07 dicembre 2010

Hit Parade Brani 2010/ Top 100 n.48 del 4 Dicembre

Nuovo cambio della guardia, in una classifica fortemente caratterizzata dalla finale della quarta edizione di X Factor, come vedremo anche più avanti: a conquistare la vetta, aiutati dall'uscita dell'album PROGRESS, ma soprattutto dall'apparizione televisiva come ospiti del suddetto show, sono i Take That con The Flood, in improvvisa ascesa dal 19° posto che occupavano sette giorni fa, quando erano reduci da ben due settimane di declino. Ne fanno le spese i Black Eyed Peas, la cui deludente The Time (Dirty Bit) abbandona la vetta dopo una sola settimana, superata anche dai Modà, nuovamente secondi con La notte.


Top 100 Brani, Settimana n. 48 - 2010
(quando disponibile in rete, cliccando sul titolo si accede al video clip del brano).

P-s-1s-2NS
(Max)
TITOLOINTERPRETEPunti
119137
(1)
The floodTake That100,0
2438
(2)
La notteModà74,3
31183
(1)
The time (Dirty bit)Black Eyed Peas62,3
4229
(2)
Only girl (in the world)Rihanna61,4
5
NE-1
(5)
In punta di piediNathalie53,8
63110
(1)
LocaShakira / Dizzee Rascal51,0
75810
(5)
In un giorno qualunqueMarco Mengoni42,1
8649
(2)
E' un peccato morirZucchero41,0
915306
(9)
Barbra StreisandDuck Sauce39,4
107511
(2)
Stay the nightJames Blunt37,6
1114174
(11)
A night like thisCaro Emerald37,2
128710
(5)
Just the way you areBruno Mars36,1
131067
(6)
HelloMartin Solveig / Dragonette34,8
149107
(5)
Well, well, wellDuffy31,7
1523257
(15)
HeartbeatEnrique Iglesias / Nicole Scherzinger30,4
16171410
(14)
F**k youCee Lo Green29,2
1711-2
(11)
Hold my handMichael Jackson / Akon28,6
18131510
(11)
HollywoodMichael Bublè26,2
1926266
(19)
Un giorno bellissimoFrancesco Renga26,0
2021911
(9)
Hello!Cesare Cremonini / Malika Ayane25,6
21161213
(7)
Fare a meno di teDue Di Picche25,4
2234-2
(22)
FireworkKaty Perry25,4
2325236
(23)
One in a millionNe-Yo25,0
2412326
(7)
Sing-hiozzoNegramaro24,7
25201112
(3)
White knuckle rideJamiroquai22,9
26222218
(15)
For the first timeScript21,8
2724276
(24)
E da quiNek21,8
2829-2
(28)
Raise your glassPink19,8
2941953
(29)
Skinny genesEliza Doolittle19,5
3031503
(30)
Give a little moreMaroon 518,8
3145543
(31)
Boogie boogie manPino Daniele18,7
32NE-1
(32)
Who's that chick?David Guetta / Rihanna18,3
33282813
(23)
La linea sottileLigabue18,1
3435424
(34)
La vita è uno specchioGhost17,9
3540534
(35)
Over the loveSkunk Anansie17,4
3644-2
(36)
Mr. Brown is back in townMr. Brown For Haiti17,4
37NE-1
(37)
Tra l'amore e il maleNevruz16,8
38271613
(9)
Teenage dreamKaty Perry16,0
39301913
(3)
ShameRobbie Williams / Gary Barlow15,7
40383311
(31)
Sei unicaGianluca Grignani13,9
4118-2
(18)
Basta cosìNegramaro / Elisa13,8
42332118
(8)
Pack upEliza Doolittle / Lloyd Wade13,4
43374311
(12)
Club can't handle meFlo Rida / David Guetta13,1
44Re-3
(44)
Urlo e non mi sentiAlessandra Amoroso12,4
4572-2
(45)
Blue skiesJamiroquai12,2
46433521
(13)
AirplanesB.o.B. / Hayley Williams11,5
4759-2
(47)
Non basta saper cantareLucio Dalla / Francesco De Gregori11,4
4839248
(24)
