17 ottobre 2006

Web 2.0/ Pandora: una radio su misura

Come noto, la sigla web 2.0 indica tutto e niente. E' utilizzata per indicare tutti quei servizi, promessi all'epoca della prima ubriacatura di internet, che man mano vengono resi possibili dallo sviluppo vertiginoso della tecnologia e delle idee innovative. Una di queste è il servizio che prendiamo in considerazione oggi: la internet radio Pandora.

Naturalmente si tratta di una "radio" non in senso tradizionale. Certo, è una radio che trasmette esclusivamente musica ma viene trasmessa solo per voi, anzi siete voi che la istruite su cosa trasmettere. Funziona così: voi iniziate ad indicare un brano o un interprete di vostro gradimento, dopodichè Pandora inizia a trasmettere brani ritenuti affini e che dovrebbero essere di vostro gradimento. Se non lo sono basta dirglielo e Pandora smetterà di trasmetterli. Se invece lo sono, Pandora utilizzerà tali informazioni per affinare sempre più la conoscenza dei vostri gusti e proporvi solo brani di vostro gradimento.

Beh, bando alla ciance e provate voi stessi un'altra delle meraviglie del web (2.0 ovviamente). Ah, e come nella migliore tradizione, il servizio è completamente free, inteso come libero, e gratuito.

Pandora Compilation

The Rockets: RADIO STATION
Alberto Rabagliati: QUANDO LA RADIO CANTA
Eugenio Finardi: LA RADIO
Edwin Starr: HAPPY RADIO
Donna Summer: ON THE RADIO
Robbie Williams: RADIO
Queen: RADIO GA GA
Taffy: MIDNIGHT RADIO (I LOVE MY RADIO)
Stadio: CANZONI ALLA RADIO
R.E.M.: RADIO SONG
Gianna Nannini & Jovanotti: RADIO BACCANO

5 commenti:

Jeff ha detto...

La uso da un po' di tempo, Pandora... Davvero bella, soltanto che trattandosi di una "radio" americana la percentuale di musica a stelle e strisce è decisamente superiore anche rispetto a quella inglese.
Naturalmente assente la musica italiana, ma questo non mi porta certo a biasimare i creatori di questa web radio. Piuttosto, mi fa pensare che sarebbe bello se in giro per il mondo esistessero delle "sottosezioni" nazionali di Pandora, così da creare playlist ancora più ricche...
Per ora, comunque, mi godo quel che c'è. E che è già tanto :)

Marcello ha detto...

Caspita... interessante !

Anonimo ha detto...

un'altra canzone da mettere nella compilation che hai fatto è:
Radiostelle-Heather Parisi
("...canterò on the radio mi ascolterai sul tuo stereo...." ve la ricordate,no?).






Michele Da Roma

Mauro ha detto...

Ha ragione Jeff, di italiano non c'è niente, tranne quel poco che ha seguito negli States. Ennio Morricone comunque c'è (gli abbinamenti che Pandora gli associa sono interessantissimi).

Pandora è un servizio ben fatto, e posso testimoniare che da' dipendenza. Sono poche settimane che la uso e ho già ottenuto un risultato utile: ho quasi azzerato le visite su iTunes :)

Unica osservazione negativa che posso fare è che si perde un po' di poesia. Basta un lavoro di catalogazione e un algoritmo (speriamo sofisticato) a identificare i gusti di un ascoltatore individuale? Sembra di sì, purtroppo.

Anonimo ha detto...

Qualcosa di simile ma con una certa scelta di musica italiana è www.last.fm

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.