08 gennaio 2006

Volo Charter: 25 dicembre 1986

Questo l'elenco dei temi trattati da Christian e David nella loro tradizionale scorribanda su classifiche e trasmissioni TV dei decenni passati. Questa volta è di scena una settimana di 19 anni fa, quella del 25 dicembre 1986:
  • Cindy Lauper: True Colors
  • Paul McCartney: Press to Play
  • Duran Duran: Notorious
  • Fausto Leali: Via di qua (con Mina)
  • Cary Grant
David presenta la trasmissione abbinata alla Lotteria Italia dell'anno: Fantastico 7.
Ah, il link all'articolo su hitparadeitalia.it.

Articolo precedente della serie: Volo Charter: 19 dicembre 1967

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Questo è il sito di Lorella... www.lorellacuccarini.net

michele villotti ha detto...

nell'articolo si parla di Mirco e Ornella Menegatti definendoli "GINNASTI" in realtà lui è un bravissimo prestigiatore e lei la sua valletta. Per certo.. lei è mia moglie e lui mio cognato. Ciao Grazie per l'attenzione

Filippo ha detto...

Una curiosità ma le classifiche di riferimento dove le avete prese? non esiste alcuna classifica datata 20 settembre 1989. Sono un appassionato di classifiche e le colleziono dagli anni 80. nella classifica del 23 settembre la più vicina per data a quella presente nei voli ch data 20 settembre, al num 1 troviamo Bennato a seguire La lambada dei Kaoma e poi Raf terza Madonna che poi figura anche in nona posizione. a proposito, avete parlato spesso di periodi in cui alcuni dischi di Madge erano in classifica eppure su di lei solo offese gratuite, deduco che la signora Ciccone non sia tra i vostri artisti preferiti ma per cortesia,un po di VERO senso critico nelle critiche!!! Cito testualmente..... Madonna le ha tolto visibilità e spazio mediatico (almeno in Italia). Sono passati solo due anni da quella famosissima GIRLS JUST WANT TO HAVE FUN ma sono stati anni in cui Veronica Ciccone si è data da fare alla grande ed è senza ombra di dubbio la cantante numero uno al mondo per fama, popolarità e vendite di dischi. In Italia, esterofili come siamo, amplifichiamo tutto e lei ci pare un gigante della musica davanti al quale tutti i nostri scompaiono, mentre invece basterebbe togliersi gli occhiali con le fette di prosciutto annesse e vedremmo (o avremmo visto) una tracagnotta un po' burina, con la classica faccia da italo americana di paese che per farsi notare diventa volgare. Ma tant'è, Madonna, il nulla musicale fattasi persona, tutto fumo e niente arrosto e quindi la personificazione dei luoghi comuni più triti e ritriti, a quasi 50 anni ancora "gira", come si diceva prima. Un vero "mistero della fede", tanto per sconfinare nel profano. Ma per una che si fa chiamare Madonna non ci dovrebbero essere problemi......Dio Mio ma che le ha fatto Madonna? Una che a 50 anni gira ancora e che risulta essere con 250milioni di copie vendute l'artista donna che ha venduto più dischi (ultimo cd Confession a quota 8 milinoni di copie) al mondo non la si può liquidare in questo modo. Troppo facile e troppo da provinciali....e poi quali fette di prosciutto? Mentre nell'86 la Lauper pubblicava True colors Madonna con True Blue vendeva !8 milioni di copie dell'album sopra citato. 1 milione in Italia,album più venduto dell'anno. e nel resto del mondo? In America 7 milioni di copie,fonti Billboard e non Ciao 2001. le restanti 10milioni in giro x il mondo. Oddio se tanto mi da tanto tutti nel mondo avevano occhiali con fette di prosciutto annesse!!!!! Su sia più buono ma soprattutto più coerente. Non le piace la signora Ciccone? Ce ne faremo una ragione, ma una critica deve andare oltre i propri preconcetti.Si parli dell'artista, non del fatto che x lei è il nulla e le fa proprio schifo.......Non pretendo che lei cambi idea su Madonna ma nelle prossime critiche la prego,meno opinioni personali basate su inutili preconcetti e più critiche giuste!! Benedetto O. Wilde quando diceva che solo gli stupidi non cambiano idea.....Ultima segnalazione leggo il volo charter del 25 dicembre con annessa classifica ( pubblicata il giorno di Natale????? Ma in quale paese? Mah....)e la falsità della classifica è palese. primi nella settimana di Natale ci sono Gli Europe che nella top ten di Ciao 2001 non sono neanche presenti, Madonna che qui è STRANAMENTE assente era sesta con true blue, e dulcis in fundo la Lauper altro che quinta, era addirittura 14esima. Prego controllare meglio le fonti o almeno nel leggerle sarebbe meglio levare gli occhiali con fette di prosciutto annesse......
Saluti Filippo

ilgmk ha detto...

Piccolo commentino rivedendo questo volo charter: "True Colors" della Lauper non è affatto un inno alla bandiera USA, ma parla di autoaccettazione (ovvero "far venire alla luce i propri veri colori"). Guarda caso è diventato un inno per la comunità gay americana. Se questa è una canzone raeganiana... Diamo a Cesare quel che è di Cesare!
A Filippo: anche io colleziono le classifiche e non metto in dubbio al veridicità di quella pubblicata (tratta da Boy music). Ricorda che in Italia all'epoca c'erano almeno 5 classifiche diverse di vendita, ognuna con i propri risultati... Tra quella della Rai, di Ciao 2001 e TV Sorrisi e Canzoni c'erano spesso differenze abissali.

ilgmk ha detto...

P.S. Christian, tu ami un certo tipo di musica e va bene e quando ne parli sei decisamente in gamba. Ti suggerirei però di evitare di demolire generi e personaggi che evidentemente ami (e purtroppo conosci) meno.
Buon lavoro!
Con simpatia,
Marco

Jose ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Antonio Trolese ha detto...

true colors simbolo dell'america reganiana? una canzone simbolo della comunità LGBT equivalente dell'edonismo reganiano? cyndi lauper platinatissima e finta oca giuliva? hai mai visto qualche sua intervista al letterman show o al tonight show? perchè se le avessi viste ti accorgeresti dello sfondone;cmq sia dai tuoi giudizi si capisce che la detesti apertamente a prescindere... sono d'accordo in parte sul giudizio dell'album true colors, con questo opera la lauper si è giocata le teenager che l'hanno abbandonata a favore di madonna...

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.