detto...

adesso pure il ritorno della messa in latino, mah...

diego II ha detto...

La storia del concilio di Macon è una stupida leggenda metropolitana alla quale non crede nemmeno Dan Brown. Aggiornatevi, cari miei.

diego ha detto...

caro diego II preferisco che tu cambi nome, con tutto il rispetto non mi va di vedere su questo blog gente che scrive col mio stesso nome e poi mette per differenziarsi un numero romano.

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.