02 dicembre 2006

Dai....stappa un Prodino !

C'è chi dice siano un milione e duecentomila persone, chi dice di meno. La solita guerra dei numeri che accompagna tutte le manifestazioni. C'è di fatto che sono tanti ma tanti quelli che oggi sfilano a Roma contro il governo delle tasse. Incredibile ma vero: una mia conoscente (vicina di casa) che ha votato DS nelle passate elezioni oggi sfila insieme alla Cdl senza essere passata dalla loro parte. Sfila perchè "sente di farlo", perchè è preoccupata per il futuro e perchè non ne può più di quella faccia rubiconda da prete di campagna con qualche peccatuccio sulla coscienza (ma signora, cosa l'ha votato a fare, volevo dirle ma poi mi sono trattenuto).

Ma non è la sola. Parecchi delusi dal centrosinistra hanno "joinato" la manifestazione. La destra (o il centrodestra) è generalmente refrattaria alla piazza. Preferisce esprimere il suo dissenso in altri modi. E poi, diciamolo: la piazza e gli slogan sono appannaggio della sinistra. Ma quando non ne può davvero più, anche la destra (o i semplici cittadini) scendono per le strade. Non so se prima era così. Ho letto di una grossa manifestazione a Milano nel 1971 contro i sindacati e il loro strapotere. Mi ricordo una manifestazione nel 1996 ed una nel 1998 contro il ribaltone che diede vita al governo D'Alema (un milione di persone). Comunque si contano sulla punta di una mano. Se dovessimo contare quelli della sinistra e dei danni che procurano alla città di Roma (a partire dalla viabilità fino alle scritte sui muri) non basterebbero 10 LIBRI! Ecco, di una cosa siamo sicuri: il marmo dei ponti di Roma sarà questa volta risparmiato dalle bombolette spray.
A me i cortei fanno schifo anche per questo , per lo sporco che lasciano alla fine. Oltre a darmi un senso di angoscia e di claustrofobia. Non ci andrei mai (e mai ci sono andato) . Non mi piace essere intruppato e gridare slogan solo perchè lo voglion loro (tanto per citare Lauzi) anche se sono della mia stessa parte. Sì, lo so, sono strano ma sono anche tanto contento di esserlo. La differenza più visibile tra un corteo della sinistra ed uno della destra è il senso di tranquillità che si respira nel secondo: niente bandiere bruciate, niente scontri con le forze dell'ordine. Ma soprattutto non c'è cattiveria o meglio quel senso di negatività e di distruzione che accompagna i cortei della sinistra dove tutto è da bruciare/distruggere/sfondare/picchiare. Certo, non per colpa di tutti i partecipanti ma di una parte più estremizzata. Mi ricordo un anno fa o due di una bella manifestazione per la pace rovinata dai soliti stronzetti con il passamontagna (ancora sono rimasti al passamontagna...che tristezza!) Eppure anche qui c'erano delle frange estreme: Forza Nuova, Fronte Nazionale Italiano e ultras della Roma e della Lazio . Però tutto tace, tutto è calmo. Un motivo ci sarà. Nella coalizione governativa c'è una certa tranquillità: la piazza è la democrazia, dicono . Solo il povero Prodi continua a ridere nervosamente , a dire che non è successo nulla e non ha ancora capito di essere un uomo sempre più disperatamente solo.
Nella graduatoria delle persone che più non mi piacciono è sceso al secondo posto. Per solidarietà verso il genere umano.
Mi fa tanta pena quel Casini con i suoi 12.000 sfigati che si sono dati convengo a Palermo. 12.000 ! Cioè tutti quelli che lo hanno votato compreso le varie sezioni nazionali.
Mi piace come espone le sue teorie Piero Sansonetti (di Liberazione) alla tv durante la lunga diretta : una persona pacata, che ammette la forza dei numeri, uno "normale". Tutt'altra pasta di certi tarantolati di giornalisti che militano in altri quotidiani che si dichiarano moderati. Per solidarietà umana.
A proposito, chissà cosa scriverà il Messaggero della manifestazione dell'UDC (di proprietà del papà della signora Azzurra Caltagirone in Casini).

