17 dicembre 2006

I cartoni animati degli Anni '70 e '80

Grazie alla passione ed alla determinazione di Valerio, sul sito hitparadeitalia.it abbiamo inaugurato una nuova sezione che dovrebbe far piacere a tutti coloro che sono cresciuti a "pane e cartoni" tra la seconda metà degli anni '70 e la fine degli '80, quando in televisione sono passate le migliori serie di cartoni animati, rigorosamente giapponesi.

Il progetto di Valerio è piuttosto faraonico: fare la radiografia delle varie serie analizzandone le diverse caratteristiche. In particolare, per ogni serie, vengono presentati:
  • una breve schede con i dati essenziali della serie
  • l'ambientazione storica
  • l'intreccio narrativo
  • i vari personaggi della serie
  • le eventuali scene censurate
  • la recensione della serie
  • una selezione dei momenti più significativi della serie, con la visualizzazione dei frammenti più significativi
  • l'elenco di incongruenze narrative
Insomma, un rigorosissimo lavoro quasi da entomologo.

Inoltre, la sezione è arricchita da altre sottosezioni dedicate a diversi tipi di classifica (le sigle più vendute, le sigle preferite dei visitatori, le scene più memorabili), oltre ad alcuni indici che rendono più facile il ritrovamento veloci di sigle e personaggi delle varie serie.

Particolare cura è posta nella ricerca di spezzoni video disponibili su YouTube e/o Google Video, eccellenti per illustrare e complementare il discorso critico sviluppato da Valerio.

La prima serie presa in considerazione è quella di Lady Georgie, forse non tra le più celebri ma è servita egregiamente per la messa a punto della sezione. A breve seguiranno due "colossi" quali Atlas Ufo Robot e Jeeg Robot.

Ok, bando alle ciance. Se volete sapere di cosa si tratta, puntate il vostro browser alla prima serie analizzata: Lady Georgie.

24 commenti:

christian ha detto...

Essendo già abbastanza "particolare" da piccolo, ho sempre odiato i cartoni animati giapponesi perchè mi sembravano troppo diversi e poco umani rispetto a quelli classici della WB, della Disney e di Hanna & Barbera. Ma anche da quelli così infantili e teneri della scuola dell'Europa dell'Est. Credo che l'unico cartoon made in Japan visto sia stato HEIDI. Comunque mio fratello vedeva tutto indistintamente e conoscevo tutte le sigle.
Dalle 14 alle 20 era sempre davanti a quel maledetto televisore. O per i cartoni animati o per giocare all'Intellivision. Ma questa Lady Georgie mi era sfuggita !

paolo ha detto...

I cartoni dell'est! Ne ho visti alcuni da piccolo e anche in tempi più recenti, ed ho una sola parola: agghiaccianti. Ricordo una favola dove una bambina per vanità indossava delle scarpette rosse, appena indossante comincia a girare per il mondo ballando in continuazione; alla fine, pur di non ballare più accetta di farsi tagliare i pidi da un falegname che la tiene a vivere con se, poi si vede la vita di questa ragazza che fino alla vecchiaia fa sempre lezioni di umiltà mostrando i suoi piedi (mancanti).

diego ha detto...

detesto Lady Georgie, ora che so che l'ha disegnato l'autrice di Candy Candy (altro cartone che detesto) posso capire perché sono così simili, nel senso che le due protagoniste ogni volta vivono situazioni disperate, come se ci avessero il malocchio...

Leonardo ha detto...

Complimenti a Valerio! Analisi perfetta, ineccepibile, da perfetto osservatore che non scade in sentimentalismi in cui potrebbe incappare un appassionato come me di cartoni giapponesi, e in particolare di Lady Georgie!
Non vedo l'ora di poter leggere tutte le serie storiche che tratterà in futuro!
ANCORA UN BRAVO A VALERIO PER IL SUO LAVORO, OSEREI DIRE "CERTOSINO".

Anonimo ha detto...

volevo dire a christian,che nessun cartone ma dico NESSUNO sono e saranno mai tanto umani e reali,è un mondo fantastico dove i ragazzini hanno la possibilità di evadere dallo schifo della vita reale e poi mi vieni a dire di quei cavolo di cartoni americani della WB dove vincono solo che Twtti e uccellaccio che non mi ricordo come si scrive,censurassero più le scene di morte e violenza piuttosto che qualche bacio o sedere scoperto!W lady Georgie e tutto il regno delle anime giapponesi!!!!!

Anonimo ha detto...

i cartoni animai gipponesi erano e soo per me belli e volevo dire a christian, che non è vero che sono poco umani e diversi

Anonimo ha detto...

visto che siete così bravi venite a darci una mano? cercavamo proprio dei super esperti come voi!!!

