16 giugno 2006

Niente di personale

Su queste pagine parliamo poco di televisione: ammettiamo di vederla poco. Nel tempo, si è conquistata un ruolo abbastanza preciso: una valida alternativa al sonnifero, tant'è che in genere, ci si abbondona nelle braccia di Morfeo dopo una decina di minuti di (tele)visione. Peccato, perchè esistono diversi programmi interessanti che varrebbe la pena di segnalare. Uno di questi mi è capitato di vedere ieri sera: si tratta di Niente di personale, condotto dal mezzo-busto di La7, Antonello Piroso.

La formula del programma è quella, piuttosto classica, del talk-show, con pubblico in sala, fortunatamente poco applaudente. L'interesse del programma è dovuto alla sobrietà dello stile del conduttore, ed ai suoi mitici gessati, very british. Il tema della serata, mi è sembrato di capire, era dedicato all'informazione, con un eccellente monologo estratto da "Quinto potere" (quello in cui l'anchorman invita a spegnere la televisione).

Piroso è diventato ormai un vero e proprio cult, l'ennesima icona gay, con schiere di fan sparsi anche in rete. Al riguardo, merita un visita un fanblog dedicato al nostro eroe, significativamente intitolato I Pirosiani, dove sono immortalate epigrafi dovute, presumiamo, all'Antonello nazionale, quale: "La vera pornografia tv è quando si mettono seduti a discutere della guerra Rita Levi Montalcini, Alba Parietti e un sieropositivo."

"Niente di personale" Compilation

Living Colour: CULT OF PERSONALITY
Perry Como: KEEP IT GAY
Jermaine Jackson: DON'T TAKE IT PERSONAL
Basia: PRIME TIME TV
Monica: DON'T TAKE IT PERSONAL (JUST ONE OF DEM DAYS)
Frankie Hi Nrg: POTERE ALLA PAROLA
Depeche Mode: PERSONAL JESUS

Nessun commento:

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.