Rainbow of loveBob Sinclar / Ben Onono11,0
49506010
(49)
Miami 2 IbizaSwedish House Mafia10,8
5042365
(36)
Guarda l'albaCarmen Consoli10,7
5152934
(51)
Just a dreamNelly10,5
5255726
(52)
Night by nightChromeo10,4
53703418
(18)
I don't believeRox10,2
54463711
(29)
Chiedimi scusaBiagio Antonacci10,0
5563883
(55)
Bang bangTommy Vee / Mr. V9,9
5656616
(56)
Suspicious mindsElvis Presley9,6
5757556
(54)
Waiting for the endLinkin Park9,4
5854489
(48)
A cuore scalzoMax Gazzè9,4
5986-2
(59)
RunawayKanye West / Pusha T9,3
60534620
(20)
Je veuxZaz9,3
61NE-1
(61)
Rolling in the deepAdele9,3
62605129
(1)
Waka Waka (This time for Africa)Shakira / Freshlyground9,2
63Re-2
(63)
We r who we rKe$ha9,0
6498975
(64)
Promise thisCheryl Cole8,2
65362016
(1)
Love the way you lieEminem / Rihanna7,9
6680804
(66)
EchoesKlaxons7,4
67667110
(66)
Take over controlAfrojack / Eva Simons7,3
6864983
(64)
Be my manAsa7,3
69473116
(2)
Vip in tripFabri Fibra / Pula7,0
70NE-1
(70)
Il tempo miglioreDavide Mogavero7,0
71NE-1
(71)
IndestructibleRobyn6,7
72NE-1
(72)
Take controlRoll Deep / Alesha Dixon6,7
7362595
(59)
Thoughts and cloudsMalika Ayane6,5
74675726
(2)
AlejandroLady Gaga6,5
7593-3
(75)
Men in loveGossip6,5
76754119
(30)
I'm in love (I wanna do it)Alex Gaudino6,5
77787816
(47)
DynamiteTaio Cruz6,3
78NE-1
(78)
NostalgiaElisa6,3
7973947
(73)
BromanceTim Berg6,1
8081528
(50)
Any which wayScissor Sisters6,1
8174868
(67)
Written in the starsTinie Tempah / Eric Turner5,9
8277-2
(77)
Night is youngNelly Furtado5,8
83322913
(4)
La mia storia con teAlessandra Amoroso5,7
84584733
(2)
Sono già soloModà / Gabry Ponte5,7
85493821
(7)
Kick ass (we are young)Mika / Redone5,5
8692-2
(86)
Bacio d'a(d)dioNina Zilli5,4
8788755
(72)
I got youCristian Marchi / Nari and Milani / Max C5,3
88829910
(81)
Nothing but loveAxwell5,2
8961664
(61)
Like a g6Far East Movement / Cataracs & Dev5,1
90
NE-1
(90)
Somebody to love meMark Ronson & The Business Intl / Boy George5,0
9176909
(76)
Born againRickie L / m:ck4,9
92847724
(3)
Beautiful monsterNe-Yo4,7
93
95-2
(93)
Hypnotize UN.E.R.D4,6
9469708
(45)
Con le nuvoleEmma Marrone4,6
9579-4
(79)
RivincitaMarracash / Giusy Ferreri4,5
96NE-1
(96)
A sud di NYLuca Napolitano / Federica Camba4,2
97483914
(28)
Wake up everybodyJohn Legend / Roots / Common / Melanie Fiona4,1
98514525
(3)
You're not aloneMads Langer4,0
99856317
(42)
One (your name)Swedish House Mafia / Pharrell3,8
100Re-27
(3)
California gurlsKaty Perry / Snoop Dogg3,8
LEGENDA: Le colonne riportano, nell'ordine: la posizione in classifica questa settimana, le posizioni delle 3 settimane precedenti, il numero totale di settimane di presenza. L'ultima colonna rappresenta un indicatore che dà la misura relativa di un successo di un brano, posto uguale a 100 quello in prima posizione. E' disponibile una nota metodologica che illustra i criteri utilizzati per l'elaborazione della classifica. I brani che abbiamo segnalato nella "Hit Parade che non c'è" e che sono poi entrati in classifica vengono segnalati dal simbolo .