Anonimo ha detto...

http://diamagic.space.live.com

alessia ha detto...

Se c'è un'accusa che non può essere mossa contro i cartoni giapponesi è la mancanza di umanità...soprattutto se paragonati a Disney o meglio alle macchiette Warner o Hanna e Barbera!!

L'umanità la fa da padrona nei cartoni del Sol Levante (sia per le tematiche trattate quanto per il fatto che i personaggi sono esseri umani) ed è proprio questa la caratteristica che me li ha fatti amare e preferire a tutti gli altri..

Purtroppo però questi cartoni, sono stati e sono tuttora vittime di pregiudizi cattivi e infondati, dettati dall'ignoranza...quindi è facile che si senta parlar male di loro gratuitamente!!
La sorte opposta è toccata a Disney, sempre beatificato e sopravvalutato dal punto di vista morale, nonostante anche se si è reso poco noto, il papà di Topolino non fosse affatto uno stinco di santo..ma un uomo legato saldamente alla massoneria che più e più volte ha inserito nei suoi fumetti e nei suoi film d'animazione, simboli fallici e della massoneria.
La sua casa di produzione ha pure scampato un vergognoso processo per satanismo, sborsando fior di miliardi...
In Bianca e Bernie col fermo immagine, compare la figura di una donna nuda con le corna da demone...

Però le mamme si sentono protette, lasciando i loro pargoli ore ed ore davanti a Disney Channel..

Comunque Georgie è un anime fantastico.
Io l'ho seguito da bambina senza censure e garantisco che aver visto un suo seno nudo giustificato dal contesto, non mi ha minimamente suscitato richiami sessuali o cose sporche..
Censure inutili quindi, che sono servite solo a rovinare un piccolo capolavoro qual'è appunto Lady Georgie!!

Valerio SezCartoni ha detto...

Ringrazio Alessia per l'intervento sulla censura. Vedi Alessia, hai senza volerlo anticipato il mio pensiero sul fenomeno censura. Ho voluto dedicare un apposito spazio nella Sezione Cartoni per sottlineare quello che hai sintetizzato. Le scelte editoriali diventano davvero discutibili in casi come quello di Lady Georgie, che "costringe" ad una scelta di campo: o si trasmette integralmente o non si propone ad un pubblico infantile. La verità è che non è una serie per "bimbi": contiene tematiche troppo complesse.
La censura purtroppo non si è limitata solo a quella serie: arriveranno "Lamù", "Occhi di gatto", "Lupin", che sono state sottoposte ad altrettanti tagli. Volenti o nolenti bisogna farci i conti...

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, sto impazzendo... chi si ricorda il titolo di quel cartone animato anni 70/80 di un ragazzo che aveva un pronipote (che era anziano però"?", con barba lunga) e in ogni episodio faceva un viaggio nello spazio con un'astronave gonfiabile insieme ad un cane?
Mi poiaceva un casino...
Grassie
Anto

Anonimo ha detto...

Il cartone é "La famiglia Mezil"
Titolo originale Mezga Family- Ungerese-Nato come pubblicitá per una catena di supermercati ^__^
Chi andava in giro nello spazio con l'astronave gonfiabile e il cane parlante, era Aladar nella terza serie ;-)

Anonimo ha detto...

Ciao.Volevo dire a Christian che potrebbe guardare, ora che e' grande ,qualche cartone giapponese degli anni passati.Scoprirai che ci sono cartoni giapponesi con storie umane e sentimenti profondi che lasciano un segno in chi le vede.ti consiglio ,REMI,PELINE STORY,MARCO DAGLI APPENNINI ALLE ANDE.e per cominciare GIORGIE .sono certa che cambierai idea! ciao lu

Anonimo ha detto...

Grazie! Non sapete da quanto tempo stavo cercando di ricordare il titolo della Famiglia Mezil, era un cartone fantastico e super intelligente. Grandi!

Anonimo ha detto...

HELP ME!Non sarò per nulla precisa: c'era un cartone verso la fine degli anni 80...iniziava con dei ragazzi che entravano con un trenino in una grotta al luna park...da li passavano in una realtà parallela...qualcuno si ricorda il titolo di questo cartone? Ho anche un'altro quesito: sempre fine anni 80, la sigla inizia con dei ragazzi(in carne ed ossa) che suonano chitarra batteria ecc...in una scuola...poi ad un certo punto si trasformano in cartoni animati...Ditemi che non li ho visti solo io...

lella ha detto...

ciao qualcuno sa dirmi il titolo di quel telefilm degli anni 70 dove c'erano 4 ragazzini 2 maschi e 2 femmine veri in ambiente a cartone animato? Mi sembra che all'inizio arrivavano su un battello. Uno aveva spesso un cappello una ragazzina era bionda,dovevano affrontare delle aventure......grazie

Stefano ha detto...

chi si ricorda il nome di quelle serie giapponesi penso, dove i protagoniomini erano uomini e mostri giganti in città in miniatura, che lanciavano palle di fuoco.... i personaggi erano veri però, una sorta di power ranger di oggi... chi mi aiuta ?