10 commenti:

Marcello ha detto...

Dai che ce la facciamo a rimandarli a casa presto e a vedere il nostro futuro ancora associato alla parola "speranza" e non alla parola "terrore" !!! Avanti popolo della libertà, siamo tantissimi !!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

A me che sono di destra questa destra ha profondamente deluso :P :P :P
Bossi è stato un grande comunicatore ed abile accentratore di masse, però adesso fa tenerezza. Lo dico senza cattivaria; mi stupisco di come il suo medico gli permetta di sottoporsi a tanto stress. Non può essere certo lui l'immagine di una opposizione in salute.
Nulla di particolare contro Berlusca; mi preoccupano di più alcuni loschi figuri che frequentano la sua corte. Dopodichè se per una volta cantasse nà bella canzunciella, invece di ricordarci perpetuamente che "i comunisti sono l cacca della società; noi belli e puliti, voi miserabili fannulloni"; risulterebbe meno tedioso.
La delusione più grande però è Fini. Le cose sono due: o la Prestigiacomo (presunto flirt tra i due) l'ha fatto sbiellare; oppure piuttosto che avere tra i piedi una colf filippina, s'è reinventato domestico ad Arcore. Da un pò di tempo a questa parte, totalmente asservito al Cavaliere. Sarà un bene per la coalizione, ma a me sembra un suicidio politico.
Uno che mi piaceva era Gasparri, poi una volta al Governo s'è inebetito.
Prossima volta voto la Fiamma.

ceccobeppe ha detto...

Non per fare il guastafeste di questo rinnovato-vento-forzista-che-sempre continuerà-a-soffiare-carico-di-speranza e-libertà-contro-il-terrore-del-regime-della-sinistra, ...yohoo!,però vi ricordo che sono anni che votiamo per il minore dei mali, che, come diceva ich nell'altro post, i problemi veri che nessuno, a dx e sx, vuole affrontare sono altri, che la camorra (e tutti i partiti ci sono più o meno dentro) fattura in un anno quanto una finanziaria, ecc....quindi alcune considerazioni:
1. L'entusiasmo di questo articolo sembra quello di Bondi in persona. Io, purtroppo, quando sento dire che questo finanziaria è fatta di m...a da uno che di finanziarie ne ha fatte 5 e in 5 anni ha bruciato 5 punti di disavanzo (non so quanti miliardi di euro, ma tanti) e non si sa dove cavolo sono finiti, non riesco a esaltarmi.
2. Questa finanziaria non è magnifica (io personalmente di soldi ce ne rimetto, e anche un bel po'),però di alternative se ne vedono poche. Il discontento mi sembra più che altro dei commercianti e lavoratori in proprio spavenati dal fatto che il gaverno ha iniziato a farsi pagare le tasse (che sono alte, è vero però preferite tagliare fondi ancora alla scuola o alla sanità che già colano a picco? preferite tagliare la spesa riducendo il numero dei comuni, dei rappresentati delle regioni, delle province -a che mi...ia servono le provice??- e capire dove vanno a finire i soldi delle spese pubbliche? meglio la seconda, ma nessuno lo farà mai, vedi motivi di sempre)
3. Questo governo è su da poco ed è già decisamente criticabile. Vedi Fioroni, l'indulto (patta con centrodx), i partiti che si scannano sugli spini, l'eutanasia (tra poco dopo le ultime dichiarazioni della Bindi), ecc... Io sono di sinistra ma se l'alternativa fosse qualcun'altro (va bene anche Angela Merkel) lo voterei. Il problema che l'alternativa si chiama Silvio Berlusconi. Come fate, voi che criticate la sinistra, a osannare Silviuccio? (devo elencare il suo operato di governo o la sua ascesa al potere/intallazzi vari?) Io la critico spesso la sinistra, ma dopo sento solo amerezza.
4. Riguardo alla manifesta non vediamo solo rose e fiore. Ci sono anche gli insulti ai gay e i fischi all'inno di Mameli. Nel complesso, però, sono d'accordo con Christian quando dice che c'è più ordine di una manifestazione della sinistra (volendo ben vedere, però, anche qui i motivi possono essere molti)

Francesco ha detto...