Scende al quarto posto Rihanna con Only Girl (In The World), mentre è addirittura al numero 5 il più alto dei dieci nuovi ingressi assoluti della settimana: si tratta proprio della prima canzone inedita interpretata dalla vincitrice di X Factor 4.

In punta di piedi è anche scritta -fatto inusuale per il repertorio dei personaggi da "talent show" dalla stessa Nathalie (al secolo Natalia Beatrice Giannitrapani), la 30enne cantautrice romana ispirata dalla canzone d'autore di artisti come Tori Amos e Jeff Buckley, e che ha alle spalle una dozzina d'anni di gavetta. Un dato, quest'ultimo, che fa riflettere sulle ormai pochissime strade percorribili dai musicisti di talento per farsi conoscere dal grande pubblico in Italia. Nathalie ha insistito nel voler presentare questo suo brano alle finali di X Factor -e i risultati le stanno dando ragione- rifiutando un inedito che era stato scritto per lei da Pacifico, ma il suo nome viene già dato fra i quasi certi in gara al Sanremo 2011, occasione nella quale la composizione del cantautore milanese potrebbe vedere la luce.

Entrano fra i primi dieci anche Armand Van Helden e A-Trak, cioè i due dj meglio noti come Duck Sauce, con la scanzonata Barbra Streisand, mentre ne escono Just The Way You Are di Bruno Mars e Well, Well, Well di Duffy. A segnalarsi in ascesa per l'ennesima settimana, e a raggiungere i Top 20, sono invece il duetto Enrique Iglesias & Nicole Scherzinger nella super-radiofonica Heartbeat e l'ultra-melodico Francesco Renga di Un giorno bellissimo.

Singolarmente due delle presenze più assidue delle classifiche degli ultimi anni, David Guetta e Rihanna collaborano per la prima volta in quello che ha le potenzialità di diventare uno dei maggiori hit di sempre per ciascuno dei due. Who's That Chick non tradisce né lo stile electro-house del francese né l'attitudine da diva dance -qui aiutata da larghe dosi di "autotune"- della barbadiana: il brano è contenuto in ONE MORE LOVE, ristampa in formato doppio del recente album di Guetta.

Terzo classificato nella finale di X Factor ma secondo per popolarità, come testimonia il suo ingresso al n° 37, il casertano -ma residente a Modena- Nevruz (di origine turca, il cognome è Joku) tenta un compromesso difficile tra la sua anima rock e la melodia all'italiana il Tra l'amore e il male, firmata insieme a Bungaro e Saverio Grandi (quello della "Un senso" di vascorossiana fama...) e salvata dalla sua viscerale interpretazione. Un esordio che non convince del tutto, soprattutto alla luce di alcune sue ottime interpretazioni sfoggiate nel percorso televisivo, come quella di "Pigro" di Ivan Graziani e soprattutto la straordinaria e dimenticata "Cosa sono le nuvole", originariamente interpretata da Domenico Modugno nel 1967 per l'omonimo episodio firmato da Pier Paolo Pasolini per il film collettivo "Capriccio all'italiana".

Il primo album internazionale imperdibile del 2011 è già annunciato in queste ultime settimane del 2010: Rolling In The Deep è il singolo che introduce 21, secondo album a dichiarare l'età della giovane cantautrice inglese di nome Adele (il precedente si chiamava proprio 19...).
Il brano è un eccezionale esempio di blues moderno, intriso di gospel, attitudine rock'n'roll (anche nell'incedere ritmico un po' primitivo, alla White Stripes, delle prime battute) e dalla forte accessibilità: a co-firmarlo e produrlo, l'ormai esperto Paul Epworth, già al lavoro con artisti come Cee-Lo Green, Florence + The Machine, Plan B, Friendly Fires e Bloc Party.

