26 novembre 2006

L'imbroglio dei brogli

Se su Google inserite le parole "brogli elettorali", la prima pagina che vi compare è un nostro vecchio post che avevamo scritto qualche settimana prima delle ultime elezioni. Nell'articolo prefiguravamo uno scenario un po' diverso nello svolgimento ma identico nella sostanza: l'ex-presidente del consiglio che cerca di truccare le elezioni.

A distanza di mesi, finalmente si indaga sul mistero delle schede bianche, crollate vertiginosamente nelle ultime elezioni (mai successo prima), sul mistero dei sondaggi e degli exit poll clamorosamente errati (mai successo prima), sul mistero della portentosa "rimonta" fatta da Forza Italia man mano che lo scrutinio procedeva (mai successo prima), e dell'altrettanto misterioso arrestarsi della rimonta ad un passo del sorpasso, in concomitanza con la visita di Pisanu a Berlusconi.

E tutto questo per una iniziativa politica? Ovviamente no. Tutto questo a causa di un documentario-inchiesta dei giornalisti Enrico Deaglio e Beppe Cremagnani dal titolo piuttosto programmatico: "Uccidete la democrazia!". E chi si sta muovendo non è l'apposita commissione parlamentare, che pure ne avrebbe i poteri oltre che i motivi, ma la magistratura che ha aperto un'inchiesta e che si accinge a cercare di capire cosa è successo nella notte del 10 aprile scorso.

Voglio sperare che non emerga niente di quello che il film di Deaglio paventa (che le ultime elezioni sono state truccate da Forza Italia). Ma se così fosse, prima ancora che con il figuro di Arcore (di cui non riesco a immaginare niente di peggio rispetto a quanto già non immagini), dovrei chiederne conto all'intera Sinistra che ha taciuto per tutti questi mesi sino a sfiorare la complicità.

Perchè non è credibile che fatti di tali gravità debbano essere scoperti da due più o meno oscuri giornalisti ed ignorati da poteri quali servizi segreti, ministro degli interni o presidenza della repubblica.

"L'imbroglio dei brogli" Compilation

Umberto Balsamo: BUGIARDI NOI
Giorgio Gaber: LE ELEZIONI
Nelly Furtado: POWERLESS
Franco Battiato: IL BALLO DEL POTERE
Arcadia: ELECTION DAY
John Lennon: POWER TO THE PEOPLE
Patti Smith: PEOPLE HAVE THE POWER

16 commenti:

ceccobeppe ha detto...

La cosa in sè dovrebbe scatenare una reazione fortissima dell'opinione pubblica e della politica, in realtà già adesso i toni sono smorzati. Ha ragione Michele Serra quando dice che in un "paese normale" questo dovrebbe portare o alla radiazione di Deaglio dall'ordine di giornalisti o a un terremoto politico simil-tangentopoli. In Italia però si troverà di sicuro la schifosissima e ipocrita via di mezzo (vedi Calciopoli)

Marcello ha detto...

Va bene, facciamo così: avete vinto le elezioni per 38.000.000 voti a 1 (il mio). Gli altri erano tutti truccati, nessuno può votare Casa delle libertà. E' stato Silvio a manina nella notte a mettersi i voti finti...
Occhio però che tra poco presumo che si rivoterà e i brogli per fortuna non saranno più decisivi a farvi crollare dopo questi mesi di "buongoverno" che stanno rendendo felicissimi tutti, come si può facilmente vedere. E dunque, buon voto.

chartitalia ha detto...

@Marcello: hai una rara abilità nel non cogliere mai il nocciolo della della questione, che era: non mi interessa che il nano di arcore ci abbia provato a falsificare le elezioni (anzi, sapendo di che pasta è fatto, mi meraviglierei del contrario), ma perchè nessuno ne vuol parlare, neanche la sinistra che sarebbe la parte danneggiata; tutto questo non ti inquieta? quello che si sta cercando di coprire non è ancora più terribile del tentativo più o meno sciamannato di truccare una singola elezione? non ti è venuta la curiositò di capire se la cosa è tecnicamente fattibile? e se lo è stata questa volta, perchè la volta prossima dovrebbe essere diverso? ma non si desume che magari lo è stato anche nelle volte precedenti? davvero queste cose non ti interessano? e che sei sempre lì a fare attenzione a che non si getti alcuna ombra sul tuo idolo bauscia?

ceccobeppe ha detto...

E poi ci incazziamo quando Putin dice che non possiamo giudicarlo perchè siamo noi i primi in quanto a poteri occulti...

La democrazia non esiste, viviamo in un'oligarchia fatta di una ventina di persone che stanno in parlamento da trent'anni - un po' io un po' te al governo e via, ciò che conta è metter daccordo chiesa, mafia e massoneria!
Già Chartitalia, sarebbe davvero bello che la Francia ci invadesse!