Una grandissima manifestazione!
Piena di gente e di voglia di libertà!
E finalmente, cosa che non si era mai sentita nelle manifestazioni della sinistra, dal palco sono venute parole sagge, discorsi sensati, valori veri e che parlano al cuore della gente.
Dopodichè Demo Morselli ha lasciato palco e microfono a Berlusconi, Fini e Bossi.

Anonimo ha detto...

Caro Francesco, non roderti...pensa a quella faccia da stitico che è il tuo presidente del consiglio. Magari ti passa la voglia di giocare afare il burlone..

Anonimo ha detto...

io sinceramente non ci trovo nulla di esaltante nel vedere 500mila persone molte delle quali con il viaggio pagato che vanno a roma a dire quanto è bello silvio e che come lui non vogliono pagare le tasse. io ci perdo con la finanziaria ma almeno non sono governato da una persona di cui ci siamo dovuti vergognare per 5 anni. si vergognare significa avere una persona che è li a farsi solo gli affaracci suoi e che non gliene può fregare nulla di distruggere l'italia. ma lo sapete per cosa si pagano le tasse? conoscete un paese civile dove non si pagano le tasse?
le tasse servono a mantenere aperti gli ospedali e le scuole.
servono a dare servizi a chi non si può permettere nulla e servono a pagare il servizio del debito pubblico dei debiti fatti da craxi ed altri governi della prima repubblica per accontentare tutti noi ma prima di tutti lui
quindi che paghi mi sembra giusto mica si può volere solo guadagnare

sara ha detto...

"io sinceramente non ci trovo nulla di esaltante nel vedere 500mila persone"

500 mila persone?? ma cosa hai visto?
Viaggio pagato? Sei talmente pervaso di cattiveria da non renderti conto di quello che dici. Il viaggio semmai lo pagano i sindacati quando ci sono le manifestazioni della sinistra, quando reclutano anche i malati negli ospedali per fare numero. Qui sono andati in piazza per dire SIAMO STUFI. CI AVETE ROTTO IL..
Sei contento delle tasse? Visto che ci sei, paga anche le mie, che io di soldi non ne ho più.

Marcello ha detto...

Oddio... l'anonimo che difende le tasse messe da Prodi ancora mi mancava !

Hai ragione, le tasse sono utili: adesso tasseranno anche l'aria per finanziare qualche festa dell'unità in più in Emilia e in Toscana, ormai manca solo questo.

A me sembra poi che l'unico che abbia cercato di costruire qualcosa per l'Italia e gli italiani sia proprio Silvio (lavoro, imprese, famiglie, pensioni, grandi opere, sanità ecc.ecc.). Poi sono arrivati i distruttori e hanno bloccato tutto, pensando ad aumentare le dosi di droghe e a tassare il pronto soccorso, gli artigiani, le imprese e le famiglie, povere e ricche che siano.

Ah beh... adesso sì che stiamo bene, si è visto a San Giovanni come siamo tutti felici. Chapeau.

Babbo Natale ha detto...

oh, marcello,
spero che tu sia sul libro paga del berlusca, almeno ci sarebbe un razionale per la tua attività di propaganda

viceversa ci sarebbe davvero da preoccuparsi; dimmi, credi anche alla befana o ti limiti a Santa Silviaus?

Marcello ha detto...

Quantomeno motivo le ragioni della mia stima verso Silvio e del mio disprezzo per la gang di Prodi, senza sparare nel mucchio con nickname finti.
Comunque, caro Babbo Natale, preoccupati del tuo conto in banca con l'attuale governo(?), e non della mia salute !!! :-P

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.