Secondo classificato di X Factor 4 ma capace di entrare in Top 100 solo al numero 70, il diciassettenne salentino di nome Davide Mogavero si è fatto notare come il "bravo ragazzo" dalla voce alla Bryan Adams, insomma un po' "rock per le famiglie". Scritta da Francesco Renga, Il tempo migliore non tradisce tale immagine, e non fa neanche granchè per impedire ripetuti sbadigli...

Nuovo singolo di spiccata radiofonicità per la svedese Robyn, pop-star che negli ultimi anni ha assunto accenti electro e più alternativi che in passato. La piacevole Indestructible fa parte del nuovo album BODY TALK, che riassume i due mini-album precedenti (BODY TALK parte 1 e 2) insieme a 5 brani inediti.

Terzo brano a entrare in Top 100 nel giro di pochi mesi per gli inglesi Roll Deep, che in patria avevano raggiunto con le precedenti "Good Times" e "Green Light" la vetta delle chart.
Tratta dall'album appena uscito WINNER STAYS ON, la nuova Take Control -che invece in UK si è fermata al numero 29- li vede affiancati da Alesha Dixon e suona forse un po' troppo ruvida per consolidare i precedenti successi.

Ha scelto la platea di X Factor per presentarla in ateprima televisiva, ma per ora deve accontentarsi di un ingresso al numero 78: parliamo di Elisa e della nuova canzone Nostalgia, che la vede tornare alla lingua inglese. Nelle parole della stessa Toffoli, il brano, la cui musica di ispirazione celtic-rock è stata scritta con la collaborazione del compagno Andrea Rigonat, "è dedicato agli amici morti giovani". A contenerlo è l'album IVY, che mescola inediti, cover e nuove versioni di suoi brani già conosciuti.

Direttamente dai "ci piacerebbe", torna in classifica Mark Ronson: il secondo estratto per l'Italia dal suo album RECORD COLLECTION è una deliziosa canzone dal sapore vagamente africaneggiante che riesce addirittura nell'impresa di rimettere in gioco un'ex-popstar caduta nel dimenticatoio come Boy George. Dai toni (per quest'ultimo) vagamente autobiografici, Somebody To Love Me è addirittura fra le cose migliori mai incise dall'ex-leader dei Culture Club. Ad affiancarlo in questo brano è invece un debuttante per le nostre chart, cioè Andrew Wyatt dei Miike Snow, anch'essi più volte segnalati nella nostra "hit parade che non c'è"...

Ancora un reduce dall'universo dei talent show, anche se stavolta si parla di "Amici": terzo classificato nell'edizione 2008, Luca Napolitano cerca di riemergere dal dimenticatoio con A sud di NY, brano che fa parte del suo nuovo EP intitolato DI ME. Ad accompagnarlo qui è la coautrice Federica Camba, spesso alle spalle delle scoperte di Maria De Filippi, e in effetti il risultato non cambia granchè nè si distingue dalla produzione di un qualsiasi Nek...

by Pop!


Ci piace
  1. Guarda l'alba - Carmen Consoli
  2. Rolling In The Deep - Adele
  3. Hypnotize U - N.E.R.D.
  4. Somebody To Love Me - Mark Ronson feat. Boy George & Andrew Watt
  5. Fuck You - Cee Lo Green
  6. A cuore scalzo - Max Gazzè
  7. Born Again - Ricky L feat. m:ck
  8. Be My Man - Asa
  9. A Night Like This - Caro Emerald
  10. Barbra Streisand - Duck Souce
Non ci piace
  1. Loca - Shakira feat. El Cata
  2. La vita è uno specchio - Ghost
  3. Sei unica - Gianluca Grignani
  4. Ridin' solo - Jason Derulo
  5. Il tempo migliore - Davide Mogavero
Ci piacerebbe (fossero in classifica)
  1. TRA LE TUE BRACCIA - Paolo Conte
  2. LIMIT TO YOUR LOVE - James Blake
  3. ALL OF THE LIGHTS - Kanye West
  4. WALKING FAR FROM HOME - Iron & Wine
  5. DONCAMATIC - Gorillaz feat. Daley
  6. DIREZIONI DIVERSE - Il Teatro degli Orrori
  7. NOSTALGIA DEL FUTURO - Mambassa
  8. NOT IN LOVE - Crystal Castles feat. Robert Smith
  9. HEAVY IN YOUR ARMS - Florence + The Machine
  10. BEAUTIFUL TANGO - Hindi Zahra
Alla prossima.