(scusate lo sfogo, era per mandar via il senso di vomito)

Anonimo ha detto...

la cosa che più mi fa inca...volare è che qui in Italia per questa cosa(e altre cose simili) nessuno s'indigna o grida allo scandalo ma s'indignano per i fatti di cronaca nera di ogni giorno.
Secondo me sul fatto che nessuno s'indigna le cose sono 3:
1)o la cosa è passata quasi sotto silenzio.
2)o ci stiamo desensibilizzando.
3)o stiamo diventando sempre più un paese di pecoroni cagasotto.

e con questo ho finito.Ciao Ciao.



Michele

Anonimo ha detto...

A me comprendere perchè o come "truccare" un risultato elettorale interessa e inquieta poco. Succede anche nei peggiori bar di Caracas...un funzionario prezzolato della mafia; un pubblico ufficiale poco ufficiale e molto desideroso di arrotondare lo stipendiuccio. Si scambia un cartone di schede "marce" con quello "buono"...et voilà, come direbbero i francesi.
Quello che mi stordisce è capire perchè nessuno muove un dito per ripulire l'ambiente da questo marciume.
Pare che la 'ndrangheta fatturi annualmente quanto la Fiat e presumo le cifre siano simili per ciò che riguarda altre organizzazioni criminali. Ipotizzare sviluppo avendo la coscienza di un cancro del genere, che succhia risorse senza soluzione di continuità, mi sembra assai arduo.

In una situazione del genere, dopo che Per anni ci si è lamentati di come l'ex Presidente del Consiglio sia un mafioso conclamato; per mesi si è andati strillando che nessuno avrebbe aumentato la pressione fiscale, che a salvarci dal disastro ci avrebbe pensato l'Unione e poi come si esprime tale concetto di salvezza? Con un indulto e una finanziaria falcidiante? Questo mi sa di imbroglio, di raggiro.
Ma le leggi ad personam? I decreti salva Previti? Il conflitto di interessi e via dicendo adesso non interessano più a nessuno?
Ha ragione ceccobeppe quando parla di oligarchia, di come destra e sinistra si scambino "favori" mano nella mano; del mettere daccordo mafia, chiesa e massoni.
Siccome chi si è presentato imbracciando il gonfalone di salvatore della patria non è credibile, allora la soluzione è da un altra parte. (e spero non nei peggiori bar di Caracas)

IO mi aspetterei che qualcuno si prendesse la briga di iniziare una lotta feroce contro le mafie; l'unica maniera per non sottrarre profitti e speranze ad uno stato che viceversa deve per forza mettere le mani in tasca a chi i soldi non ha. E supratutto ruba.
Mi piacerebbe che l'Unione Europea se ne uscisse con un comunicato del genere: "L'Italia ha un problema e da oggi ci attiveremo militarmente per porre fine a questa vicenda". Sarei ammirato da blindati e mitragliatori ONU come se ne vedono in altri posti.. Se i cittadini percepissero maggior protezione anzichè collusione, magari l'omertà potrebbe trasformarsi in collaborazione e se ciò avvenisse, combattere le metastasi casa per casa diventerebbe più facile. Servirebbe anche ad vere elezioni più limpide.
Ma non accadrà. Come si dice in questi giorni, cambiaui a volti costi molto...e pure se è meglio cambiaui, "3" non può installare antenne al sud perchè viceversa dovrebbe pagare il pizzo.


il caro ich

Anonimo ha detto...

INSISTO ANCHE SE NON MI PUBBLICHI.
SE CREDI ANCORA A DEI MISERABILI ACCATTONI DI PUBBLICITA' O SEI IN MALAFEDE OPPURE UN SEMPLICIOTTO.

chartitalia ha detto...

Caro ANONIMO maiuscoloso, visto che invece sai-tutto-tu, ci illustri la tua spiegazione di questi semplici fatti?
1. il crollo delle schede bianche
2. l'errore madornale di 3 istituti di sondaggio differenti (achtung, l'errore riguarda esclusivamente Forza Italia, mentre per tutti gli altri partiti ci hanno colto)
3. il fatto che, man mano che si procedeva con le schede, lo scarto tra le due coalizione si assottivagliava con regolarità "matematica";
4. il fatto che se si travasessero i voti "inaspettati" dai sondaggi sa Forza Italia alle bianche, tutto sarebbe nella norma

Certo, noi siamo sempliciotti. Ma tu che sai tutto, dicci, dicci...

Anonimo ha detto...

In italia chi accusa è peggiore degli accusati.
Poi conoscendo chi accusa è tutto dire.

Anonimo ha detto...

WWW.COMINCIALITALIA.NET

firmare

ich

Doxaliber ha detto...