Anonimo ha detto...

Sto cercando informazioni su un film anime anni '70 '80 in onda su dei canali secondari quando ero bambino,raro , parla di un ragazzo con delle asce,che deve sconfiggere una strega delle nevi , combatte con dei lupi che si smaterializzano. Chi ha delle informazioni a riguardo ? molte grazie

Anonimo ha detto...

Salve a tutti, sto cercando di ricordare un cartone animato di un esserino che diceva gi,gi,gi,e poi pronunciava genonimooo... e se non sbaglio succedeva qualcosa tipo veniva scaraventato via come un fortissimo starnuto. Grazie

smile ha detto...

Ciao ragazzi, per ho scoperto una serata tutta dedicata ai cartoni animati di quando eravamo piccoli.
Si tratta di una FESTA IN MASCHERA dove ci si potrà ritrovare fra amici e personaggi animati!

ecco qua cosa dice la serata:

Venerdì 19 Febbraio
GENI carTOONevale

Quante volte tra amici si sono passate ore a discutere dei cartoon preferiti, celebrando i propri idoli d'infanzia, ricordando, anche con un po' di tristezza i pomeriggi invernali incollati ai tv-color tra Puffi e Voltron, Memole e Occhi di gatto, David Gnomo e Daitarn 3.... il tutto gustando un billy e una fetta di pane e nutella...
Per onorare l'innocenza perduta vi aspettiamo per un trash carnival party in piena regola...
Live in stage:
GENI-TALI
a seguire commercial e revival sound per ballare fino a notte fonda

Voi pensate al travestimento... il pane e nutella lo mettiamo noi.....

Happy music 360°
dj set by Lambraothres

Ingresso sottoscrizione
Apertura ore 22.00
Inizio concerti ore 22.30

SPAZIOAURORA
Via Cavour 4, Rozzano
www.spazioaurora.net – info@spazioaurora.net

su Fb STAMPA SPAZIO AURORA

bye bye

smile ha detto...

Ciao ragazzi, per ho scoperto una serata tutta dedicata ai cartoni animati di quando eravamo piccoli.
Si tratta di una FESTA IN MASCHERA dove ci si potrà ritrovare fra amici e personaggi animati!

ecco qua cosa dice la serata:

Venerdì 19 Febbraio
GENI carTOONevale

Quante volte tra amici si sono passate ore a discutere dei cartoon preferiti, celebrando i propri idoli d'infanzia, ricordando, anche con un po' di tristezza i pomeriggi invernali incollati ai tv-color tra Puffi e Voltron, Memole e Occhi di gatto, David Gnomo e Daitarn 3.... il tutto gustando un billy e una fetta di pane e nutella...
Per onorare l'innocenza perduta vi aspettiamo per un trash carnival party in piena regola...
Live in stage:
GENI-TALI
a seguire commercial e revival sound per ballare fino a notte fonda

Voi pensate al travestimento... il pane e nutella lo mettiamo noi.....

Happy music 360°
dj set by Lambraothres

Ingresso sottoscrizione
Apertura ore 22.00
Inizio concerti ore 22.30

SPAZIOAURORA
Via Cavour 4, Rozzano
www.spazioaurora.net – info@spazioaurora.net

su Fb STAMPA SPAZIO AURORA

bye bye

Ataru ha detto...

Adoro tutti i cartoni animati Giapponesi, ed è bello vedere che tante altre persone condividono la mia stessa passione.Tra l'altro Georgie è uno dei miei cartoni preferiti sia per intensità della storia sia per la sigla, che mi ricorda tanto le giornate davanti al televisore a guardare Bim Bum Bam.

Anonimo ha detto...

Cari amici,
vorrei informarvi che dal 26 al 29 ottobre torna VIEW Conference a Torino, il più grande evento sull'animazione, il 3d, la computer grafica. E' gratuita!
Per info www.viewconference.it.
Un caro saluto, Rossana

Milo ha detto...

A chi non piacerebbe rivederne tutti gli episodi? Il mio sito è un box contenente tutti gli episodi di Lady Georgie ma anche di tanti altri cartoni degli anni 70-80 www.cartoons80.altervista.org

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.