Classifica settimana precedente: Hit Parade Brani/ Settimana n.47 del 27/11/2010

11 commenti:

sing oh ha detto...

Anche se non riterrete rilevante questa mia segnalzione io ve la voglio fare lo stesso. Almeno per chi ha voglia di ascoltare un qualcosa di diverso dlle solite mediocrità commerciali. In Russia, come in molti paesi d'Europa sta spadroneggiando nelle top 10 un'insolita e piacevole ondata di musica da discoteca. Non è house, non è la pop-dance piatta di rihanna, black eyed peas, david guetta e gaghe varie. Insomma, sono veri e propri progetti SERI che ricordano tanto i successi dance degli anni 90. Purtroppo però non capisco perchè l'Italia si ostini a boicottare alla grande Inna, Medina e tante altre canzoni che avrebbero meritato benissimo la top 10 da noi (e che infatti in Gran Bretagna, Germania e non solo l'hanno centrata e consolidata per settimane). Insomma, mi chiedo le case discografiche e le radio italiane in che direzione intendono muoversi e con quali criteri decidono di promuovere quell'artista e non quell'altro progetto. Mi chiedo perchè su certe scelte musicali l'Italia si ostini a rimanere volutamente indietro rispetto agli altri stati....mah vabè. Io comunque mi sono già stancato di sentire I Black Eyed Peas con una cover pietosa di una canzone già mielosa di suoo che spacciano tutti per inno da discoteca. La vera dance non è questa.

Quello che è vero è che i gusti son gusti e che comunque internet ti permette di ascoltare quello che vuoi. Per fortuna.

E siccome questa è un sito serio dove si può discutere intendo dare il mio piccolo contributo proponendovi alcune tracce che vorrei segnalarvi:

NYUSHA - CHUDO (Dalla Russia, prima in clssifica)
MEDINA - YOU AND I/LONELY (Danimarca credo. Una cantante che ha spopolato ovunque tranne che da noi. Mistero)
DAN BALAN - JUSTIFY SEX (quello degli O-zone di dragostea?)
GOOSE - WORDS (merita davvero di stare nei "piacerebbe". Invito ad un ascolto attento)
ARMIN VAN BUUREN & SOPHIE ELLIS BEXTR (Quella di murder on the dancefloor?) - NOT GIVIN UP ON LOVE (ok lo ammetto, non ha nula di speciale. Ma almeno non è di Nari and Milani o di Cristian Marchi..)

noto invece con piacere che la Bromance di Tim Berg è in classifica anche da noi. Seppur in basse posizioni. Se non sbaglio anche ad Hot di Inna toccò di stare nei bassifondi della nostra classifica italiana. Ci vuole uno come Armand Van Helden a fare in modo che in Italia non si balli proprio pattumiera con la sua Barbra Streisand

p.s.
vi avevo già inviato questo nel vecchio post. ma dato che è bello fresco ho deciso di ripostarlo qui. così saranno in tanti a leggerlo e (spero) a rispondermi.

Grazie per l'attenzione
Scusate per l'intrusione e per il mio Italiano (ho un po' fretta)

A presto.

Anonimo ha detto...

per me è molto meglio questa classifica.. da voi ci sono troppe canzoni sconosciute che non meritano nemmeno di stare tra le prime 100....

http://italytophits.altervista.org/blog/italia-top-50-29-novembre-3-dicembre-2010/

chartitalia ha detto...