Anonimo delle 19:11

Intanto risposte alle domande di Chartitalia non ne dai:

Sondaggi:
http://brunik.altervista.org/sitoufficiale.html

Finali:
http://politiche.interno.it/politiche/senato060409/S0000000.htm
http://politiche.interno.it/politiche/camera060409/C0000000.htm

Anonimo ha detto...

Per chartitalia.
Una sola spiegazione a tutti i tuoi quesiti.
Nel mio comune (8700 votanti circa e senza sezione di Forza Italia) ed anche in quelli vicini, prima delle elezioni non trovavi un votante di Berlusconi (nota Berlusconi e non Forza Italia) nemmeno a pagarlo anche tra i votanti centrodestra.
Come ai bei(!?) tempi della DC, nel segreto dell'urna Berlusconi è risorto con 2400 voti REALI.
Tra le cose che non erano mai successe prima caro Chart c'era anche una campagna elettorale contro l'uomo.
E piacente o nolente l'uomo ha vinto ed ora a qualcuno brucia.
P.s.: prova a trovare nel mio comune tutti quelli che hanno votato centrosinistra, i sondaggi dicono Berlusconi all' 80%.
Ci scometto, Berlusca non li vedrà mai 6000 voti.
Spero che il concetto sia chiaro a tutti ma Tu già lo sapevi, vero?


Quanto mi piaceva questo sito (comunque ottimo) quando si occupava solo di musica e diritti connessi.
Radio.

Cazzalaranda ha detto...

Carissimi, che ne vogliamo dire della notizia di oggi, ovvero Deaglio indagato per accusato di aver diffuso notizie false e tendenziose? Assunto che le decisioni dei magistrati tutti NON si discutono mai, e quindi tantomeno le dichiarazioni della Cassazione che vidima i risultati elettorali, cosa facciamo, chartitalia? Denunciamo anche te?????? ;-P

e poi un dubbio mi resta anche a me... ma se l'evento del calo delle schede binache avesse - apparentemente, perché nella realtà si sollevano dei dubbi, ma ci si guarda bene dal portare le prove che costano di più, in termini di fatica, dei dubbi stessi - avvantaggiato la sinistra ti saresti scandalizzato tanto? Avresti gridato che qualcuno vuol "uccidere la democrazia"??? Insomma, Il Grande Complotto per te sarebbe esistito o avresti parlato di caso?

Per l'Italia ha detto...

MA sti comunisti sono proprio ridicoli..Ma come si fa a credere a certe barzelette...ma le persone parlano senza sapere.L'iter e le procedure che consentono le registrazioni dei voti sono semplici quanto efficaci.Brevemente:dai ogni singolo seggio si trasmettono i risultati ai comuni,questi alle prefetture, queste ultime a dei raggruppamenti e in ultimo al ministero dell'interno.Dove la mano elettronico come dice il cosidetto gironalista farebbe il broglio??ma dove??Ma è vi rendete conto che il vostro modo di pensare non vi porta altro che a vedere il diavolo..non vedete altro..Ma siete mai andati in un seggio rosso della profonda emilia..Io si..ma questa sarà un'altra puntata.Saluti

harlock78 ha detto...

Salve a tutti, solo per dire che il crollo delle schede bianche innanzitutto non esiste. Difatti il numero di schede bianche si deve confrontare con quello delle ultime elezioni con sistema proporzionale (anni 90), e non con quelle svoltesi con sistema maggioritario. Mi dispiace per Deaglio e Travaglio ma...hanno preso un abbaglio!! E poi ditemi voi come si fa a truccare le elezioni e a perdere. Di certo c'è che la sinistra ha imbrogliato in passato come ad esempio è successo con Badaloni alle regionali del Lazio e come è stato accertato dalla magistratura (a fine mandato purtroppo..). Saluti miei prodi

Antonio ha detto...

Quante inesattezze nell'articolo.
Glki exit pool ed i sondaggi sono sempre stati errati,ad esempio nel 2013 il CSX doveva prendere il 36% ed invece prese il 29,5.
Poi da sempre la sinistra cala nello spoglio e la destra sale,non solo nel 2006,ma in tutte le elezioni,prima e dopo quella data.
Perchè da sempre per primi arrivano più dati dalle regioni rosse rispetto alle altre.
Per esempio nel 2008 all'inizio dello spoglio il CDX era solo al 43% ed il CSX al 41,5%.
Poi con lo stesso andamento del 2006 il CDX salì al 47% ed il CSX calò al 37,5%.
Infine le bianche furono davvero basse,nel 2008 e nel 2013 restarono basse,solo 485000 nel 2008 e solo 395000 nel 2013,difficile che Berlusconi abbia potuto imbrogliare anche nelle 2 elezioni successive.
Le bianche nel 2006 calarono quindi solo perchè era la legge elettorale col voto secco che le scoraggiava.