@sing oh:
Senti, perchè non trasformi questo tuo intervento in un vero e proprio post, che ti osptitiamo volentieri sul blog; anzi potresti periodicamente fare una carrellata sulle cose che ritieni più interessanti che stanno succedendo in giro. Il nostro indirizzo email lo trovi in alto a destra nella pagina.

chartitalia ha detto...

@Anonimo delle 15.18:
Bah, liberissimo di frequentare le classifiche che credi; gli ho dato uno sguardo e mi sembra che tutti i titoli inclusi siano o presenti anche nella nostra o immediatamente usciti (in realtà sospetto che il periodo cui si riferisce sia di qualche settimana precedente rispetto a quanto indicato. E per il fatto che da noi ci siano brani meno noti, sarà mica perchè la nostra è a 100 posizioni e che quella è a 50, che dici? E poi la nostra non è confrontabile con nessun altra in quanto cumula classifiche esoteriche quali quella dei video di iTunes, Shazam, last.fm e sinanche le tracce degli album, come indicato nella nota metodologica; ma capisco che comrpendere la metodologia utilizzata è una fatica troppo grande per alcuni

PS: spero solo che il tuo intervento non sia un mero spam pubblicitario a favore di quel blog di cui sei magari il curatore; vabbe', nel dubbio te lo lascio

dancedance ha detto...

Ciao devo dire sul discorso dance che la dance-pop statunitese e' di qualita' buona come quella dell'est.In entrami casi avverto l'influenza della dance italiana anni 80-90 primi 2000.Alle radio italiane non interessa dare spazio alla dance-pop italiana o semi-indipendente come megli anni 90.C'e spazio sopratutto per le hit internazionali sponsorizzate dai soliti e con videoclip a rotazione continua.Dopo il sucesso di gaga ,il sound dance-pop che da noi riscuoteva sucesso almeno fino al 2002 per poi essere scartato e' ritornato in voga.L'importante e' che sia rigorosamente "non made in Italy" e con personaggi stravaganti che piacciono ai ggiovani.

sing oh! ha detto...

@ DanceDance
Buona la qualità dance pop USA? Non credo. La dance italiana anni 90 (vedi Da blitz, datura e compagnia bella) era nettamante di qualità superiore! tant'è vero che in quei tempi non avevamo bisogno di uno scenario pop internazionale, ci bastava la nostra musica!!!
Almeno fino al '95

E poi con questa contaminazione triste simil-italo-disco (fra l'altro non mi azzarderei neanche a chiamarla così), anche il pop ci muore. Quando io penso al pop - nel bene e nel male - penso alle canzoni impeccabili e studiate nei minimi dettagli per video ed ammicamenti delle varie boy band e di Jennifer Lopez dei primi anni 2000 .

Quello attuale, caro Dance Dance non è pop ma è un surrogato di cose senza senso (Vedi Lady Gaga, un collage di cose già viste o Rihanne varie) grondanti di vuotezza che invece tanto piace alle masse non perchè piace ma è l'unica cosa proposta dalle major. Logiche commerciali? Può darsi. Fatto stà che ci muore la musica. E intanto i paesi dell'est danno spazio alla loro musica. Waka Waka, loca e sconcezze simili che tanto piacciono agli italioti neanche si vedono in classifica da quelle parti. Sono più avanti di noi anche musicalmente, hanno capito che aria tira. Le radio italiane vanno sul sicuro e promuovono internazionale perchè occupati a promuovere i progettini di X-factor e Amici (invece della dance, ad esempio) e nel momento questi non vanno bene - come accade il più delle volte - tamponano con le marcette più infime internazionali, tipo Well well well, che non è stata promossa minimamente da nessuno stato tranne che dal'Italia per le tette della Rodriguez.

dancedance ha detto...

Ciao ribadisco che questa nuova pop dance Usa non e' male.Molto molto meglio rispetto alle varie Spears e Co proposte negli anni passati.Forse durera poco ma in questo periodo major e radio stanno proponendo un prodotto dignitoso.Dico si alle coproduzioni dance di guetta,afrojack,swedish,bello l'ultimo tommy vee,e il singolo in stile italohouse di nari,milani,marchi.Poi bisogna considerare che le nuovo generazioni non conosco la dance anni 90.in questo periodo abbiamo per le radio della musica che ha delle influenze di quella vecchia dance 90.Anche in Germania la dance pop del posto in crisi.Sono passati dagli Snap nei 90 all'hand up stridente dei 2000.Il risultato e' che la dance pop nelle classifiche teutoniche e' quella Usa eppure erano i migliori insieme agli italiani in fatto di dancepope forse i loro artisti ha dei piccoli spazi in radio almeno nella stazione dance germanica.

Anonimo ha detto...

Continuo dicendo che ritengo waka waka un pezzo brutto e sopravvalutato,a differenza della dance black eyed pad esempio.In generale la musica dance pop del momento,almeno quella proposta da M2o mi piace.il discorso si comlica se si pensa che la gente delle discoteche vuole un prodotto pseudo underground elekktro non cantato.Forse meglio un prodotto modaiolo che bella musica come la dance stile 90.

Anonimo ha detto...

Ultime parole su questo discorso.In Italia la dance pop dopo gli anni 90 non e' riuscita a modernizzarsi o si peggiorata come le songs cantate in italiano del 2003.ultimamente in Usa e nell'europa dell'est la pop-dance e' rinata.

Sing oh! ha detto...

Sconcertante!
Caro anonimo,
nell'europa dell'est la dance non è rinata perchè non se ne è mai andata (le tatu facevano dance ad esempio, prima di sfondare anche da noi, e quest'inverno gli Aqua sono usciti con My Mamma said, che è molto meglio delle canzoncine di devid ghetto, ma che l'italia, come sempre ha preferito ignorare). E quella che io definisco dance e che si avvicina alla dance anni 90 è la dance dell'est. Sopratutto la Rumena e Russa. Quella che voi osannate come musica di qualità (perchè come dite voi "E' MODAIOLA, E? GGIOVANE" hic!) è un sottoprodotto all'ammaricana di un genere che negli anni 90 avea una storia,un suo perchè ed una sua credibilità e che gli stessi discografici, in crisi negli anni 90 per il suddetto fenomeno -che snobbavano con superiorità ed invidia - ora se ne stanno servendo nel modo più becero (vedi David Guetta/Black Eyed Peas aka "note a caso in tastiera") per ridare credibilità ad un panoranma musicale che a malapena cerca di aggrapparsi ad un qualcosa di diverso dalle cagate gossipare di Britney Spears - anche in vista dei risultati scadenti in termine di vendite nel mondo dei CD - e quando quest'ondata elektro-shit finirà, tutte queste ledi gaghe e devid ghetti del cavolo torneranno a casa. E poi voglio vedere che cosa torneranno a vampirizzare.

Comunque il mio disocrso iniziale riguardava gli strani comportamenti delle case discografiche e delle radio italiane, che boicottano altri grandi successi dance che vengono dall'est e che sono arrivati in posizioni alte in varie parti dell'europa occidentale. Razzismo? La politica monopolizza la musica italiana? Fantascientifico, no? O no?

"Forse meglio un prodotto modaiolo che bella musica come la dance stile 90"
E' una frase triste, secondo me. Ma rapppresenta anche lo specchio della nostra società che segue le mode e non la qualità.
Ahiohi

Mario ha detto...

"The Flood" dei Take That è stata per un massimo di 7 settimane (Svizzera) in 10 delle chart più importanti al mondo (Italia, UK,Irlanda, Danimarca,Svizzera, Germania, Austria, Globale, Olanda, Svezia). La sua prima apparizione l'ha fatta nella classifica danese il 22 Ottobre. Il suo picco l'ha raggiunto in Inghilterra dove, entrando al n. 2, è rimasta lì per due settimane.